Crea sito

GYOZA GIAPPONESI ALLA PIASTRA

Chi di voi è amante della cucina giapponese conoscerà i Gyoza, i tipici ravioli che si trovano in tutti ristoranti orientali e che mettono d’accordo tutti. Possono essere cotti al vapore o alla piastra, ripieni di carne, pesce o verdura, insomma… un piatto super versatile! Noi abbiamo provato per la prima volta a prepararli in casa e, a dire il vero, pensavamo che il procedimento sarebbe stato molto più complicato. Li abbiamo riempiti con due farce diverse, una a base di maiale tritato (classica) e con una variante a base gamberi. In seguito li abbiamo cotti alla piastra, visto che non possediamo la tipica vaporiera. Il risultato è stato sorprendente! Sono stati per noi senza dubbio i migliori Gyoza mai mangiati!

Gyoza
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura20 Ore
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaGiapponese

Per l’impasto

  • 400 gFarina 00
  • 200 mlAcqua
  • 5 gSale

Per la farcia di maiale

  • 300 gMacinato di Suino
  • MezzaVerza
  • 1 spicchioAglio
  • 1Cipollotto fresco
  • 10 gZenzero fresco
  • 4 cucchiaiSalsa di soia

Per la farcia di gamberi

  • 300 gGamberi sgusciati
  • MezzaVerza
  • 1 spicchioAglio
  • 1Cipollotto fresco
  • 10 gZenzero fresco
  • cucchiaiSalsa di soia

Per la salsa

  • 1 bicchiereSalsa di soia
  • 1 tazza da caffèAceto di riso (oppure aceto di mela )
  • q.b.Tabasco (oppure olio al peperoncino)

Per la cottura

  • q.b.Olio di semi di arachide

Preparazione

Prima di tutto dovete dedicarvi alla preparazione dell’impasto dei Gyoza: per fare ciò disponete la farina con il sale su un piano lavoro, bucate il centro e aggiungete pian piano l’acqua, mescolandola insieme alla farina. Di seguito impastate fino ad ottenere una massa liscia di cui formerete una palla. Infine, lasciatela riposare per 15 minuti.
  1. Ora vi potete occupare delle farce. Il procedimento è lo stesso per entrambe: tagliate e tritate le verdure e l’aglio e grattugiate lo zenzero. Quindi uniteli al macinato di maiale o ai gamberi precedentemente tritati. Poi aggiungete la salsa di soia e amalgamate bene il tutto.

  2. A questo punto stendete la sfoglia in piccole quantità alla volta: se avete a disposizione una macchina per pasta sarete facilitati, altrimenti munitevi di santa pazienza e mattarello. L’impasto deve avere uno spessore di 5 mm circa.

  3. Fatto ciò, prendete un bicchiere con diametro di 7 mm circa e premete sulle sfoglie in modo da ottenere tanti cerchi. La pasta residua, che circonda i cerchi dovrà essere nuovamente stesa per avere nuove sfoglie.

  4. A questo punto prendete un cerchio in mano e ponete un cucchiaio abbondante di farcia su di esso.

  5. Piegatelo a semiluna e chiudete il raviolo, premendo lungo la circonferenza con le dita, in maniera che le due estremità di essa aderiscano.

  6. Questo procedimento va ripetuto per ogni cerchio.

  7. Dedicatevi a questo punto alla salsa di accompagnamento, mischiando i tre ingredienti.

  8. Ora manca solo la cottura. Per essa vi serviranno due padelle di grandi dimensioni. In una verserete mezzo centimetro d’acqua e nell’altra un sottile strato di olio d’arachidi. Quando l’acqua nella prima padella bollirà, potrete porvi i primi Gyoza, coprendoli con un coperchio.

  9. Quindi abbassate il fuoco ad una fiamma media e attendete fino a che la superficie dei vostri Gyoza non sarà lucida e turgida. Allora prelevate i ravioli e poneteli in uno scolapasta, cercando di farli sgocciolare il più possibile dall’acqua..

  10. Nel frattempo, riscaldate l’olio e fate attenzione che l’acqua nella prima padella non si asciughi. Quindi inserite i ravioli precedentemente cotti nella padella con l’olio e grigliateli, avendo cura di girarli di tanto in tanto pur permettendo a solo una delle due facce di diventare croccante e molto dorata.

  11. Questa cottura va ripetuta per tutti i Gyoza.

    Infine godetevi i vostri ravioli giapponesi insieme alla salsa. Buon appetito!

  12. Vedi anche altri primi piatti!
    Torna alla pagina principale
    Seguimi anche su Facebook e Instagram
    Segui anche Lorenzo su Instagram

2,0 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.