TORTA SALATA DI PISELLI

TORTA SALATA DI PISELLI – Ricetta di Piero Benigni – Deliziosa e profumata, questa mia torta salata è ottima come antipasto, piatto unico o spuntino. Si può portare fuori casa a scuola, al lavoro, in viaggio, in vacanza ed è buona calda, tiepida, a temperatura ambiente e in estate anche fredda. È sana, economica e si prepara facilmente in circa un’ora e mezza. Eliminando il prosciutto è un piatto vegetariano.

Torta salata di piselli
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 6 persone

  • 400 gpiselli surgelati
  • 300 gcipolla
  • 60 glattuga (o rucola)
  • 50 gprosciutto crudo
  • 2 cucchiaiolio di oliva
  • 2 fogliesalvia
  • 2uova
  • 30 gpecorino (o parmigiano)
  • q.b.noce moscata
  • q.b.sale
  • 125 gricotta
  • q.b.pangrattato
  • 1 rotolopasta brisée (o sfoglia)
  • q.b.paprika (aggiunta a piacere)

Per la torta salata di piselli vi servono

  • Fornello
  • Forno
  • Padella cm 32 a bordi alti
  • Ciotola
  • Tagliere
  • Coltello
  • Cucchiaio di legno
  • Teglia per crostate, 24 cm

La ricetta è realizzata con piselli surgelati, ma ovviamente in stagione potete farla con egual peso di quelli freschi. Il prosciutto crudo può essere sostituito con quello cotto, con lo speck, con la pancetta stesa o con la salsiccia, sempre in egual peso. Ho usato un rotolo di pasta brisé pronta, ma potete usare anche la sfoglia o la frolla per torte salate. Chi vuole può naturalmente preparare la pasta da sé. La ricotta può essere sostituita con egual peso di formaggio spalmabile. La lattuga, che può essere sostituita con rucola, ha la funzione di contrastare col suo amaro il dolce dei piselli.
  1. Per prima cosa tritate la cipolla e mettetela a stufare in padella per 15 minuti a fuoco dolce con 2 cucchiai di olio di oliva. Rimestate spesso e fate attenzione che non si bruci. Mentre la cipolla cuoce tritate lattuga, prosciutto e molto finemente la salvia. Mettete la ricotta in un colino per eliminare il siero che ha sempre.

    Dopo i 15 minuti di cottura della cipolla aggiungete in padella i piselli surgelati, la salvia, la lattuga e il prosciutto. Rimestate e fate cuocere per 20 minuti o fino a che i piselli non saranno teneri, poi mettete a punto di sale, spengete e fate raffreddare.

    Una volta raffreddato, trasferite il contenuto della padella in una ciotola e aggiungete la ricotta e il pecorino. Mischiate, controllate di nuovo la salatura, aggiungete le 2 uova e mischiate bene. Grattate un po’ di noce moscata e mettete mezzo cucchiaino piccolo di paprika, dolce o piccante a vostra scelta, che ci sta molto bene perché esalta i sapori. L’impasto sarà probabilmente un po’ troppo tenero: aggiungete uno o più cucchiai di pangrattato, mischiando bene, fino a quando non sarà ben sodo. Guardate la foto.

  2. Imburrate e infarinate una teglia da crostate da 24 cm. Appoggiateci sopra ben centrata la pasta brisé con la sua carta da forno di sopra, togliete la carta e mandate la pasta giù nella teglia facendola accostare bene al bordo inferiore. Lasciate il sovrappiù di pasta e bucherellate tutta la base con una forchetta. Se la pasta che usate fosse troppo sottile o se comunque volete che la base della torta sia più consistente, prima di mettere l’impasto mettete sopra la pasta 4 o 5 cucchiai di pangrattato ben distribuito. Trasferite in teglia l’impasto e col sotto di un cucchiaio tenuto bagnato distribuitelo bene fino ai bordi, spianandolo e compattandolo. Rifilate l’eccesso di pasta sul bordo o arrotolatelo, se preferite, contro il bordo stesso come vedete in foto. Spolverate il sopra con altro pangrattato.

  3. Torta salata di piselli

    Mettete in forno statico a 180-190°C, calore sopra e sotto, posizione sotto quella di metà in altezza cioè la seconda dal basso verso l’alto. Cuocete per 40-50 minuti fino a quando la superficie non sarà asciutta e ben consistente premendola col dito. Fate comunque la prova dello stecchino che, infilato nel mezzo, deve uscire ben asciutto. Si serve calda, tiepida o a temperatura ambiente, in estate anche fredda.

    Questa crostata salata si conserva per 3-4 giorni in frigorifero, 2 giorni fuori. Può essere congelata, con una durata di 3 mesi nel freezer.

    Qui sotto la torta pronta per la cottura

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.