Crea sito

Sharlotka, torta di mele russa

Ormai avete imparato a conoscermi e sapere che amo la torta di mele e soprattutto amio amo andare a scovare ricette che non siano italiane per provare una cucina diversa da quella a cui siamo abituati. La Sharlotka, torta di mele russa è una torta deliziosa, sofficissima e ricca di mele, senza nemmeno troppi grassi. Aromatizzata alla cannella, possiamo aromatizzarla anche con scorza grattugiata del limone o con della vaniglia. Usiamo delle mele dolci, io ho usato delle golden, questo ci permetterà di non eccedere con gli zuccheri. La torta di mele secondo me è la più buona, con una tazza di te caldo durante i freddi pomeriggi invernali, e in questa semplicissima versione è assolutamente da provare. Non ci resta che metterci al lavoro e preparare la Sharlotka, torta di mele russa .

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni8 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3mele Golden
  • 4uova
  • 200 gfarina 00
  • 200 gzucchero
  • 65 gpanna acida
  • 1 cucchiainocannella in polvere
  • Mezza bustinalievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale
  • 2 cucchiaizucchero
  • 1succo di limone

Strumenti

  • Stampo , con chiusura a cerniera, 20-22cm di diametro

Preparazione

  1. Togliamo le uova dal frigo un ‘ora prima di preparare la nostra torta. Lavorarle a temperatura ambiente le fa montare meglio. Rompiamole e lavoriamole con le fruste elettriche con lo zucchero fino ad avere una spuma spuma chiara.

  2. Incorporiamo la panna acida ( che possiamo sostituire con lo yogurt bianco)e la farina setacciata con il lievito. Profumiamo con la cannella, aggiungiamo il sale e mescoliamo delicatamente fino ad avere un impasto omogeneo.

  3. Sbucciamo le mele e tagliamole a tocchetti bagnandoli con il succo di limone per non farli annerire. Incorporiamoli all’impasto. Versiamo il composto in una tortiera imburrata ed infarinata, cospargiamo con un paio di cucchiai di zucchero. Cuociamo a 170° per circa un’ora, facendo comunque la prova stecchino.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.