Pizza in teglia con licoli – Metodo Bonci

Pizza in teglia con licoli – Metodo Bonci, una pizza senza impasto che si prepara solo con una ciotola e un cucchiaio, croccante sul fondo e morbida sopra e che, grazie al lievito madre, è piena di aromi e profumi che la rendono speciale.
Per farla basta girare l’impasto con una forchetta per un paio di minuti, la lunga maturazione in frigo farà il resto.

Gabriele Bonci è il re della pizza al taglio e ho deciso di usare il suo metodo per cimentarmi in questa pizza. Un impasto con il lievito madre liquido, molto morbido e pieno di bolle per una pizza meravigliosa, da condire come preferite, io ne ho farcita con tanto pomodoro, metà con salsiccia e friarielli e metà con origano e acciughe, una delizia!

Leggi anche:

Focaccia al formaggio

Pasta per pizza con 24 ore di lievitazione

Pasta per Pizza alta e soffice

Seguimi anche su:  FACEBOOK  INSTAGRAM  PINTEREST  YOUTUBE

Pizza in teglia con licoli - Metodo Bonci
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

Una teglia di 30 x 40 cm
  • 500 gfarina W 350 (o farina manitoba)
  • 400 gacqua
  • 120 glievito madre liquido
  • 7 gsale
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva (più quello per ungere la teglia)
  • q.b.semola rimacinata di grano duro (per lo spolvero)

Per la farcitura

  • passata di pomodoro
  • mozzarella (per pizza)
  • salsiccia

Preparazione della Pizza in teglia con licoli – Metodo Bonci

  1. Mettere in una ciotola il licoli con l’acqua e mescolare fino a scioglierlo. Aggiungere il cucchiaio d’olio, la farina e infine il sale. Mescolare con un cucchiaio per due minuti, per amalgamare gli ingredienti, coprire la ciotola con pellicola e mettere a riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

    Spolverare il piano di lavoro con abbondante semola e rovesciare l’impasto, che sarà molto molle. Aggiungere della semola anche sopra e stenderlo con le dita per ottenere un rettangolo.

    Fare una serie di pieghe a 3, ripiegando l’impasto verso il centro da un lato e poi dall’altro, ottenendo un rettangolo lungo. Fare le stesse pieghe nell’altro verso e lasciare riposare 10 minuti coperto con la ciotola capovolta.

    Ruotare di 90 gradi, allargare di nuovo e fare un’altra serie di pieghe a 3.

    Mettere l’impasto in una ciotola unta, coprire con pellicola e riporre in frigo per almeno 24 ore.

  2. Togliere dal frigo la ciotola e lasciare acclimatare da 4 a 6 ore, a 26 gradi, fino al raddoppio.

    Se la temperatura ambiente fosse più bassa riporre la ciotola nel forno spento, con la luce accesa.

    Ungere una teglia con olio d’oliva e rovesciarci l’impasto che sarà pieno di bolle. Stenderlo leggermente con la punta delle dita per allargarlo e farlo lievitare un’ora.

  3. Nel frattempo portare alla temperatura di 230 gradi il forno in modalità statica. Condire la pizza con passata di pomodoro, origano e salsiccia (o come preferite) e infornare per 15 minuti nel ripiano più basso del forno.

    Farcire la pizza con la mozzarella taglia a fette e rimetterla in forno, stavolta nel ripiano a metà altezza. Dopo circa 5 minuti, quando la mozzarella si sarà sciolta, sfornare la pizza, tagliarla a pezzi con le forbici e servire.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.