Cianfotta estiva light, senza patate.

Cianfotta estiva light

Cianfotta estiva light, senza patate

La cianfotta (letteralmente : “ miscuglio ”) di verdure miste di stagione, viene chiamata anche ciambotta, è la versione partenopea della caponata, piatto tipico della tradizione culinaria italiana, costituita da un gustoso mix di ortaggi freschi cotti in un’unica padella o casseruola, cugina della ratatouille francese, tipica della Provenza. Ogni regione ha la sua variante di questa preparazione vegetariana, per indicare la quale si usano termini diversi a seconda della località, come dicevo sopra.

E’ un contorno estivo e light che viene sempre apprezzato da tutti. Particolarmente goloso in estate quando ci sono melenzane e peperoni appena colti. Un piatto esemplare per le sue qualità nutrizionali, ma soprattutto buonissimo.

La mia versione è light perchè mancano le patate, ma in ogni caso è un contorno sano e gustoso che viene indicato anche nelle diete ipocaloriche.

Mi raccomando, la Cianfotta deve venire cremosa e NON acquosa.

Cianfotta estiva light
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate

Ingredienti per la Cianfotta estiva light

300 g cipolle novelle
2 zucchine (grandi)
2 melanzane ovali nere
1 peperone rosso
1 peperone giallo
300 g pomodorini ciliegino
150 ml olio extravergine d’oliva
2 bicchieri acqua
Mezzo bicchiere vino bianco
q.b. peperoncino
q.b. basilico
q.b. sale fino
q.b. origano (facoltativo)

Strumenti

Tagliere
Coltelli
Casseruola dai bordi alti

Passaggi della Cianfotta estiva light

Lavate bene ogni verdura e tagliatele a pezzi medi (non troppo grandi e nemmeno troppo piccoli).

Lasciate soffriggere la cipolla in una casseruola con l’olio extravergine, aggiungete il peperoncino e fate cuocere per circa 8 minuti, tirando con il vino bianco. Subito dopo aggiungete solo le melanzane e fatele cuocere con 1 bicchiere e mezzo di acqua (calda) per circa 10 minuti (questa verdura ha bisogno di maggior tempo di cottura) .

Cianfotta estiva light

Solo quando le melanzane saranno cotte, aggiungete anche le zucchine e i peperoni e mescolate (volendo, anche le patate). Passati 10 minuti circa, aggiungete infine i pomodorini, dopo qualche minuto ancora un bicchiere d’acqua (calda) e coprite con un coperchio il tegame. Lasciate cuocere per 30/40 min a fiamma media. 

Cianfotta estiva light

Appena avrete ottenuto la giusta cottura e la giusta consistenza cremosa mescolate ancora, salate a vostro piacimento e aggiungete basilico a pezzetti (se vi piace potete aggiungere anche origano).

Far riposare almeno una mezz’oretta prima di servire.

Cianfotta estiva light

Note e Consigli

Se non avete problemi di linea, potete aggiungere anche 2/3 patate (sempre dopo la cottura delle melanzane).

Per una cianfotta ancora più gustosa: prima di spegnere il fuoco, salare a piacere, aggiungere un pizzico di origano e il cacioricotta cilentano grattato o a pezzetti.

La Cianfotta si conserva in frigo per 3 – 4 giorni, ma potete tranquillamente congelarla.

Variante della Cianfotta al Forno

Se non avete tempo, potete tranquillamente preparare la vostra Cianfotta anche al forno.

Il procedimento è pressappoco lo stesso. L’unica cosa che consiglio è di mettere le verdure, tutte insieme, in una teglia da forno bella alta, con l’aggiunta di un bicchiere d’acqua ed olio evo e di coprire la stessa con un foglio d’alluminio.

Preriscaldate il forno e fate cuocere per 40 minuti a 180 gradi. Successivamente, eliminate dalla teglia la carta argentata e lasciate dorare in superficie le verdure. Attenzione, però, a non seccarle troppo!

Consigli per gli Acquisti !!!

Ho cucinato la Cianfotta nella mia casseruola ovale dai bordi alti di Le Creuset in ghisa perfetta per cotture lente, diffonde il calore in modo uniforme e lo conserva a lungo, garantendo risultati eccellenti.

Il prezzo è alto, ma ora la trovi ad un ottimo prezzo su Amazon, quando l’ho acquistata io c’era anche la possibilità di pagarla a rate.

Seguimi anche su i miei profili Social, per non perdere nessuna ricetta ! : 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.