Pizza ripiena di melanzane trifolate e mozzarella

pizza ripiena di melanzane

Voglia di qualcosa di diverso dal solito? Provate questa morbidissima e gustosissima pizza ripiena di melanzane trifolate e mozzarella! Un rustico davvero speciale, realizzato con una ricetta di famiglia. La mia cara nonna preparava delle pizze ripiene da far innamorare! E oggi ci provo io a farvi innamorare con questa Pizza ripiena di melanzane! La farcia in cottura diventa quasi una crema tanto che, una volta assaggiata, è difficile non volerne un altro pezzo! Vi piacciono i lievitati? Allora provate a dare qui un’occhiata! Danubio con funghi pancetta e mozzarella. Pizza bianca fatta in casa croccante in superficie morbida all’interno. Pizza rustica ripiena con zucchine prosciutto cotto e mozzarella. Ciabatta di pane alle olive impasto semplice a lunga lievitazione.

pizza ripiena
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzionicirca 14 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

  • 450 gfarina 0 (circa)
  • 200 glatte (o acqua per gli intolleranti)
  • 1uovo (medio intero)
  • 60 golio di semi di mais (oppure olio di oliva)
  • 19 glievito di birra fresco (oppure 6 g di Lievito di birra secco)
  • q.b.parmigiano Reggiano DOP

Per il ripieno

  • 2melanzane (circa 700-800 grammi)
  • 400 gpassata di pomodoro
  • 2mozzarella
  • q.b.olio di oliva
  • 2 spicchiaglio
  • q.b.prezzemolo tritato
  • q.b.sale

Preparazione

pizza ripiena di melanzane

Preparazione base

  1. In base al tipo di farina utilizzata (0, 00, integrale ecc.) la dose potrebbe variare.

  2. Di base la dose di farina è circa 350-450 grammi. Se utilizzate un mix di farine la dose potrà subire variazioni.

  3. Perciò è meglio usare la farina un po’ alla volta, fino ad ottenere un impasto morbido e lavorabile.

  4. Versate il latte (tiepido) in un bicchiere e mettete all’interno il lievito di birra fresco per farlo sciogliere.

  5. Su una spianatoia realizzate una fontana con 350 gr di farina. Mettetene da parte 100 grammi.

  6. Rompete al centro l’uovo intero, aggiungete olio (d’oliva o di semi) e il latte con il lievito sciolto.

  7. Se invece usate quello secco solitamente si unisce insieme alla farina (leggete comunque le modalità sulla confezione).

  8. Cominciate ad incorporare con una forchetta, piano piano, la farina tutt’intorno.

  9. Quando avrà assorbito tutti gli ingredienti liquidi aggiungete il sale e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.

  10. Se risulta l’impasto è troppo molle aggiungere, come spiegato sopra, la farina messa da parte, poco alla volta.

  11. Il composto dovrà essere morbido e non appiccicoso, a quel punto non dovrete aggiungere più farina.

  12. Lavorate l’impasto con le mani per qualche minuto affinché possa lievitare correttamente.

  13. Formate una palla e mettetela in una ciotola con una spolverata di farina sul fondo.

  14. Coprite con un canovaccio e fate lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).

Preparazione ripieno

  1. Nel frattempo che l’impasto lievita pensiamo al ripieno. Lavate per bene le melanzane.

  2. Tagliatele a dadini, mettetele in un colino, salate e lasciate spurgare per circa un’ora.

  3. Trascorso il tempo prendete una casseruola e versate all’interno 2-3 cucchiai di olio di oliva.

  4. Aggiungete uno spicchio di aglio e fate dorare. Poi unite le melanzane, un po’ di prezzemolo fresco tritato.

  5. Fate dorare le melanzane su tutti i lati. Poi coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma media.

  6. Girate spesso e controllate di sale. Quasi a fine cottura togliete il coperchio e versate all’interno la passata di pomodoro.

  7. Proseguite la cottura a fiamma minima per circa 5 minuti. Le melanzane devono restare belle morbide.

  8. Se si asciugano troppo aggiungere un altro mestolo di passata di pomodoro (o acqua) per allungare.

  9. Una volta pronte spegnete e lasciate raffreddare.

Assemblaggio

  1. impasto torte salate

    Trascorso il tempo di lievitazione riprendete l’impasto e dividetelo in due, una parte leggermente più grande (servirà per la base).

  2. Scegliete la teglia da usare (abbastanza grande), va benissimo tonda rettangolare o quadrata.

  3. Stendete il primo disco con il mattarello e sistematelo nella tortiera rivestita di carta forno.

  4. Farcite la base con le melanzane trifolate al pomodoro e con una spatola stendetele bene.

  5. Prendete la mozzarella, strizzatela per eliminare il siero e sfilacciate con le mani (oppure tagliatela a dadini).

  6. Farcite la superficie con la mozzarella e spolverate un po’ di parmigiano grattugiato.

  7. Stendete con il matterello l’altro disco e sistematelo sulla superficie. Sigillate bene tutt’intorno aiutandovi con una forchetta.

  8. Mi raccomando, il secondo disco che serve per chiudere la pizza rustica non dev’essere troppo spesso.

  9. Se avanza un po’ di impasto potrete realizzare dei decori con le formine per biscotti.

  10. Spolverate su tutta la superficie una manciata di semi (sesamo, lino, o misti, solo se vi piacciono).

  11. Fate cuocere in forno a 180° modalità statica per circa 30-40. Il tempo di cottura varia a seconda del forno utilizzato.

  12. Dopo circa 35 minuti controllate che la superficie, sopra e sotto, sia ben cotta e poi sfornate la pizza ripiena.

  13. Fate leggermente intiepidire prima di togliere dallo stampo e poi gustate questa morbidissima e gustosissima pizza rustica ripiena!

  14. Spero che questa ricetta vi sia piaciuta, tornate presto a trovarmi!

    Ricetta e Foto Gabry – tutti i diritti riservati

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.