Arancini di riso ricetta siciliana

Arancini di riso ricetta siciliana

Arancini di riso ricetta siciliana sono dei piccoli timballi, una specialità dello street food Siciliano. Ottimi mangiati caldi a pranzo, a cena o come spuntino. Gli arancini o arancine tradizionali, a seconda se vi trovate a Palermo o a Catania, sono preparati con il riso, la carne di maiale cotta nel sugo e sfilacciata a mano,(ormai sostituita dal Ragù) i piselli e il caciocavallo filante. Questo è l’arancino classico, poi in Sicilia, ci sono almeno trenta varianti di arancino. Quelli al ragù, al prosciutto, al pistacchio, alle melanzane, quelli al nero di seppia e chi più ne ha, ne metta. Nella versione Ragusana si mette anche l’uovo sodo. Gli arancini di riso sono panati e poi fritti nell’olio bollente. I più famosi restano sicuramente i classici Arancini al Ragù, quelli tanto amati dal Commissario Montalbano. Chissà quante volte vedendo in tv la fortuna serie televisiva del Commissario Montalbano li avrete visti inquadrati in primo piano e vi è venuta voglia di addentarne uno. Oggi vi propongo la ricetta degli Arancini di riso ricetta sicilianaper preparali in casa. Per la perfetta riuscita degli Arancini, basta seguire poche regole di base: prima di tutto dovete scegliere un ottimo riso con i chicchi allungati che tengano la cottura; una buona mantecatura del riso che non deve risultare secco, la scelta di un buon caciocavallo saporito ed infine, vi consiglio una doppia panantura. Prima passati in una pastella di acqua e farina e poi nel pangrattato, gli arancini di riso saranno croccanti e dorati a puntino come da ricetta siciliana. Vediamo come preparare gli Arancini di riso passo passo.

arancini di riso ricetta siciliana
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gli arancini di riso ricetta siciliana

  • 500 gRiso
  • 1 lBrodo
  • 50 gBurro
  • 1 bustinaZafferano
  • q.b.Olio di oliva
  • 250 gRagù di carne magra (o carne a pezzetti)
  • 200 gPrimo sale a cubetti (o Mozzarella)
  • 200 gPisellini lessi
  • 150 gFarina
  • 300 gPan grattato
  • 400 gOlio di semi

Strumenti per la preparazione degli arancini di riso

  • Casseruola
  • Casseruola dai bordi alti
  • Cucchiaio
  • Cucchiaio di legno
  • Contenitore
  • Schiumarola

Come preparare gli Arancini di riso ricetta siciliana, passo passo

  1. Arancini di riso ricetta siciliana

    Lessate il riso in abbondante acqua salata finchè non sarà ben lucido e trasparente. Scolatelo al dente, mantecate in pentola con burro e zafferano fino a quando non otterrete un composto perfettamente cremoso.

  2. arancini di riso ricetta siciliana

    Prepariamo gli arancini: prima di procedere alla formazione degli arancini siciliani, è bene che riso e ragù siano perfettamente freddi!

  3. Nel palmo di una mano allargate un pugno di riso, sagomandolo a conca, poi prendete una cucchiaiata di ragù di carne e disponetela al centro del riso. Mettete anche qualche cubetto di formaggio (o mozzarella) e i pisellini. Con la mano libera prendete un altro piccolo pugno di riso e racchiudete il ragù. Calcate i due strati di riso, sagomando l’arancino nella forma rotonda o nella sua forma classica.

  4. Disponete gli arancini di riso sul piano di lavoro, man mano che sono pronti.

  5. pastella per gli arancini

    In una ciotola versate la farina e l’acqua e preparate una pastella. La pastella deve risultare densa e non troppo liquida.

  6. Arancini di riso ricetta siciliana

    Passate l’arancino nella pastella ottenuta dalla farina e l’acqua.

  7. pan grattato

    Passate ora gli arancini nel pangrattato panandoli uniformemente. Comprimete con cura l’impanatura, in modo che risulti ben compatta e aderente.

  8. arancini-di-riso-ricetta-siciliana

    Alla fine, ultimata l’impanatura, mettete tutto l’olio in un tegame da fritture (16 cm circa di diametro) e portatelo a temperatura (dovrà essere colmato per un quarto). Calatevi gli arancini di riso, massimo due alla volta (dovranno essere del tutto immersi nell’olio bollente) e fateli dorare da entrambi i lati.

  9. arancini-di-riso-ricetta-siciliana

    Quando saranno del colore delle arance mature, levateli dall’olio, prendendoli con una paletta bucata. Passateli per qualche istante su carta assorbente. Trasferiteli, poi, su un vassoio e serviteli subito, ben caldi.

  10. I vostri Arancini di riso ricetta siciliana sono serviti. Buon appetito Se ti è piaciuta la mia ricetta condividila sui social.

Suggerimenti per la preparazione degli Arancini di riso

Potete usare un semplice riso per risotti che, però, non deve scuocere.

Io di solito utilizzo il Carnaroli ma è molto consigliato usare per gli arancini di riso metà riso originario e metà Roma per avere un risultato perfetto. l’importante è il riso che non sia scotto.

Al posto del ragù potete utilizzare anche della carne al sugo a pezzetti che poi sfilaccerete, come faceva la mia nonna anticamente.

Vi consiglio, dopo avere panato i vostri arancini, di farli riposare in frigorifero per un oretta o meglio anche per una nottata e poi friggeteli.

Se volete potete cuocere il riso la sera per la mattina o anche il giorno prima.

Se volete una doppia panatura per avere degli arancini ancora più croccanti, fate l’operazione di passarli in pastella e poi nella mollica per due volte.  

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.