Scarola con uvetta e pinoli

La Scarola con uvetta e pinoli, è un piatto tipicamente romano, o per lo meno a casa mia, è stato sempre cucinato come tale. Dunque chiamare questa ricetta scarola alla romana, scarola stufata o semplicemente saltata in padella, dovrebbe essere la stessa cosa…ma poi non ne sono tanto sicura. L’importante però è che sia comunque buonissima, ed essendo la stagione giusta per prepararla, non me la faccio mai mancare.
Ve ne sono molte varietà di questa insalata con cui preparare la scarola uvetta e pinoli, tipo scarola a cornetto, a cuore grande, bionda, riccia…, quindi senza problemi, utilizzate pure quella che trovate al momento.
Non solo questo tipo di indivia a cui appartiene anche l’insalata Belga, è molto buona, ma grazie alle sue proprietà ( sali minerali, fibre, vitamine), fa anche molto bene.
Che aspettate a preparare questa deliziosa Scarola con uvetta e pinoli? Provatela subito per vederne la riuscita, perché è un contorno perfetto da servire con le pietanze di Natale.

Scarola con uvetta e pinoli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.200 kgscarola riccia (indivia)
  • 1cipolla grande
  • 4 filettiacciughe sott’olio
  • 100 golive di Gaeta denocciolate
  • 30 gpinoli
  • 50 guvetta
  • q.b.sale
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Padella antiaderente

Come si prepara la Scarola con uvetta e pinoli

  1. Per preparare la Scarola con uvetta e pinoli, vi consiglio di organizzarvi con tutti gli ingredienti già dosati, così da avere tutto a portata di mano.

    Pulite la scarola, lavatela e mettetela a scolare all’interno di uno scola pasta.

    Nel frattempo in una padella antiaderente, versate mezzo bicchiere di acqua, assieme alla cipolla tagliata a fettine.

    Lasciate cuocere fino al completo esaurimento del liquido, così da ammorbidire per bene la cipolla.

    A questo punto, aggiunte l’olio extravergine di oliva, le acciughe, e dopo aver fatto rosolare il tutto per pochi secondi, unitevi anche la scarola.

    Coprite con un coperchio, abbassate leggermente la fiamma, e cuocete fino a che non si sarà del tutto ammorbidita.

    Infine, aggiungete anche i pinoli, l’uvetta, le olive denocciolate, e aggiustate di sale, ma non troppo perché le acciughe ne rilasciano di proprio.

    Amalgamate bene, e continuate la cottura per altri 20/30 minuti circa, coprendo con il coperchio ma lasciando sempre uno spiraglio aperto per la fuoriuscita del vapore.

    Servite la vostra Scarola con uvetta e pinoli, caldissima o a temperatura ambiente.

Consigli e varianti:

Come conservare la Scarola con uvetta e pinoli? Si mantiene benissimo in frigorifero per 2 giorni, ma all’interno di un contenitore di vetro o ceramica.

Da fresca invece, lasciatela pure, sempre per 1 o 2 giorno, nello scomparto della frutta e verdura.

Con questo buonissimo contorno, potete anche farcirci le torte salate, le focacce…e tutto ciò che vi viene in mente.

Se vi piacciono le verdure saltate in padella, allora non perdetevi la prossima ricetta: Finocchi saltati in padella con olive

Vi è piaciuta la mia ricetta Scarola con uvetta e pinoli? Seguitemi sulla pagina Facebook e Instagram per non perdere nessuna novità!!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.