Crea sito

Stoccolma in 3 giorni

Stoccolma in 3 giorni
Stoccolma in 3 giorni

Stoccolma in 3 giorni

Chi avrebbe mai scelto una meta fredda come la lontana Stoccolma per una vacanza estiva di inizio luglio?

Ecco cosa succede quando la domenica il cielo è nuvoloso e non si va al mare…

… si trascorre il tempo sul web pianificando la prossima vacanza!

Così, dopo vari tentennamenti, abbiamo deciso di optare per un tour “Stoccolma-Copenaghen” (la seconda tappa sarà raccontata in un’altra pagina del mio diario), per trascorrere qualche giorno all’insegna del clima mite e fresco, della cultura e della cucina svedese.

Il momento più emozionante? Senza dubbio vedere il sole riflettersi sui canali dopo cena, intorno alle 22.. Un momento da pelle d’oca!

Ecco a voi quindi il racconto di 3 giorni bellissimi trascorsi nella capitale svedese, più qualche consiglio di viaggio che spero possa esservi utile. Have a nice trip!

 

 

 

ARRIVARE A STOCCOLMA:

Siamo partiti dall’Aeroporto di Roma Ciampino con un volo lowcost Ryanair, partito alle 7.20 e arrivato alle 10.25 all’Aeroporto di Stoccolma Skavsta.

Dall’aeroporto, situato a 100 km a sud di Stoccolma, abbiamo preso un bus navetta Flygbussarna (è possibile acquistare i biglietti online al seguente link https://www.flygbussarna.se/it  al prezzo di 139 sek, ma ci sono riduzioni in caso di acquisto del biglietto a/r) e siamo arrivati alla stazione centrale di Stoccolma.

Il tragitto in autobus è durato circa 80 minuti.

 

 

CAMBIO EURO-SEK:

La valuta nazionale è la corona svedese (1 Euro = 9,6297 Corone svedesi).

Non fatevi prendere dal panico del “cambiare i soldi” rivolgendovi ai desk in aeroporto!

Noi non abbiamo cambiato soldi ma abbiamo usato esclusivamente carte di credito, accettate dovunque e anche per piccoli importi (anche per pagare un caffè da 2€).

 

 

PERNOTTAMENTO:

Per il pernottamento, dopo un’attenta analisi su booking.com (le nostre priorità erano posizione centrale e pulizia eccellente delle camere), abbiamo scelto l’Hotel Kungsträdgården, situato in pieno centro, a soli 10 minuti a piedi dalla stazione centrale di Stoccolma e comodissimo come punto di partenza per visitare la città.

Le camere sono belle, pulite, luminose e silenziose; la colazione è di tipo continentale e spazia dai cornetti al cioccolato alla classica colazione americana “uova e pancetta”, passando per yogurt, salumi affettati, verdure e frutta fresca.

Tutte le camere sono dotate di wifi e il personale è molto cortese e disponibile a dare consigli e suggerimenti per la visita della città.

 

 

 

PASTI:

Stoccolma è una città ricca di ristoranti, brasserie e caffetterie dove fermarsi per uno spuntino o un pasto “sostanzioso”.

Per la pausa pranzo, volendo fare un po’ di economia, avevamo deciso di recarci nei supermercati e consumare sandwich e tramezzini.

Tuttavia, siamo stati colti di sorpresa constatando che a Stoccolma, l’unico supermercato (la Coop, tra l’altro) presente nella zona centrale si trova a Gamla Strand.

Una volta scovata, vi consiglio di fare scorta di bottiglie di acqua, succhi di frutta e crackers.

Così, per la pausa pranzo ci siamo rifocillati con hot dog, bagel (ottimi quelli di Brod and Salt) e frutta fresca.

Per la cena, ci siamo recati in ristoranti scovati tramite l’applicazione The Fork, usufruendo di sconti variabili dal 30% al 50%.

Questo ci ha dato l’opportunità non solo di “abbattere” il prezzo finale della cena, ma anche di cenare in posti glamour e frequentati da gente del posto.

Alcuni nomi?

Il Bistro Rolf De Maré, il Napolyon Bistro & Bar (french style, romantico, luci soffuse, buona scelta di vini e porzioni abbondanti), il Bistro Linné (bella vista sul porto, ambiente romantico e glamour, vasta scelta di piatti sia di carne che di pesce, oltre ai piatti tipici come le polpette svedesi).

Se siete alla ricerca di una ghiotta merenda, vi suggerisco di fare tappa da Espresso House, una catena di caffetterie (simile alla più famosa Starbucks) diffusa in tutta Stoccolma.

Qui potrete gustare una tazza di caffè (americano, espresso, con latte, ecc) accompagnata da una fetta di torta, muffin o biscotti.

Per una merenda “di stampo svedese”, fermatevi da Brod and Salt e deliziatevi con un Kanelbulle (girelle al profumo di cannella) o un Mandelbulle (una crostatina di mandorle).

 

 

 

MUOVERSI A STOCCOLMA:

Dopo aver dato un’occhiata alla mappa della città, abbiamo deciso di non acquistare la Stoccolma Card ma di girare la città a piedi.

La Stoccolma Card è tuttavia consigliata qualora voleste visitare molte attrazioni in poco tempo e non foste “Grandi camminatori” come noi.

La Card è disponibile nei formati 24, 48 e 72 ore e consente l’accesso a molti musei come il Vasa, il Museo Scansen e il Tour dei Canali storici in battello.

Per info https://www.stockholmpass.it/ .

 

 

 

STOCCOLMA IN BICI

Passeggiando per le vie di Stoccolma, non abbiamo potuto fare a meno di notare il numero esorbitante di ciclisti in giro per la città: c’erano pochissime auto e moltissime biciclette che sfrecciavano lungo la pista ciclabile!

Un’utopia per noi italiani!

Così, tentati dalle “due ruote”, abbiamo chiesto informazioni al Concierge e ci è stato riferito che è possibile noleggiare una bicicletta per 3 giorni al costo di 165 sek, acquistando la bike card presso uno dei retailers di Citybike (per info http://www.citybikes.se/p/site/user-information ).

Noi, dovendo restare in città per pochi giorni, non abbiamo noleggiato la bicicletta ma è un’esperienza che vi consiglio caldamente di fare, tanto per ambientarvi ancor di più in questa stupenda città scandinava.

 

Stoccolma in 3 giorni
Stoccolma in 3 giorni

PRIMO GIORNO: Gamla Stan

Gamla Stan è la città vecchia di Stoccolma, una sorta di cittadella risalente al XIII secolo, formata da vicoli medievali e strade acciottolate.

Vie imperdibili: Vasterlanggatan, Osterlanggatan e Kopmangatan.

In queste strade è consigliabile fare incetta di souvenir (calamite, peluche, penne e cartoline), poiché non troverete negozi simili negli altri quartieri della città.

La piazza principale è Stortorget, la più antica piazza di Stoccolma, nelle cui vicinanze troverete la Cattedrale nazionale svedese (Storkyrkan, edificata nel 1306 e luogo in cui un tempo si celebravano i matrimoni reali e venivano incoronati i sovrani), la Borsa di Stoccolma, il Museo Nobel (un museo interattivo dedicato a tutte le persone che hanno ricevuto il famoso premio dal 1901 ai giorni nostri), la Casa della nobiltà (Riddarhuset), il Municipio (Stockholm Stadshuset), il Parlamento (Riksdagshuset) e il Palazzo Reale (Kungliga Slottet, uno dei più grandi palazzi d’Europa, edificato nel XVIII secolo sulle ceneri del castello Tre Kronor. Al suo interno ospita 600 stanze e 5 musei. Imperdibile il cambio della guardia alle ore 11.20!).

Se avete ancora tempo a disposizione e siete ancora “affamati di cultura”, vi consiglio di visitare il Nationalmuseum (gratuito), il più importante museo d’arte e design della Svezia, con capolavori classici e collezioni di disegno, grafica, artigianato e design che arrivano fino ai giorni nostri.

 

 

SECONDO GIORNO: Tour dei Canali Reali e Norrmalm

Non si può andare a Stoccolma e non fare il Tour dei Canali Reali comodamente seduti in battello: il tour dura poco più di due ore e consente di ammirare la città dal fiume, scattare foto mozzafiato e apprendere qualcosa in più dei quartieri “al di fuori” del centro città.

Dopo il Tour dei Canali sarete sicuramente affamati e per questo vi consiglio di recarvi nella food hall del grande magazzino Nordiska Kompaniet.

Qui potrete assaggiare piatti tipici svedesi, macedonie di frutta confezionate, yogurt, gelati, frappè, ecc.

Nel pomeriggio, divertitevi a fare shopping lungo Birger Jarlsgatan, Hamngatan, Biblioteksgatan, Regeringsgatan e Master Samuelsgatan.

Quali sono i negozi imperdibili? Nordiska Kompaniet, Face of Stockholm (negozio di prodotti di bellezza), Filippa K (un brand di abbigliamento femminile e maschile molto conosciuto nei paesi scandinavi), Sturegallerian (centro commerciale vicino Ostermalmstorg), Ahlens (a Norrmalm) e Mood Stockholm (a Norrmalm).

Se avete l’occasione, non mancate una visita alla Kulturhuset in Sergerls Torg, un bellissimo centro culturale suddiviso in 5 piani da cui si gode una splendida vista sulla città.

 

 

TERZO GIORNO: Djurgarden, mercato Ostermalmshallen e quartiere Sodermalm

Djurgarden è l’isola verde parte del Parco nazionale reale della città, ed ospita la maggior parte dei musei e delle attrazioni.

Noi abbiamo visitato il Museo Vasa, l’imperdibile museo costruito attorno alla nave costruita come imbarcazione da guerra nel XVII secolo e naufragata durante il suo viaggio inaugurale nel 1628.

L’imbarcazione è stata recuperata nel 1961, dopo oltre 300 anni, è stata sottoposta a restauro e oggi è ammirabile proprio in questo Museo).

Se siete interessati, vi consiglio di visitare anche il Museo Skansen (fondato nel 1891, è il museo all’aperto più antico del mondo ed offre una panoramica della vita storica svedese, con fattorie, quartieri e paesetti della Svezia ricostruiti in miniatura) e il Museo Nordico (Nordiska Museet, che racconta la storia svedese degli ultimi 500 anni).

Dal Museo Vasa, siamo andati a piedi fino al Museo di storia nazionale Historiska (gratuito), dove è possibile scoprire la storia della Svezia dall’età della pietra ai giorni nostri, il modo migliore per conoscere i vichinghi!

Per il pranzo, se avete voglia di qualcosa di sfizioso, vi consiglio di recarvi al vicino mercato coperto Ostermalmshallen (in Ostaermalmstorg), un mercato nato a fine ‘800, dove potrete assaggiare bagel, baguette, smorrebread, piatti tipici scandinavi, insalatone miste, centrifugati e dolci.

Se avete ancora tempo a disposizione e energie a sufficienza, è il momento giusto per prendere la metro e recarvi nella zona bohémien di Stoccolma, Sodermalm, ricca di parchi e viste panoramiche fantastiche su Stoccolma.

Qui si trovano i migliori bar, club e discoteche della città, tra cui la birreria più antica della città, il Kvarnen (in Tjarhovsgatan 4).

Se non avete voglia di arrivare a Sodermalm ma preferite immergervi in una bolla di arte e cultura, vi consiglio la visita al Museo di Arte Moderna (Moderna Museet).

Il Moderna Museet ospita una delle migliori collezioni d’arte moderna e contemporanea di tutta Europa.

 

 

 

Info utili per predisporre un piccolo budget per visitare Stoccolma in 3 giorni:

Museo Vasa: 130 sek (incluso nella Stoccolma Card)

Museo Nobel: 120 sek (incluso nella Stoccolma Card)

Nationalmuseum: gratuito

Museo di Arte Moderna (Moderna Museet): 150 sek

Museo Nordico (Nordiska Museet): 120 sek (incluso nella Stoccolma Card)

Tour dei Canali Reali: 200 sek (incluso nella Stoccolma Card), biglietti acquistabili al porto (nelle biglietterie Stromma)

Museo Skansen: 180 sek (incluso nella Stoccolma Card)

Palazzo Reale: 160 sek (incluso nella Stoccolma Card)

Historiska Museet: gratis