Brutti ma buoni ricetta della nonna

I Brutti ma buoni ricetta della nonna, sono tra i biscottini che preferisco, soprattutto perché mi riportano indietro nel tempo. Quando ero piccola, la nostra vicina di casa, una nonnina, quando preparava i brutti ma buoni, ce ne faceva sempre dono…io ne ero golosissima. Mi ricordo poi che insegnò a farli a tutta la famiglia, e mia mamma a volte preparava questi brutti ma buoni anche senza nocciole, magari con le mandorle, o quello che di frutta secca aveva in casa. In ogni versione però, trovavo questi brutti ma buoni, davvero deliziosi.
Pensate che i brutti ma buoni siano difficili da preparare? Che non possiate riuscirci perché poche esperte? Niente paura, vi basterà seguire passo passo la mia ricetta, per ottenere dei brutti ma buoni ricetta originale fantastici, da poter offrire ai vostri amici, magari per un te.
Di solito si pensa che per preparare i brutti ma buoni ricetta della nonna, ci voglia anche molto tempo, e quindi si rimandano magari al fine settimana, quando si è liberi dal lavoro. Invece, vi basterà solo un’oretta per prepararli, che andrà diminuendo quando sarete diventate esperte.
Per mia abitudine, utilizzando sempre prodotti integrali o semi integrali, anche in questo caso ho inserito lo zucchero di canna, per i brutti ma buoni, ma se voi non gradite questa soluzione, allora usate pure quello bianco.

Brutti ma buoni ricetta della nonna
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni25 biscottini
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 75 galbume a temperatura ambiente
  • 150 ggranella di nocciole
  • 100 gzucchero di canna
  • 1 bustinavaniglia

Strumenti

  • Frusta elettrica
  • Ciotola
  • Spatola
  • Carta forno
  • Teglia

Come si preparano i Brutti ma buoni ricetta della nonna

  1. Per preparare i Brutti ma buoni ricetta della nonna, vi servono davvero pochissimi ingredienti, che però dovrete avere già pesati, sul vostro piano di lavoro.

    Si, perché è molto importante avere tutto a portata di mano, per velocizzare e facilitare la realizzazione della vostra ricetta.

    Mettete in una ciotola gli albumi, e montateli per almeno 5 minuti, o comunque fino a quando, avrete ottenuto una spuma densa e di color bianco forte.

    A questo punto, aggiungetevi lo zucchero di canna, la vaniglia e continuate a montare per circa 2 minuti, fino ad ottenere una meringa lucida.

    Unite alla meringa la granella di nocciole, e con l’aiuto di una spatola mescolate, ma delicatamente dal basso verso l’alto, per non smontare la meringa.

    Ora foderate la teglia con carta da forno, con un cucchiaio prendete un pò di preparato e con l’aiuto di un altro cucchiaio, lasciatelo cadere all’interno della teglia.

    Fate questo fino alla fine, distanziando almeno di un centimetro gli uni dagli altri.

    Infornate a forno già caldo a 140°C., e lasciate cuocere per circa 45 minuti, o comunque fino a quando la doratura sarà quella che preferite.

    Servite i vostri Brutti ma buoni ricetta della nonna, solo dopo averli fatti raffreddare, magari su una gratella per dolci, con una buona tazza di te.

Consigli e varianti:

I Brutti ma buoni ricetta della nonna, non solo sono facili da realizzare, ma come vi dicevo, se non dovessero piacervi le nocciole, provateli pure con le mandorle, con i pistacchi, con le noci, ma anche brutti ma buoni con gocce di cioccolato.

Potete conservare i brutti ma buoni ricetta originale, in un contenitore di vetro con tappo ermetico, o in una scatola di latta, per circa due mesi: per tutto questo periodo rimarranno sempre friabili.

Quindi, visto che i brutti ma buoni si mantengono così a lungo, mettetevi a lavoro per regalarli a Natale.

Se avete in casa le nocciole intere e spellate, non andate a comperare la granella…vi basterà metterle in un cutter e tritarle.

Amate i biscotti fatti in casa, magari per una sana colazione? Allora non perdetevi la prossima ricetta: Biscotti al latte

Vi è piaciuta la mia ricetta Brutti ma buoni ricetta della nonna? Seguitemi sulla pagina Facebook e Instagram per non perdere nessuna novità!!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.