Crea sito

Testina di vitello bollita

Testina di vitello bollita

Testina di vitello bollita

Preparazione: 15 minuti (più 3-4 ore a bagno in acqua fredda) Cottura: 2 ore e minuti

Non è un piatto presente di frequente in tavola, ma quando preparo una cena a base di bolliti misti mi piace servire ai miei ospiti anche la testina di vitello bollita. Mi piace tantissimo ed è pure semplicissima da preparare: normalmente, infatti, la si trova dal macellaio già disossata e arrotolata e considerate che il suo peso è, di solito, intorno ai 4-5 chili, quindi non acquistatela se pensate di mangiare da soli, va benissimo per una cena in compagnia di amici e parenti assieme ad altri carne bollite e a salsine quali il cren, la salsa verde o la pearà.
Considerate che la testina di vitello bollita va cucinata da sola, richiedendo circa un’ora e mezzo se lasciata intera, un’ora e un quarto se tagliata a pezzi. A fine cottura, comunque, pungete la carne con una forchetta: è pronta quando si presenterà tenera e non gelatinosa. L’acqua nella quale viene cucinata dovrà essere salata e insaporita da cipolle, carote, sedano e altre erbe odorose in base ai gusti e alle abitudini.
Io vi consiglio di provarla se non l’avete mai fatto, magari scoprirete che vi piacerà tanto come alla sottoscritta. E magari… servitela con il cren (qui la ricetta), la salsa verde (qui la ricetta), salsa tartara (qui la ricetta) o la pearà (qui la ricetta della nonna)

Ingredienti (per 4 persone):
– 600 g di testina disossata

– 1 limone

– 1 cipolla

– 1 carota

– 1 costa di sedano

– 2 cucchiai di farina

– 1 rametto di timo

– 1 foglia di alloro

– sale e pepe q.b.

Preparazione:
Preparare la testina di vitello bollita è davvero molto facile. Se non la trovate già pronta dal vostro macellaio di fiducia, dovrete innanzitutto fiammeggiarla e lasciarla a bagno nell’acqua fredda per alcune ore.
Riempite una capace pentola con 2 litri di acqua fredda e portatela a bollore.
Diluite due cucchiai di farina con un po’ di acqua e versatela nel liquido in ebollizione, mescolando subito per evitare che si formino grumi. Aggiungete la carota, la cipolla, la costa di sedano tagliato a pezzetti, il succo di un limone (così si mantiene inalterato il colore della carne), un rametto di timo, una foglia di alloro, alcuni grani di pepe e due pizzichi di sale.
Lasciate che il bollore proceda per 15 minuti, controllando che il liquido non fuoriesca.
Sgocciolate la carne, immergetela nell’acqua della pentola con le verdure, coprite e cuocete per circa 2 ore.
Controllate la cottura della testina di vitello bollita pungendola con i rebbi di una forchetta: la consistenza dovrà essere tenera e non gelatinosa.
Scolate la carne, tagliatela a fettine e servitela con due o tre salsine diverse.
La ricetta proviene dal “Cucchiaio d’argento”.

Clicca mi piace alla mia pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta

Testina di vitello bollita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.