Crea sito

Torta salata porro e fontina – Crostata di Natale

La torta salata porro e fontina è una perfetta crostata di Natale che potremo proporre a tavola tra gli antipasti o, ancora meglio, come piatto di mezzo vegetariano. La mia ricetta è semplice, digeribile e veloce, è cosparsa di nocciole croccanti e profuma leggermente di cannella. Ho preparato la torta salata porro e fontina con una base di pasta brisée al burro di cocco e un ripieno di porri cotti al vapore e fontina. Complice una bella teglia, per l’occasione le ho dato un look festoso, confezionandola come un pacchetto di Natale. Non dimenticate una spolverata di cannella: la spezia giusta per la fontina, per i porri e per Natale.

Torta salata porro e fontina
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
382,68 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 382,68 (Kcal)
  • Carboidrati 35,45 (g) di cui Zuccheri 3,84 (g)
  • Proteine 13,21 (g)
  • Grassi 22,62 (g) di cui saturi 15,80 (g)di cui insaturi 4,56 (g)
  • Fibre 2,58 (g)
  • Sodio 758,64 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 83 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per la pasta brisée

Due parole sul burro di cocco, che vi consiglio di provare ad usare. È non solo molto buono, ma anche più leggero e digeribile del burro animale. Nello stesso tempo non ha la stessa resa della margarina o dell’olio: otterremo un impasto leggero ma friabile, come se avessimo usato il burro di latte vaccino. Molto diffuso nella cucina vegana, lascia un leggerissimo profumo di cocco che non disturba. In questo caso, mi è servito ad alleggerire una preparazione da inserire in un pranzo importante a più portate. Quello che ho usato è questo, ma in commercio ne trovate molte marche.
  • 200 gfarina 00
  • 70 gburro di cocco
  • 20 mlacqua (gelata)
  • 3 gsale (mezzo cucchiaino)

Per il ripieno

  • 450 gporro (cotto al vapore)
  • 200 gfontina
  • 5 gsale
  • 3 gcannella in polvere (una leggera spolverata)
  • 2 gpepe nero
  • 10 ggranella di nocciole (tostata e salata)

Strumenti

Recentemente mi sono comperata due teglie antiaderenti un po’ diverse dal solito. Una quadrata che ho usato per questa torta, e una rettangolare lunga e stretta. Sono belle perché differiscono dalla solita teglia rotonda e permettono di giocare un po’ con l’aspetto delle torte, come ho fatto io oggi. Sono molto leggere ma anche estremamente pratiche perché hanno il fondo rimovibile, che permette di estrarre facilmente le preparazioni, senza aspettare. Insomma, io le adoro.

    Come preparare la torta salata porro e fontina

    Userò come sempre il robot da cucina per impastare: un fido alleato che mi semplifica la vita. Il mio è questo e ne sono molto soddisfatta.
    1. Torta salata porro e fontina

      Nel bicchiere grande del robot, impastiamo la farina con il sale e il burro di cocco, a temperatura ambiente. Aggiungiamo acqua fredda a piccolissime dosi, solo quella che servirà per ottenere un impasto morbido.
      Quindi mettiamo da parte e occupiamoci dei porri: laviamoli, tagliamoli a listarelle e cuociamoli al vapore con un pizzico di sale, per dieci minuti circa. Proseguiamo stendendo la pasta abbastanza sottile e tagliandola di misura per la teglia che useremo; bucherelliamola con i rebbi di una forchetta.
      Disponiamo la fontina tagliata a fette sulla pasta e ricopriamola di porri, infine aggiungiamo una leggera spolverata di cannella e di pepe nero.

      Possiamo decorare in tanti modi, usando i ritagli di pasta avanzata. Io oggi ho creato un bel pacchetto di Natale e la teglia quadrata mi ha fatto da maggiordomo. Inoltre ho fatto dei mini biscottini natalizi di pasta brisée, con cui ho completato la decorazione.

      La torta cuoce circa venti minuti a 200° e si solleva facilmente senza rompersi, grazie al fondo rimovibile della teglia. All’ultimo momento, ricordatevi di aggiungere un cucchiaio di granella di nocciole, precedentemente tostata con una spolverata di sale.

    Note della cuoca

    Decorare le torte mi piace tanto. Con poco impegno e qualche minuto in più, possiamo trasformare un piatto semplice come questo in un piccolo capolavoro. Questa decorazione, in particolare, è facile e carina.
    Fidatevi di me: il segreto della bontà di questa torta è quel pizzico di cannella. Non fatevi ingannare dal pregiudizio secondo cui la cannella sta bene solo con i dolci!

    Se ti piacciono le torte salate sei fortunato: piacciono tanto anche a me e ti consiglio di leggere la ricetta della torta alle erbe aromatiche, fatta con pasta fillo croccantissima e un ripieno di verdure ed erbe. Se cerchi buone idee per Natale, torna alla HOME troverai altre ricette, dolci e salate. Non perdermi di vista, perché arrivano i miei speciali delle feste: c’è già una raccolta di dolci da confezionare, con tante piccole idee utili.

    Seguimi su Facebook e su Instagram. Troverai ricette veloci, molti consigli utili e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

    Nota: In questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

    4,8 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.