Marmellata di mele cotogne

Solo la parola “mele cotogne” mi porta indietro nel tempo a quando in estate facevo colazione in campagna dalla nonna. La marmellata di mele cotogne spalmata su del pane fatto in casa era il mio piatto preferito alla mattina.
Il melo cotogno ormai è una pianta quasi dimenticata, per via del suo sapore acidulo nessuno lo consuma più. Nessuno tranne me che dopo 25 anni ho di nuovo due piccoli alberi di questo frutto in giardino e puntualmente da un paio di anni ho ripreso questa ricetta tradizionale di famiglia.

marmellata di mele cotogne
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.5 kgmele cotogne
  • 900 gzucchero
  • 1/2 bicchiereacqua

Preparazione

  1. Si inizia lavando le mele cotogne, e con uno spazzolino bisogna eliminare la peluria che hanno sulla buccia. Una volta pulite dovete procedere ad eliminare il torsolo e poi tagliarle a pezzettini.

    Mettete ora le mele cotogne dentro ad una pentola insieme a mezzo bicchiere di acqua e fate cuocere mescolando ogni tanto per non farle attaccare fino a quando avranno la consistenza delle patate lesse.

    A questo punto scolatele e passate a setaccio.

    Ora pesate un kg di polpa ottenuta e versatela in una pentola insieme ad un 900 g di zucchero.

    Portate ad ebollizione a fiamma alta mescolando spesso, e poi lasciate cuocere a fuoco lento per 20 minuti esatti.

    Ecco che la vostra marmellata è pronta, quindi procedete mettendola nei vasetti sterilizzati (vedi come fare qui), chiudeteli e capovolgeteli su un piano in modo tale che il tappo crei il sottovuoto. Lasciateli a raffreddare in questa posizione fino al giorno dopo, e poi conservate in dispensa.

Consigli

E’ importante non andare oltre i 20 minuti di cotture per evitare che una volta fredda anziché la marmellata vi ritroviate un mattone gommoso alle mele cotogne.

La marmellata si conserva in ottime condizioni fino ad un anno.

Guarda anche:

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.