Crea sito

Fiadoni con lo strutto

FIADONI CON LO STRUTTO, variante dei classici fiadoni abruzzesi con l’olio di oliva. La pasta è molto morbida e si stende facilmente.

In Abruzzo, i fiadoni, sono una sorta di rustico a forma di raviolone e cotti in forno. Una specie di stuzzichino, una volta lo si preparava solamente sotto il periodo pasquale, ora si trovano in ogni forno ben fornito, si preparano anche ai confini della nostra regione sia Molise che Lazio, invece nelle Marche ad esempio ad Ascoli Piceno si chiamano Piconi, e cambia la ricetta. A Lanciano in provincia di Chieti si realizzano anche con la ricotta. 

Fiadoni realizzati con lo strutto

Fiadoni con lo strutto

Difficoltà: facile

Tempo: circa 1 ora 

Gruppo ricette: I rustici – regionali – Abruzzo

Ingredienti dei Fiadoni con lo strutto

Per il ripieno: (Per le dosi si possono raddoppiare per avere fiadoni più pieni.

  •  660 gr di rigatino abruzzese (formaggio abruzzese, o solo parmigiano)
  • 100 gr di formaggio di pecorino
  • 100 gr di parmigiano
  • 8  uova medie

Per la pasta: (Per le dosi: Puoi ridurle a metà,  se fai la pasta molto sottile)

  • 1 kg di farina
  • 6 cucchiai abbondanti di strutto
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 4 uova + 2 tuorli per spennellare

Fiadoni con lo strutto

Preparazione:

Versa la farina sulla spianatoia, forma una fontana dove andrai a versare al suo interno 4 uova, lo strutto, il vino ed un pizzico di sale.

Impasta bene fino a creare una palla omogenea e liscia. Fai riposare per 30 minuti.

Nel frattempo in una ciotola unisci i formaggi e le uova e mescolare bene fino ad ottenere un impasto appiccicaticcio ma compatto.

Prendi la pasta un poco per volta e stendila con un mattarello molto sottile.

Realizza dei mucchietti di ripieno, e conservali sopra un vassoio, in modo tale da averli già pronti all’uso.

Prendi un mucchietto di impasto e mettilo sopra la sfoglia, distanziandone uno dall’altro come quando fai i ravioli.

Pressa bene i bordi, attorno alla pasta, ritaglia a mezzaluna, premi bene ai lati e sigilla con i rebbi della forchetta.

Spennella con il tuorlo dell’uovo, realizza un taglio sulla parte superiore, così quando gonfiano, fuoriesce poco impasto e gonfiano meglio.

Cuoci a forno preriscaldato a circa 200° per venti minuti fino a che saranno dorati.

Fiadoni con lo strutto

Altre ricette di fiadoni:

Fiadoni abruzzesi

Fiadoni con la ricotta

Fiadoni con lo strutto

Fiadone con salame

https://blog.giallozafferano.it/incucinadaeva/fiadoni-dolci-alla-ricotta/

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. Ti aspetto nei social: Facebook* Twitter * You tube * Pinterest*Instagram*  

14 Risposte a “Fiadoni con lo strutto”

  1. Ciao Eva, che belli questi fiadoni! Ovviamente non li conoscevo nella tua versione, ma la mia nonna preparava qualcosa di simile con la ricotta romana… bacione

    1. si buoni! li ho mangiati una volta, a casa mia non si usa farli così ma sono ottimi anche in quella versione

  2. Sono meravigliosi! non conoscevo questa preparazione, o meglio avevo già sentito il nome ma non mi ero mai soffermata sulla ricetta e sulla preparazione, sei sempre perfetta!!! brava!

  3. ma sono salati… pensavo ad un dolcino, non li avevo mai sentiti …ottimi! bravissima!
    sono proprio addormentata, dato l’orario… l’ho pubblicato su fb invece che nel commento…un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.