Crea sito

Krapfen alla cannella – con lievito madre o di birra

Krapfen alla cannella, no non siamo già a Natale un’altra volta tranquilli. E’ una ricetta di carnevale. Anche se c’è la cannella. Giuro. Come per tutte le ricette che ho “rubato” a mia nonna, anche a questa tengo particolarmente. Non ho idea di quanti di questi Krapfen io abbia mangiato nel corso della mia vita fino ad ora, sono tanti, ma tanti. Ogni anno a Carnevale mia nonna li prepara, che poi, a casa di mia nonna il carnevale inizia il 7 gennaio e termina il mercoledì delle ceneri. E durante questo periodo ogni occasione è buona per prepararli. Che poi quando li prepara non ne fa una dose come me, ma direttamente tripla dose, giusto nel caso in cui ci fosse qualche ospite inaspettato, vorrai mica che rimanga senza no? Comunque, tornando alla cannella, praticamente questi soffici Krapfen una volta fritti nell’olio si passano in un mix di zucchero e cannella che li rende ancora più golosi. Uno spettacolo.
Quest’anno li ho voluti provare con lievito madre, sono sicura che la nonna non si offende per questa piccola modifica alla sua ricetta, tutti gli altri ingredienti e le dosi le ho mantenute ;). Il risultato mi ha soddisfatta, croccanti fuori e morbidi dentro. Se invece non avete il lievito madre e volete preparare questi Krapfen alla cannella con lievito di birra, potete semplicemente preparare l’impasto di questi Krapfen e poi seguire il resto della preparazione di questa ricetta.
Ecco come si preparano:

Krapfen alla cannella - con lievito madre o di birraKrapfen alla cannella – con lievito madre o di birra

Ingredienti per ca. 18-20 Krapfen con lievito madre:
Per preparare questi Krapfen con lievito di birra, preparate questo impasto.

500 g di farina di Manitoba
80 g di lievito madre rinfrescato
300 ml di latte
60 g di zucchero
1 pizzico di sale
2 tuorli
1 cucchiaio di rum
40 g di burro morbido

Inoltre:
120 g di zucchero semolato
1-2 cucchiaini di cannella
olio per friggere

Tempo di preparazione: 40 minuti
Tempo di lievitazione: ca. 14 ore
Tempo di cottura: 5 minuti

Per preparare i Krapfen alla cannella con lievito madre, prendete il lievito madre, che ovviamente avrete rinfrescato e lasciato raddoppiare, spezzettatelo nella ciotola della planetaria, aggiungete metà del latte circa ed iniziate a lavorare a bassa velocità, con la frusta K, per farlo sciogliere. Quindi aggiungete il resto del latte e la farina e continuate a lavorarlo. Quando l’impasto prenderà forma, sostituita la frusta K con il gancio e continuate ad impastare. Unite lo zucchero ed il sale e quando questi saranno stati completamente assorbiti unite i tuorli, uno alla volta. Aspettando l’assorbimento di quello precedente prima di aggiungere il secondo. Unite quindi in rum, lasciate assorbire ed infine aggiungete il burro morbido, poco alla volta. Fate lavorare l’impasto fino a quando risulterà omogeneo, elastico e incordato. Ovvero dovrà essere tutto attorcigliato attorno al gancio e staccarsi da pareti e fondo della ciotola. In tutto ci vorranno circa 20-25 minuti con la planetaria.
Quindi pirlate l’impasto, mettetelo in una ciotola, coprite con pellicola e lasciate lievitare al caldo per 12 ore circa, o comunque fino al raddoppio. Potete avvolgere la ciotola con una coperta per tenerlo al caldo.
Quando l’impasto sarà raddoppiato, riprendetelo, sgonfiatelo e stendetelo con un mattarello fino ad ottenere uno spessore di 1,5 cm circa. Quindi con un coltello tagliate rombi, triangoli, quadrati o qualsiasi altra forma vi piaccia o meglio, qualsiasi forma si presti meglio, considerato che inizierete in un angolo dell’impasto a tagliare e poi continuerete a tagliare i pezzi senza sprechi. Adagiateli su una teglia foderata con carta da forno. Coprite con pellicola o con uno strofinaccio pulito e lasciate lievitare per altre 1,5 – 2 ore circa, nel forno spento con luce accesa.
Nel frattempo in un piatto mescolate lo zucchero con la cannella e mettete da parte.
Trascorso il tempo di lievitazione, scaldate abbondante olio in una pentola capiente e quando questo avrà raggiunto 180 gradi, immergete i Krapfen, pochi per volta, e lasciateli dorare su tutti i lati, per un totale di circa 5 minuti. Durante il primo minuto di cottura abbiate l’accortezza di chiudere il coperchio, per farli lievitare meglio, poi toglietelo e ultimate la cottura senza. Fate attenzione a tenere il fuoco medio-basso, altrimenti si scuriranno subito all’esterno, rischiando di rimanere crudi all’interno. Una volta dorati, togliete dall’olio con una schiumarola, e adagiateli su della carta da cucina per pochi secondi, giusto da far assorbire l’olio in eccesso. Quindi metteteli subito nel piatto con lo zucchero e la cannella. Rotolateli per fare aderire il mix di cannella su tutti i lati. Trasferiteli su un piatto e lasciate raffreddare.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook.

Salva

Salva

Salva