Risotto estivo Sardo Piemontese

imageIl risotto estivo e’un piatto ricco e molto colorato,preparato con verdure di stagione:melanzane,peperoni,zucchine e completato da polpettine di pesce spada nostrano.Questo piatto,nasce per una collaborazione con l’azienda piemontese “IL BUON RISO”.Il mio obiettivo era creare un’armonia che rispettasse le tradizioni marinare della mia isola e la cucina piemontese.Cosi’al risotto classico,preparato con il metodo tradizionale ho aggiunto gli ingredienti caratterizzanti,precedentemente preparati,solo a fine cottura.E’ nato così un risotto piemontese al profumo di mare, mentre lo preparavo sono riaffiorate reminiscenze storiche e da qui il nome che ha incontrato il favore dei commensali “Risotto Sardo Piemontese”o come è stato ridefinito “Regno di Sardegna”

Ingredienti per il risotto :

  • 400 g di riso carnaroli
  • una cipolla piccola
  • brodo vegetale 1,5 l
  • una bustina di zafferano
  • Marsala secco
  • sale e pepe
  • 150 g di melanzana
  • 150 g di zucchina
  • 150 di peperone rosso
  • olio extravergine d’oliva

Ingredienti per le polpettine :

  • 500 g di pesce spada
  • 1 uovo
  • 1 spicchio d’aglio
  • un ciuffo di prezzemolo
  • pane grattugiato qb
  • sale e pepe
  • zenzero in polvere 1/2 cucchiaino
  • olio extravergine d’oliva
  • un pizzico di origano secco

Preparazione : private il pesce spada della pelle,riducetelo a tocchetti e mettetelo nel mixer con lo spicchio d’aglio,il prezzemolo,il basilico e tritatelo finemente.

Aggiungete al pesce tritato l’uovo,lo zenzero,sale,pepe,l’origano e il pane grattugiato sufficiente ad ottenere delle polpettine .

Rosolate le polpettine a fuoco vivo in olio caldo,quando sono ben dorate sfumatele con 1/2 bicchiere di Marsala secco e fate evaporare.

Unite le verdure ridotte in dadolata (utilizzate solo la parte colorata) e saltatele con le polpettine,salate,pepate e proseguite la cottura per circa 5 minuti,dovranno rimanere croccanti.

Tritate la cipolla e fatela appassire in una casseruola in un velo d’olio.

Versate il riso,tostatelo a fuoco vivo,sfumatelo con il Marsala rimasto e fatelo evaporare.

Portate a cottura aggiungendo poco alla volta il brodo bollente e lo zafferano.

A fine cottura unite le polpettine,le verdure e del pepe macinato.

Buon lavoro :

Vannisa

Consigli : potete sostituire il Marsala secco con vino bianco di buona qualità e friggere le polpettine in olio bollente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Sformato di orecchiette integrali Successivo Anello di riso Venere e insalata di mare