Crea sito

Pasta per pizza con 24 ore di lievitazione

Quando faccio la pizza mi piace farla lievitare lentamente, anche 24 ore, per ottenere un prodotto soffice, digeribile e che non sappia di lievito. Basta organizzarsi prima per non avere problemi. Di solito mangiamo la pizza la sera, quindi preparo l’impasto la sera prima, la faccio lievitare tutta la notte e il giorno dopo, nel pomeriggio, la stendo. Il mio problema però è sempre il solito: non so regolarmi con le quantità, se siamo in 2, in 4 o in 6 non scrivo mai quanta farina uso e cosi, la volta successiva non mi ricordo quanto impasto ho fatto. Ho pensato di chiedere consiglio a una mia cara amica che è esperta di pizza e ho scritto subito le dosi, cosi la prossima volta non vado in panico! Queste dosi sono indicativamente per 5 persone, io ho fatto una teglia grossa rettangolare e 2 rotonde più piccole. Vi lascio la ricetta e… grazie Dany!!!


INGREDIENTI Per 2 teglie rettangolari:

750 gr di farina per pizza
500 gr di acqua
18 gr di sale
5 gr di zucchero
2 gr di lievito secco o 7 gr di lievito di birra fresco

Per la lavorazione:

Semola rimacinata di grano duro q.b.
Olio evo per ungere la teglia

PREPARAZIONE:

Mettete nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero, il lievito, l’acqua ed azionate la macchina al minimo. Aggiungete il sale e lasciate impastare per 10 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio. Trasferite la pasta per pizza sul tavolo cosparso di semola e dividetela in due pezzi, appallottolateli e metteteli ben distanziati in una grossa scatola per alimenti o, se preferite, in due grosse ciotole, unte di olio. Chiudete molto bene con la pellicola e lasciate lievitare per 15 ore in frigo, poi continuate la lievitazione a temperatura ambiente per 5-6 ore, o comunque fino alla maturazione dell’impasto, deve triplicare di volume. Procedete con la stesura della pasta per pizza: spolverate il tavolo con abbondante semola metteteci sopra un panetto e altra semola. Con la punta delle dita schiacciate delicatamente l’impasto partendo dal centro e passando poi ai lati. Appoggiarlo in una teglia unta d’olio e  preparare allo stesso modo l’altro panetto. Mettete le teglie in forno e fatele lievitare per altre 3 ore con la sola luce accesa (a forno spento mi raccomando). Estraete le teglie dal forno ed impostate la temperatura al massimo con forno statico. Condite le pizze con la passata di pomodoro precedentemente salata e un filo d’olio. Infornatele una alla volta per una decina di minuti. Toglietela dal forno, farcitela con la mozzarella o ciò che preferite e fate cuocere per altri 7 minuti. Controllate sempre la cottura e servite calda.

La durata di lievitazione a temperatura ambiente può differire in base alla stagione. Controllare sempre l’impasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.