Crea sito

Pasta integrale e cavolo vecchio

Pasta integrale e cavolo vecchio

Una delle mie minestre preferite è pasta e cavolo.

Tradizionalmente cucinata con quello che dalle mie parti è noto come cavolo trunzu, una varietà di cavolo rapa tipica del Catanese.

Del cavolo trunzu si consuma il fusto e precisamente la base ingrossata che somiglia appunto ad una rapa.

Assimilandolo al sedano rapa, alimento che ha indice glicemico basso da crudo e alto da cotto [crudo IG 35 → cotto IG 85], ho praticamente smesso di acquistarlo.

Qualche settimana fa, al G.A.S. [Gruppo di Acquisto Solidale] Mazzarelli [Marina di Ragusa], ho trovato con grande stupore il cavolo vecchio detto anche di Rosolini [zona di origine] e con altrettanto grande entusiasmo l’ho acquistato.

Il cavolo vecchio è un ortaggio da foglia del quale si consumano i germogli [e non la base/rapa] caratterizzati da un sapore intenso.

“Si contraddistingue per la durata poliennale 5/7 anni del ciclo biologico e per una fase vegetativa molto prolungata che gli ha fatto guadagnare il nome di cavolo vecchio.”

Fonte: Eastsicily.

E’ ottimo nella preparazione di zuppe, minestre e vellutate.

Qui a Ragusa, se chiedi, ti diranno di prepararci una minestra di pasta e ricotta.

Io, nostalgica di semplice pasta e cavolo, ci ho preparato una calda e fumante pasta integrale e cavolo vecchio.

Che gusto!

Pasta integrale e cavolo vecchio
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 120 g Linguine integrali (spezzate)
  • 1 mazzetto Cavolo vecchio
  • 1 pizzico Sale
  • 1 pizzico Bicarbonato
  • 1 Dado vegetale (fatto in casa)
  • 50 ml Salsa di pomodoro (fatta in casa)
  • 1 pizzico Peperoncino rosso (tritato grosso)
  • 1 filo Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Cavolo vecchio

    Pulisci il cavolo vecchio eliminando le foglie esterne e selezionando i germogli più teneri.

  2. Cavolo vecchio

    Lava i germogli e mettili a sgocciolare in uno scolapasta.

  3. Taglia i germogli a pezzi.

  4. In una pentola porta ad ebollizione l’acqua necessaria a cuocere il cavolo e aggiungi un pizzico di bicarbonato affinché rimanga di un colore verde brillante e lascia cuocere per 10 minuti circa.

  5. Aggiungi il dado vegetale fatto in casa.

  6. Aggiungi la salsa di pomodoro.

  7. Aggiusta di sale.

  8. In un’altra pentola, cuoci la pasta e scolala.

  9. In caso di primi piatti brodosi, per evitare picchi glicemici, è opportuno cuocere la pasta separatamente per poi sciacquarla e aggiungerla al condimento brodoso preparato a parte; in questo modo l’amido rilasciato dalla pasta nell’acqua di cottura viene eliminato.

  10. Versa la pasta nella pentola con il cavolo e amalgama.

  11. Impiatta.

  12. Aggiungi un pizzico di peperoncino rosso.

  13. Aggiungi un filo di olio a crudo.

  14. La tua pasta integrale e cavolo vecchio è pronta.

    Buon appetito!

Note

Ricorda:

  • inizia il pasto con un’abbondante porzione di verdura [cruda o cotta] e con la frutta se è presente nel tuo schema alimentare;
  • inverti l’ordine dei piatti quindi consuma il contorno e il secondo poi il primo.
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.