Cardi e salsicce in umido

Una pietanza sicuramente robusta e invernale i cardi e salsicce in umido sono sempre molto apprezzati in tavola. In Romagna e precisamente a Cervia dove vivo, i cardi hanno un’importanza notevole come qualità. (Info dal web): noto anche come principe dell’inverno, il cardo dolce di Cervia vanta  gusto dolce e genuino. La consistenza tenera è dovuta ai terreni marini sabbiosi in cui cresce. A differenza degli altri cardi, lavorati artificialmente, l’originale cardo dolce si sbianca in maniera naturale e mantiene intatti il sapore inconfondibile e le proprietà nutritive. I cardi con salsicce in umido sono speciali accompagnati anche da fette di polenta abbrustolita o al forno, un’accoppiata perfetta!

cardi e salsicce in umido
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    40+20 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 300 g cardo bianco
  • 250 g salsiccia fresca grossa
  • 100 g passata di pomodoro densa
  • 80 g verdurine misto soffritto
  • q.b. Succo di limone
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe
  • 1/2 bicchiere Vino bianco secco
  • 100 ml Brodo vegetale
  • 1 bicchiere di latte

Preparazione

  1. Private dai filamenti e dalle parti rovinate le foglie del cardo utilizzando un pelapatate ad archetto. Tagliate le due estremità del gambo tenendo solo la parte centrale tenera ridotta a pezzi più o meno uguali. Lavate il cardo con cura e mettetelo in ammollo in acqua fredda con succo di limone affinchè non annerisca.

    Portate ad ebollizione un 1 litro e 200 ml di acqua, aggiungete un pizzico di sale e infine i cardi lasciandoli cuocere per circa 30 minuti. Se fossero ancora duri lasciateli sul fuoco quanto serve per averli teneri.

    A cottura ultimata scolateli e teneteli fra due piatti al caldo.

  2. In una casseruola di coccio o a fondo spesso scaldate l’olio e fate soffriggere le verdurine misto soffritto (sedano, carote,cipolle), aggiungete le salsicce tagliate a tocchi e i cardi ridotti a pezzetti. Fate insaporire gli ingredienti poi sfumate con il vino bianco.

    Salate e pepate e aggiungete la polpa di pomodoro diluita con il brodo vegetale.

    Coprite la casseruola con un coperchio e ultimate la cottura ancora per 20 minuti circa a fiamma bassa.

  3. Un consiglio: più i cardi con salsicce in umido bollono piano e più sarà gustoso l’intingolo.

    A fine cottura si otterrà un umido dal sugo denso e profumato da servire accompagnato da pane abbrustolito oppure fette di polenta il tutto annaffiato da un buon vino rosso corposo.

    Buon appetito!

Note

Altre ricette correlate potrai trovarle su questa pagina di raccolta: SECONDI di carne

Se clicchi MI PIACE alla mia pagina di FACEBOOK non perderai le mie ricette e aggiungerai valore al mio lavoro!

 

 
Precedente Castagnole con arancia e ricotta Successivo Gratin di finocchi al formaggio pane e nocciole

Lascia un commento