Crea sito

SCAMPATO Pericolo.. (Scampo lardellato)

Scampo lardellato

SCAMPO LARDELLATO 𝘚𝘜 𝘊𝘈𝘕𝘕𝘖𝘓𝘖 𝘋𝘐 𝘚𝘗𝘈𝘎𝘏𝘌𝘛𝘛𝘐 𝘙𝘐𝘗𝘐𝘌𝘕𝘖 𝘋𝘐 𝘔𝘖𝘜𝘚𝘚𝘌 𝘋𝘐 𝘔𝘖𝘡𝘡𝘈𝘙𝘌𝘓𝘓𝘈 𝘈𝘓 𝘗𝘙𝘌𝘡𝘡𝘌𝘔𝘖𝘓𝘖 𝘚𝘜 𝘎𝘌𝘓𝘌𝘌 𝘋𝘐 𝘎𝘈𝘡𝘗𝘈𝘊𝘏𝘖 𝘈𝘐 𝘍𝘙𝘜𝘛𝘛𝘐 𝘙𝘖𝘚𝘚𝘐 𝘌 𝘚𝘈𝘚𝘚𝘖𝘓𝘐𝘕𝘐 𝘋𝘐 𝘊𝘈𝘙𝘈𝘚𝘈𝘜 𝘈𝘓 𝘓𝘐𝘔𝘖𝘕𝘌..
Quando un’idea ti balena in mente e non puoi fare altro che assecondarla..

  • DifficoltàMolto difficile
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni1
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per lo scampo lardellato

  • 1scampo
  • 1 fettalardo
  • 1uovo
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di oliva
  • 1mozzarella
  • q.b.succo di limone
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • q.b.sale e pepe
  • 1 cucchiaioformaggio fresco spalmabile (1 cucchiaio scarso)
  • 60 gfrutti di bosco
  • 5pomodorini datterini
  • q.b.aglio in polvere (Pochissimo )
  • Mezzo fogliacolla di pesce
  • 1 pizzicozucchero
  • Qualche spicchiopane carasau
  • q.b.olio di arachide

Strumenti..

  • 1 Coppapasta ovale per pasticciotto
  • 1 Cilindro metallico per cannoli
  • Pellicola per alimenti

Preparazione dello scampo lardellato

  1. Iniziamo dagli spaghetti facendoli cuocere per tutto il loro tempo in acqua leggermente salata, nel frattempo prepariamo la geleè di gazpacho mettendo in becker i frutti di bosco, i pomodorini, l’aglio in polvere, olio di oliva, succo di limone, lo zucchero ed ovviamente sale, abbondante pepe e frulliamo il tutto.

    Nel frattempo avremo messo in ammollo la colla di pesce la strizziamo e la facciamo sciogliere su fuoco dolce con due cucchiai d’acqua (ci vorrà 1 secondo), la incorporiamo al gazpacho ed emulsioniamo, facciamo riposare 5 minuti in frigo giusto il tempo per un inizio di solidificazione e poi (almeno io ho fatto così) prendiamo il piatto da portata e aiutandoci con il coppapasta versiamo la geleè creando già la forma desiderata e riponiamo il piatto in frigo a terminare la gelificazione.

  2. Ora occupiamoci degli spaghetti che avremo scolato e fatto raffreddare, prendiamo un foglio di pellicola per alimenti e ungiamolo bene e iniziamo a stendere gli spaghetti uno accanto all’altro poi con un coltello eliminiamo gli eccessi dagli estremi, prendiamo il cilindro (anch’esso unto con l’olio) ed aiutandoci con la pellicola arrotoliamo arrivando a chiudere la forma, fatto questo serriamo per bene la pellicola e mettiamo in congelatore per 20 minuti.

    Per la mousse sempre in un becker mettiamo la mozzarella, il prezzemolo (solo le foglie che avremo leggermente sbianchito), l’olio d’oliva, un goccio di succo di limone, sale e pepe, frulliamo il tutto e poi aggiungiamo il formaggio spalmabile ed incorporiamo con un cucchiaio.

  3. Riprendiamo il cannolo ormai congelato prepariamo un padellino con l’olio di arachidi, eliminiamonla pellicola dal cannolo passiamolo nell’uovo sbattuto e subito dopo nel pangrattato per poi tuffarlo nell’olio, scoliamo e facciamo raffreddare completamente prima di estrarre il cilindro.

    Per il pane carasau lo sbricioliamo con le mani e lo mettiamo a fuoco vivace in un padellino spremendo sopra del succo di limone lo facciamo abbrustolire un pochino e poi lo togliamo subito dalla padella.

    Lo scampo lo lavoriamo pochissimo ma con cura eliminando la testa e con le forbici tutto il carapace della coda ma lasciando solamente la parte terminale, lo massaggiamo con una lacrima d’olio e poi lo arrotoliamo con il lardo, trasferiamolo in un padellino con sotto un pezzo di carta forno e facciamolo cuocere delicatamente con un coperchio a fuoco debolissimo, quando vedremo che il lardo si sarà sigillato possiamo toglierlo dal fuoco.

  4. Impiattiamo..

    Con una sac a poche riempiamo il cannolo con la mousse di mozzarella e adagiamolo sulla geleè, i sassolini di carasau disposti intorno alla geleè e lo scampo posizionato sopra il cannolo, la sequenza permetterà con il taglio di avere un boccone completo.

    Buon appetito.. e buon divertimento!!

IL CONSIGLIO..

Per esaltare ancora di più i sapori ho preparato una citronette con la polpa di un limone del sale e dell’olio emulsionati insieme con il mini pimer, devo dire deliziosa!

3,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martanoskitchen

La cucina è come una bella donna, per conquistarla devi dare sempre il meglio di te, ricordandoti sempre che un pizzico di pepe non guasta mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.