Baci di dama salati

Tutti conosciamo i classici baci di dama al cioccolato, dolcetti piemontesi dall’aspetto così semplice, ma così buoni! Questa è la versione salata! Si tratta di un meraviglioso quanto facilissimo finger food che si può preparare anche in anticipo. La ricetta non è farina del mio sacco… l’ho trovata girovagando per la rete, o meglio, ne ho trovate tante, tutte più o meno simili, ma quella di Amando.it è quella che mi è maggiormente piaciuta e che ripropongo qui con poche variazioni.


baci di dama salati

BACI di DAMA SALATI

 

INGREDIENTI ( per 20 baci di dama)

  • 100 g di farina 00
  • 50 g di mandorle
  • 50 g di nocciole
  • 80 g di parmigiano / grana grattugiato
  • 80 g di burro a temperatura ambiente
  • 20 ml di vino bianco
  • sale e pepe

PROCEDIMENTO

Tritare molto finemente le mandorle e le nocciole fino a ridurle in farina.

In una terrina (io ho utilizzato il Bimby) mescolare la farina ottenuta con le mandorle e le nocciole insieme alla farina bianca.

Aggiungere il burro morbido a pezzetti e tutti gli altri ingredienti ed impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Fare una palla.

A questo punto formare delle piccole palline ruotandole nel palmo delle mani. E’ importante che siano della stessa dimensione perché poi dovranno essere accoppiate a due a due. Adagiarle man mano su una placca rivestita con carta da forno, tenendole un po’ distanziate tra loro. Schiacciarle leggermente in modo da far diventare piatta la base.

 Infornarle a 150° per 20 minuti circa.

Trascorsi i 20 minuti, lasciarle nel forno spento e aperto.

Quando si saranno raffreddate si può procedere alla farcitura. Una volta scelta la crema che si vuole utilizzare, metterla sulla parte piatta di un biscotto e sovrapporvi l’altro.

Sono moltissime le farciture possibili per realizzare questi baci di dama salati. Io qui ne ho utilizzate due diverse:

1) philadelphia light mescolato con qualche cucchiaio di pesto alla genovese.

2) philadelphia light mescolato con del paté di olive nere.

Si possono usare anche altri formaggi cremosi, della mousse di prosciutto, della mousse al salmone e della crema di tonno….insomma tutto ciò che la fantasia suggerisce!!!


facebook twitter badgeSeguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

26 Risposte a “Baci di dama salati”

  1. quindi … non c’è bisogno nemmeno del lievito x far crescere l’impasto…. giusto? Perchè è una buona idea quando si decide di fare qualcosa improvvisamente e non ho il lievito. ancora complimenti!

  2. Complimenti devono essere buonissimi!! Come possono essere conservati per prepararli in anticipo? Posso congelare le singole palline prima di infornarle o magari lasciare in frigo i baci già farciti per qualche ora?
    Grazie

    1. io non li congelerei, ma non ci sono problemi se li prepari qualche ora prima e puoi tenerli in frigorifero…togliendoli una mezz’oretta prima di servirli

  3. Ciao Paola e grazie per i preziosissimi spunti che sai darci!
    Desidero provare la ricetta dei “baci” salati.
    Secondo te facendo il guscio il giorno precedente e la farcitura il giorno successivo perdono nel gusto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.