Plumcake alle mandorle senza burro con glassa al cioccolato

Felice 2019 a tutti gli amici di questo blog 🙂 L’ho già detto che adoro il profumo e il gusto dei dolci con le mandorle? Forse no e allora ve lo confesso ora! Sono buonissimi e irresistibili, proprio come questo golosissimo Plumcake alle mandorle senza burro con glassa al cioccolato. Facile e veloce da preparare, perfetto sia a colazione per cominciare la giornata con la giusta carica che come dessert a fine pasto. Vediamo insieme gli ingredienti per preparare questo delizioso plumcake alle mandorle:

plumcake alle mandorle
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    circa 15 minuti
  • Cottura:
    circa 25 minuti
  • Porzioni:
    circa 8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per il plumcake

  • 250 g Farina 00
  • 3 Uova
  • 60 g Latte
  • 250 g Zucchero
  • 125 g Olio di semi di mais
  • 100 g Mandorle (con la buccia)
  • 3 cucchiai Rum (opzionale)
  • 1 pizzico Sale
  • 1 cucchiaino Cannella in polvere
  • 1 bustina Lievito in polvere per dolci
  • q.b. Granella di pistacchi

Per la glassa

  • 100 g Cioccolato fondente
  • 1 cucchiaio Rum
  • 1 cucchiaio Acqua
  • 1 cucchiaio Olio di semi di mais

Preparazione

  1. Per prima cosa tagliate le mandorle con un coltello grossolanamente, con tutta la buccia. Ora con un frullatore elettrico sbattete le uova intere con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro (circa 5 minuti).

  2. Versate poi l’olio e amalgamate con le fruste e poi il latte. Aggiungete un pizzico di sale, un cucchiaio di Rum (potete anche non usarlo se non vi piace) e un cucchiaino di cannella. Unite anche la farina setacciata e il lievito, un po’ alla volta e amalgamate con le fruste fino ad ottenere un composto omogeneo.

  3. Per finire aggiungete la mandorle e mescolate con una spatola per amalgamare il tutto. Versate in uno stampo per plumcake della misura di 29 cm e fate cuocere in forno preriscaldato modalità statica per circa 25 minuti a 170°. Come sempre il tempo di cottura varia da forno a forno. Trascorsi il tempo fate la prova stecchino, se è asciutto allora il plumcake è pronto altrimenti prolungate la cottura di 5 minuti e fate poi di nuovo il controllo.

  4. Una volta pronto sfornate il plumcake alle mandorle e fatelo raffreddare prima di togliere dallo stampo. Successivamente preparate la glassa per decorarlo.

    Mettete il cioccolato fondente tagliato a pezzi in un pentolino. Aggiungete al cioccolato un cucchiaio di acqua, uno di Rum (potete non metterlo se non vi piace) e un cucchiaio di olio di semi di mais che servirà a rendere la glassa bella lucida. Mettete il pentolino all’interno di una casseruola più grande dove avrete messo 3 dita di acqua.  Portate a ebollizione (fuoco medio-basso) e fate sciogliere a bagno maria il tutto mescolando con una spatola di tanto in tanto.

  5. Una volta fuso versatelo subito sul plumcake e con una spatola distribuitelo su tutta la superficie. Se vi va potete decorare la superficie con granella di pistacchi per dare un tocco di colore, altrimenti è ottimo anche senza 😉 Et voilà, il vostro super profumato e golosissimo Plumcake alle mandorle senza burro con glassa al cioccolato è pronto per essere gustato! Alla prossima ricetta e buon anno a tutti 🙂

    Foto e ricetta Gabry © – tutti i diritti riservati

  6. Vi piacciono i dolci da colazione? Allora vi lascio qualche ricetta super golosa da provare 🙂

    Torta di mandorle senza burro morbida e profumata

    Treccia morbida con marmellata senza burro

    Torta amaretti e cioccolato fondente

    Plumcake alle mele con amaretti e cioccolato fondente

    Muffin con la nutella nell’impasto morbidi e golosissimi

    Potrebbero interessarvi anche questi articoli ricchi di consigli utili 🙂

    Conversione burro olio: dosi per preparare dolci e torte

    Dosi pan di spagna – scegliere la misura giusta della teglia

    Acqua e limone. Alleato naturale per il nostro benessere?

    Il Finocchio: proprietà e benefici di questo prezioso ortaggio

Precedente Muffins pizza con mozzarella prosciutto cotto e pomodorini Successivo Sostituire il latte nelle ricette dolci e salate - dosi e consigli