Vignarola romana

Vignarola romana

La vignarola romana: ci sono piatti romani che ti fanno capire perché noi ci arrangiamo su tutto… uno di questi è la vignarola antica ricetta contadina, che si basa sulla semplicità. L’origine del nome deriva dal vignarolo che a Roma non è altro che l’ortolano.

Vignarola romana
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti per la vignarola romana

400 g fave
400 g piselli
300 g carciofi
100 g guanciale
1/2 cespo lattuga romana
50 g olio di oliva
1 scalogno
q.b. sale e pepe
Qualche foglia mentuccia
q.b. brodo vegetale (Fatto con gli scarti delle verdure)
1 limone (Per pulire i carciofi)
q.b. pecorino romano

Strumenti

Passaggi per la vignarola romana

Per preparare la vignarola iniziamo a pulire tutte le verdure, puliamo I carciofi tagliando i gambi ed eliminando le foglie più esterne, tagliamo le punte ed infine riduciamoli a fettine non troppo sottili, ogni volta terminato un carciofo immergiamolo in acqua acidulata con il limone.

Ora sgraniamo i piselli e le fave, laviamo e tagliamo a striscioline la lattuga romana, e sminuzziamo finemente lo scalogno (oppure il cipollotto) e già che ci siamo tagliamo il guanciale a listarelle.

Con gli scarti delle verdure prepariamo un buon brodo vegetale che ci servirà per bagnare.

Preparato tutto siamo pronti per cucinare,  in una padella capiente facciamo ammorbidire lo scalogno in abbondante olio di oliva, appena sarà appassito aggiungiamo il guanciale. Aggiungiamo i carciofi scolati bene, facciamoli andare qualche minuto poi uniamo un po’ di brodo e facciamoli cuocere circa 5 minuti.

Uniamo le fave e i piselli, ancora del brodo che in ogni caso non dovrà sovrastare le verdure e lasciamo cuocere per altri 10/15 minuti.

È arrivato il momento di aggiungere la lattuga, facciamo insaporire per qualche minuto, spegniamo il fuoco e regoliamo di sale, pepe e spolveriamo con un po di pecorino romano.

La nostra vignarola è pronta, io aggiungo qualche foglia di metuccia fresca proprio all’ultimo, ricordatevi di tostare un pò di pane e fatevi una bella bruschetta di vignarola!!

Se vi è piaciuta questa ricetta provate anche questa Pasta e ceci alla romana

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martanoskitchen

La cucina è come una bella donna, per conquistarla devi dare sempre il meglio di te, ricordandoti sempre che un pizzico di pepe non guasta mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.