Zuppa imperiale abruzzese

La ZUPPA IMPERIALE ABRUZZESE, è un primo piatto tradizionale a base di brodo è una sorta di frittata al forno conosciuta come Spumini. Un volta cotti questi cubetti di frittata, vengono versati nel brodo, così la zuppa reale abruzzese diventa come una spugna, assorbendo i liquidi si gonfia e diventa morbida che si scioglie in bocca. Esistono tante varianti di questa ricetta, di solito si aggiunge prezzemolo tritato e noce moscata, spesso chi ha bambini piccoli non aggiunge questi ingredienti, ma la fa solo con farina, uova e parmigiano. In altre zone si aggiungono altre spezie in base ai gusti famigliari e tradizioni locali o addirittura il prosciutto cotto a dadini ed il formaggio a cubetti. Esiste una variante di pasta reale gonfia come se fossero dei bignè, nella mia zona si prepara questo tipo.
Si possono trovare tantissime varianti di questa ricetta anche in altre regioni italiane, infatti esiste quella marchigiana, simile a quella abruzzese.
Questo è uno dei piatti tipici della tradizione abruzzese del periodo natalizio, si serve solo con brodo di carne filtrato oppure con i cardi e polpettine o con un brodo con indivia, polpettine e pasta reale. Nella mia famiglia da tanti anni prepariamo una variante con la frittata classica cotta in padella, con solo parmigiano.
> Clicca qui per scoprire la ricetta Brodo con indivia pallottine e frittatine.

Zuppa imperiale abruzzese
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni2/3 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta reale:

  • 4uova
  • 4 cucchiaifarina (Molto rasi)
  • 4 cucchiaiParmigiano 30 mesi
  • 1 pizziconoce moscata
  • q.b.sale
  • 1 ciuffoprezzemolo

Ingredienti per il brodo:

  • 11/2cappone (o una gallina)
  • 1patata
  • 1carota
  • 11/2cipolla
  • 1 filoolio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainodado da brodo (O fatto in casa, vegetale o di carne)
La zuppa imperiale è un piatto tradizionale abruzzese, è un primo piatto importante e regale che si prepara per le feste. Rappresenta uno dei pochi piatti raffinati della cucina abruzzese insieme alle Scrippelle ‘mbusse, in passato si preparava anche per i matrimoni. Questa pizza rustica viene servita anche senza brodo, come accompagnamento dei secondi piatti di carne.

Strumenti

  • 1 Pirofila
  • 1 Frullino elettrico
  • Carta forno

Preparazione della zuppa imperiale abruzzese:

  1. Per prima cosa lava il prezzemolo, asciugalo e sminuzzalo.

  2. Dividi i tuorli dagli albumi in due ciotole diverse, monta a neve quest’ultimi, con un pizzico di sale.

  3. Aggiungi la farina nella ciotola con i tuorli, ed inizia a mescolare con una paletta di legno o una spatola.

  4. Unisci il parmigiano e mescola, poi unisci il prezzemolo, il sale ed amalgama.

  5. Man mano unisci gli albumi restanti e mescola dall’alto verso il basso, senza smontare.

  6. Versa in una pirofila con una base di carta forno. Cuoci a forno caldo a 180° per circa 12/15 minuti.

  7. Una volta cotta la pasta reale e raffreddata, tagliala a cubetti piccoli. Non farli grandi o si gonfia molto nel brodo.

  8. Ora puoi servirla nel brodo caldo, meglio se di cappone o di gallina (in basso la spiegazione).

  9. La pasta reale si può preparare anche il giorno prima, oppure surgelarla ed utilizzarla all’occorrenza.

  10. Pasta reale abruzzese

Brodo per la zuppa imperiale abruzzese:

  1. Togli il piumaggio restante dal Cappone e fiammeggia il restante. Puliscilo bene e lavalo.

  2. Versalo in una casseruola alta e capiente. Unisci una patata intera sbucciata, la carota sbucciata, mezza cipolla, il dado e l’olio.

  3. Ricopri con 3 litri di acqua e cuoci per almeno 3 ore, togliendo con il ramaiolo la prima schiuma che si forma.

  4. Quando è pronta la pasta reale, filtra il brodo caldo e servi subito.

  5. Zuppa imperiale abruzzese 1

Zuppa reale con cicorietta

In alcune zone si prepara la zuppa reale insieme a delle verdure cotte nel brodo, come la cicorietta o l’indivia riccia. Si unisce anche altro uovo e si prepara una sorta di Stracciatella che si compatta con la verdura. Personalmente non l’ho mai provata, l’ho scoperta in un gruppo di cucina abruzzese.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.