Charlotte alle pesche

Mi sono ritrovata con tantissime pesche in casa, e prima che andassero a male mi sono detta: ma perché non preparare un dolce o una confettura? L’ultima idea è subito volata via a causa del caldo afoso degli ultimi giorni, motivo per cui stare ai fornelli non è l’ideale. Dolci cotti al forno neanche per sogno. Allora perché non fare un dolce fresco e che solo a guardarlo ti viene vogli di divorarlo in pochi secondi. Ecco che ho creato questa buonissima Charlotte alle pesche. Una torta fresca e gustosa, semplice ma a tempo stesso elegante.

charlotte alle pesche
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gsavoiardi
  • 500 gcrema pasticcera
  • 200 mlpanna vegetale zuccherata da montare
  • 500 gpesche (prive di nocciolo)
  • 1 cucchiaiomaraschino
  • 250 mlacqua
  • 100 gzucchero

Preparazione

  1. Per preparare la charlotte alle pesche iniziate dalla preparazione della crema pasticcera secondo la vostra ricetta, oppure seguite la nostra ricetta di crema pasticcera qui. Quindi lasciatela raffreddare completamente.

    Nel mentre preparate la bagna al maraschino mettendo in un pentolino l’acqua e lo zucchero. Fate riscaldare fino al completo scioglimento dello zucchero, quindi aggiungete il maraschino, mescolate e spegnete il fuoco. Fate raffreddare anche questa.

    Montate ora la panna fresca già zuccherata e tenete da parte in frigo fino al momento della composizione della torta. Vi ricordo che la panna prima di essere montata deve aver riposato almeno 12 ore in frigorifero.

    Prendete le pesche, tagliatele a metà, quindi togliete il nocciolo e tagliatele a pezzetti sottili circa mezzo centimetro e larghe 1 o 2 centimetri. In totale dovete ottenere 250 grammi di pesche a pezzetti.

    Lasciate le altre pesche per la guarnizione.

    Iniziate ora a comporre la charlotte.

    Prendete uno stampo tondo da 22cm con cerchio apribile. Stendete sul fondo un leggerissimo velo di panna montata, quindi prende i savoiardi e disponeteli a corona lungo i bordi dello stampo. Prendete altri savoiardi e passateli velocemente nella bagna al maraschino, quindi adagiateli sul velo di panna posta sul fondo dello stampo formando il primo strato.

    Aggiungete dunque uno strato generoso di crema pasticcera, ed un strato di pesche. Poi ripetete ancora una volta lo strato di savoiardi con la bagna, crema, pesche e chiudete con un ultimo strato di savoiardi.

    Prendete la panna e ricoprite fino all’orlo dello stampo stendendola bene con una spatola.

    Decorate a piacere con le pesche restanti.

    Mettete a riposare in freezer per almeno 2 ore, oppure in frigo per 4 – 5 ore.

    Tiratela fuori circa 40 minuti prima di servire. Aprite il cerchio ed estraetelo delicatamente per evitare di smuovere la struttura della torta.

Consigli e conservazione

Potete aromatizzare la crema pasticcera con dell’aroma di vaniglia.

La charlotte alle pesche si conserva in frigo, coperta, per 3 giorni. Oppure in freezer per 7 giorni.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.