Crea sito

Farinata o cecina al microonde

Farinata o cecina al microonde

Farinata o cecina al microonde

 

Chi mi conosce sa quali siano le mie più grandi passioni: viaggiare e mangiare (e leggere… che faccio sia viaggiando che mangiando J). Quando mi sposto geograficamente, vicino o lontano, devo sempre assaggiare tutte le specialità del luogo: sono ghiotta di sapere, curiosa di capire, desiderosa di conoscere tutto… anche in ambito culinario.

Arrivare, quindi, in Liguria e non provare la farinata per me sarebbe impossibile. E mi è piaciuta al punto da prepararla poi a casa moltissime volte… ma mica potevo auto-deludermi non riuscendo a trovare anche la versione di farinata o cecina al microonde, giusto???

 

Ingredienti:

       300 g di farina di ceci

       900 g di acqua

       ½ bicchiere di olio evo

       rosmarino (se piace)

       sale e pepe macinato al momento q.b.

 

Preparazione:

In una terrina, mescolare farina e acqua sino ad ottenere un composto ben amalgamato e liquido.

Coprire con un canovaccio la terrina e lasciar riposare fuori dal frigo per almeno 4 ore (meglio se una notte intera), mescolando di tanto in tanto.

Riprendere il composto e togliere la schiuma formatasi in superficie con un mestolo forato; unire il rosmarino (se lo desiderate) , il sale e l’olio.

Ungere appena il piatto crisp (io non lo faccio e di solito scaldo semplicemente per circa un minuto il crisp) e versare il composto (con questo quantitativo dovrebbe venirvi una doppia porzione… un signore ligure mi aveva detto che la farinata non dovrebbe superare gli 0,6-0,7 cm).

Cuocere con funzione crisp per 20-25 minuti o comunque fino a che vedrete un bel colore dorato sulla superficie. Servite la farinata o cecina in microonde bella calda e con una macinata di pepe sulla superficie.

2 Risposte a “Farinata o cecina al microonde”

  1. Ho fatto stasera la farinata ed è venuta squisita. L’unico appunto è che invece di 30 minuti, sono più che sufficienti 20/25 minuti. Cmq, brava! Ottima!

    1. Sono felicissima che ti sia piaciuta! In effetti anch’io, l’ultima volta, l’ho lasciata 25 minuti… vorrei ritestarla un paio di volte e verificare bene il tempo in modo da aggiornare la ricetta eventualmente! Grazie, comunque! Marta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.