PENNE AL FUMO

PENNE AL FUMO CON VODKA E BACON – Ricetta di Piero Benigni – Saporito, profumato e buonissimo, questo piatto riscuote sempre un grande successo. Potete prepararlo sia per i vostri cari che quando avete ospiti, che lo gradiranno e lo ricorderanno a lungo. Si fa in circa 30 minuti ed è alla portata di chiunque, ma raccomando di seguire le istruzioni, anche nella quantità degli ingredienti.

Penne al fumo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 2 persone

  • 160 gpenne rigate
  • 2 cucchiaiolio di oliva
  • 30 gcipolla
  • 70 gpancetta affumicata
  • 5 cucchiaipassata di pomodoro
  • 120 gpanna fresca liquida
  • 20 mlvodka
  • 30 gParmigiano Reggiano DOP

Per le penne al fumo vi servono

  • Fornello
  • Pentola
  • Padella
  • Tagliere
  • Coltello
  • Scolapasta
  • Cucchiaio di legno
  • Grattugia
  • Bilancia

  1. Penne alla vodka

    La cipolla deve essere poca, metà di una piccola. Tritatela e mettetela in padella a soffriggere dolcemente con 2 cucchiai di olio di oliva. Se volete mettete anche del peperoncino. Fatela andare per circa 5 minuti, rimestando spesso e facendo attenzione che non si bruci. Aggiungete la pancetta affumicata e rosolatela molto dolcemente per qualche minuto ma lasciatela ben tenera.

  2. Aggiungete la passata di pomodoro e fatela andare per qualche minuto, poi salate, spengete e aspettate che le penne siano pronte.

    Quando queste saranno a 3/4 di cottura, ancora dure, scolatele e passatele in padella conservando l’acqua di cottura. Versate la panna e portate avanti la cottura aiutandovi con l’acqua della pasta, poi versate la vodka.

    Rimestate e quando la pasta sarà ancora ben al dente, spegnete e mantecate col parmigiano. Mettete a punto di sale e regolate la densità della salsa che deve essere cremosa ed abbondante. Servite su piatti riscaldati spolverando con poco parmigiano e pepe per chi vuole.

  3. Per la sua natura il piatto va degustato appena pronto. Si può conservare il frigo 2 giorni o congelare, con una durata di 3 mesi nel freezer, ma perde comunque molto in profumo e freschezza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.