Crea sito

roast beef al forno

Il roast beef al forno con salsa al vino bianco è un piatto principale servito al sangue, ragione per cui sia la cottura che la presentazione vanno curate al massimo per evitare che la carne si raffreddi o si presenti troppo cotta al momento di servirla e non comprometterne il suo sapore.

roast beef al forno con salsa al vino bianco
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il roast beef al forno con salsa al vino bianco

Per il roast beef

  • 1 kgManzo (Polpa per roast beef di bovino adulto o manzo)
  • 50 gBurro
  • 50 gOlio extravergine d’oliva
  • 1Cipolle dorate (di medie dimensioni)
  • 2 spicchiAglio
  • 1 ramettoRosmarino
  • 4 foglieSalvia
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 1 cucchiaioFarina 00

Per la salsa al vino

  • 200 mlVino bianco
  • 100 mlBrodo di manzo (oppure Fondo bruno)
  • 1 cucchiaioFarina 00

Per la presentazione

  • 3 foglieSalvia
  • 1 ramettoRosmarino
  • Insalata misticanza ( di stagione)

Per la preparazione e la cottura della carne

  • 1 Tagliere
  • Spago da cucina
  • 1 Coltello
  • 1 Fornello
  • 1 Casseruola
  • 1 Leccapentole
  • 1 Forno
  • 1 Cucchiaio
  • 2 Spatole
  • Alluminio 1 foglio

La salsa al vino bianco

  • 1 Cucchiaio
  • 1 Fornello
  • 1 Frusta a mano
  • 1 Setaccio o Colino a maglie strette
  • 1 Salsiera

Per servire a tavola

  • 1 Tagliere
  • 1 Forbici
  • 1 Affettatrice
  • 1 Coltello elettrico
  • 1 Vassoio

Preparazione del roast beef al forno con salsa al vino bianco

Prima di iniziare con la preparazione degli ingredienti, ricordate di accendere il vostro forno ventilato e preriscaldatelo a 250 °C. Tenete a portata di mano tutti gli strumenti necessari per la realizzazione della ricetta per lavorare in modo pulito ed ordinato.

La preparazione della carne e degli ortaggi

  1. Appoggiate la carne sul tagliere fermo e pulito. Legatela con lo spago da cucina, conditela con un po’ di sale e con del pepe fresco macinato, poi cospargetela con un po’ di farina.

  2. Mondate la cipolla eliminandone la buccia e tagliatela a fette sottili con il coltello. Schiacciate e sbucciate gli spicchi d’aglio. Lavate il rametto di rosmarino e le foglie di salvia asciugandole bene.

  3. Accendete la fiamma del fornello e portate sul fuoco la casseruola. Mettetevi il burro e fatelo sciogliere dolcemente, cioè, a fuoco basso. Versate l’olio extravergine di oliva e unite la cipolla affettata, gli spicchi d’aglio e le erbe aromatiche (salvia e rosmarino). Alzate la fiamma e fate rosolare il tutto per pochi minuti a fuoco moderato mescolando con regolarità.

  4. Spegnete il fuoco e adagiate la carne nella casseruola. Trasferite la casseruola nel forno già caldo e fate rosolare inizialmente senza coperchio a 250 °C per circa 15 minuti (o il tempo necessario per far dorare la superficie).

  5. A questo punto, abbassate la temperatura e continuate ad arrostire la carne a 200 °C per altri 15-20 minuti. Con l’aiuto del cucchiaio, bagnate la carne frequentemente con il fondo di cottura senza aggiungere altri liquidi e senza mai coprire.

  6. A cottura ultimata, togliete la casseruola dal forno. Prelevate la carne con l’aiuto di 2 spatole, eliminate il grasso dalla superficie e avvolgetela con la carta stagnola. Lasciate la carne da parte e fatela riposare almeno 15-20 minuti prima di tagliarla.

La salsa al vino bianco

  1. A continuazione, riprendete la casseruola con il fondo di cottura della carne. Sgrassate con il cucchiaio e mettete la casseruola sul fuoco.

  2. Deglassate il fondo con il vino bianco, facendolo ridurre a fuoco basso per circa 10 minuti.

  3. Versate il brodo concentrato di carne (oppure, vi consiglio di utilizzare un ottimo fondo bruno e noterete la differenza).

  4. Unite la farina mescolando in continuazione con la frusta a mano fino a incorporare bene gli ingredienti per evitare che si formino dei grumi.

  5. Fate cuocere per breve tempo, 5-7 minuti, sempre a fuoco basso fino a ottenere una salsa densa e cremosa.

  6. Spegnete la fiamma. Sgrassate e filtrate bene la salsa ottenuta passandola al setaccio o al colino a maglie strette mentre la trasferite nella salsiera.

Come ottenere il roast beef al forno perfetto

  1. Riprendete il roast beef e adagiatelo sul tagliere. Eliminate la carta stagnola o foglio di alluminio in cui lo avete avvolto e tagliate lo spago con le forbici.

  2. Cominciate a tagliare la carne dalla parte più sottile, preferibilmente utilizzando l’affettatrice, altrimenti usate il coltello elettrico o un grosso coltello adatto molto affilato.

Come presentare il roast al forno

  1. roast beef al forno con salsa al vino bianco

    Servite il roast beef nel piatto da portata ponendo qualche fetta sul piatto come base e poi adagiandone sopra le fette a forma di onde per creare una composizione circolare. Guarnite la pietanza con le foglie di rosmarino e salvia pulite in precedenza e tenute da parte.

  2. Accompagnate con la salsa al vino bianco (servita a parte per evitare che si mescoli con il contorno) e con la misticanza di insalata di stagione.

Note

Per pezzi speciali di prima qualità come il roast beef, la rosolatura non è necessaria. Tuttavia, potete fare rosolare bene la carne da tutti i lati, aiutandovi da due spatole per girarla con cura, in modo da farla dorare in superficie.

Se decidete di rosolare la carne sul fuoco, allora procedete come descritto a continuazione: adagiate la carne nella casseruola, fatela rosolare bene da tutti i lati, versate ½ bicchiere di vino bianco e fate sfumare, poi trasferite la casseruola nel forno e fate cuocere senza coperchio a 200 °C per circa 30-35 minuti, bagnando frequentemente con il fondo di cottura della carne senza aggiungere altri liquidi e senza mai coprire.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.