Strangozzi con asparagi e pomodoro fresco

Gli strangozzi con asparagi e pomodoro fresco sono un piatto tipico dell’Umbria che sa di primavera, fresco e saporito. Gli strangozzi o stringozzi sono un formato di pasta di semola di grano duro,  farina, senza uova e con l’aggiunta di un goccio di olio extra vergine di oliva. Questo formato di pasta dalle mie parti, in Umbria, piace molto anche con sughi e condimenti diversi. Gli strangozzi si possono acquistare freschi oppure secchi, oppure si possono fare in casa a mano. Per preparare questo piatto si possono utilizzare asparagi coltivati o selvatici. Nel mio caso? Asparagi coltivati sottili i e strangozzi pronti in dispensa! Pronti in un attimo.

strangozzi con asparagi e pomodoro fresco

Ingredienti per preparare gli  strangozzi con asparagi e pomodoro fresco per due persone:

  • 200 grammi circa di strangozzi secchi oppure 360 grammi circa di strangozzi freschi
  • 400 grammi di asparagi da pulire
  • 3 o 4, secondo la grandezza, pomodori maturi
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio rosso
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • pepe (se gradito)

Preparazione degli strangozzi con asparagi e pomodoro fresco:

  • pulire gli asparagi: flettere il gambo iniziando a fare pressione dal fondo finché non si spezza (non usare il coltello), lavarli bene e tagliarli a pezzetti;
  • lavare e tagliare i pomodori privati dei semi a cubetti con tutta la buccia;

preparazione degli strangozzi con asparagi e pomodoro fresco

  • mettere in padella l’olio con lo spicchio d’aglio spellato e bucherellato con i rebbi della forchetta ;
  • lasciare scaldare dolcemente e poi unire gli asparagi;
  • cuocere per cinque minuti a fuoco basso, togliere l’aglio e unire il pomodoro;
  • continuare la cottura, sempre a fuoco dolce per 20 minuti;
  • cuocere gli strangozzi in acqua bollente salata per il tempo consigliato nella confezione;
  • scolare gli strangozzi, metterli nella padella con il condimento, aggiungere poco prezzemolo precedentemente lavato e tagliato fino, girare con cura e servire;
  • aggiungere direttamente nel piatto, per chi lo gradisce, un pochino di pepe macinato al momento.

strangozzi con asparagi e pomodoro fresco

Precedente Carciofi con capperi e acciughe contorno veloce Successivo Rotolini di zucchine con crema di ricotta e pesto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.