Treccia Svizzera

La Treccia Svizzera, treccia della domenica o pane al burro svizzero, in origine Treccia Bernese, è un pane che assomiglia molto al pan brioche. La Treccia Bernese è una vera istituzione; in origine era prodotta solo in occasione della festa di San Tommaso e per il primo giorno dell’anno. Nella prima metà del 1600 i fornai ottengono il permesso di panificarla tutto l’anno e la treccia iniziò a diffondersi in tutta la Svizzera divenendo così il tradizionale pane della domenica. Si consuma la domenica a colazione, ma anche durante i vari pasti del giorno poiché è un pane che va bene sia con il dolce che col salato. Io ultimamente l’ho consumato a colazione accompagnato dalla marmellata di fragole, ma vi garantisco che è stra-buono anche insieme ai salumi.

Treccia svizzera
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni20
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaEuropea

Ingredienti

  • 300 gfarina 00
  • 200 gfarina Manitoba
  • 50 gburro
  • 5 gsale
  • 300 mllatte
  • 10 glievito di birra fresco

Per spennellare

  • 1uovo

Preparazione

  1. Per preparare la treccia svizzera mettete in una ciotola le due farine. Formate una fontana quindi sbriciolate il lievito all’interno. Sciogliete il burro a fuoco lento, quindi aggiungete il sale e il latte per farlo intiepidire. Versate il tutto nella fontana, quindi iniziate ad impastare. Potete anche utilizzare una planetaria con gancio a spirale facendo lavorare per 10 minuti circa, metà tempo a velocità 1 e successivamente a velocità 2.

    Una volta ottenuto un impasto liscio e omogeneo coprite la ciotola contenente l’impasto con un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio ( 1 ora e mezza – 2 ore)

    Lavorate nuovamente la pasta, quindi fate lievitare 30 minuti. Formate una treccia, adagiatela in una teglia rivestita di carta forno e lasciate lievitare 15-20 minuti. Spennellate dunque con l’uovo sbattuto.

    Cuocete in forno già caldo a 180° per 30-35 minuti.

    Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.

Consigli e conservazione

Si conserva coperta da un canovaccio al riparo da correnti d’aria o dentro ad un sacchetto del pane per 2 giorni.
Potete anche tagliare a fette o lasciare intera, congelare per 15 giorni ed uscire all’occorrenza scongelando poi a temperatura ambiente o in microonde.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyrights – © 2020-2021 Natura e cucina di Michela Mirenda. All rights reserved

Tutte le foto ed i contenuti presenti in questo sito sono di proprietà esclusiva di Michela Mirenda, co-founder e CEO di Natura e Cucina snc . E' vietato l'uso per fini commerciali e la modifica. La violazione del diritto d'autore è un reato ed è perseguibile legalmente per furto di proprietà intellettuale.