Carciofi gratinati, tortino senza uova

I carciofi gratinati sono un appetitoso contorno o anche un ottimo secondo piatto, una ricetta senza uova davvero molto semplice: i carciofi, affettati sottilmente, sistemati a strati e alternati ai formaggi e ad un saporito pangrattato, vengono poi cotti in forno…il risultato è un tortino croccante e molto gustoso.

carciofi gratinatiCarciofi gratinati 

Ingredienti per 4 persone

  • carciofi, 5
  • pangrattato, 100 grammi
  • formaggio grattugiato, 40 grammi
  • aglio, uno o due spicchi secondo la grandezza e le preferenze
  • caciocavallo (o provola leggermente stagionata), 80 grammi
  • primo sale o altro formaggio filante, 200 grammi
  • sale e pepe q.b. 
  • prezzemolo, un buon ciuffo
  • olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

Preparare una ciotola capiente con abbondante acqua e un cucchiaio di farina, per eviterare che i carciofi anneriscano (in alternativa aggiungere all’acqua il succo di mezzo limone).

Preparare i carciofi: tagliare le punte e il gambo ed eliminare le foglie esterne in modo che restino solo le parti più tenere.

Sciacquarli, tagliarli a fettine sottili (circa 1/2 cm) e tuffarli nella ciotola con l’acqua e la farina.

Tritare finemente l’aglio con il prezzemolo. 

Condire il pangrattato con il trito preparato, aggiungendo anche un po’ di pepe e il formaggio grattugiato.

Tagliare a fettine sottili il primo sale e a cubetti la provola.

Ungere con l’olio il fondo di una pirofila rotonda, sistemare uno strato di carciofi (senza asciugarli), aggiungere le fettine di primo sale e la provola, distribuendole qua e là, e coprire con una generosa spolverata di pangrattato condito e un giro d’olio.

Ripetere così fino all’esaurimento degli ingredienti: io ho fatto cinque strati di carciofi.

Importante distribuire sempre un giro d’olio su ogni strato di pangrattato.

Mettere nel forno già caldo (170°) e far cuocere per circa 45 minuti.

I carciofi gratinati sono pronti per essere portati in tavola, preferibilmente ben caldi.

 Se questa ricetta ti è piaciuta, seguimi anche sulla mia pagina Facebook, su Twitter, Google+ e Pinterest!

Precedente Panna cotta speziata su biscuit al cacao Successivo Stocco alla messinese, ricetta tradizionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.