Crea sito

RISOTTO ZAFFERANO E SALMONE

Risotto zafferano e salmone

Risotto allo zafferano e salmone con noci tostate e tzest di limone.
Oggi il giallo dello zafferano si sposa con il rosa del salmone accompagnato dal verde dell’aneto con cui ho aromatizzato il brodo ed il salmone stesso, alla base tenue del piatto mancava qualcosa che risaltasse i chiari scuri ed ecco che le sfumature delle noci tostate in prospettiva hanno donato profondità al piatto…
Un risotto è un quadro interattivo, lo puoi guardare lo puoi annusare ed ovviamente gustare..

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il risotto zafferano e salmone

  • 200 gsalmone affumicato
  • 1scalogno
  • 1limone
  • Mezzo bicchierevino bianco secco
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.pepe bianco
  • q.b.aneto
  • q.b.sale
  • q.b.burro (Per mantecare)
  • 20 gnoci
  • 1 bustinazafferano
  • 700 mlbrodo vegetale

Preparazione del piatto..

  1. Iniziamo facendo un buon brodo vegetale, fatelo come più vi aggrada, lasciate spazio all’immaginazione, usate ovviamente come base sedano, carota e cipolla e attenti alla sapidità poiché il salmone è già saporito perciò bisogna non esagerare.

    Ora passiamo al risotto, prima di tutto tritiamo finemente lo scalogno e in una padella capiente con un filo d’olio facciamolo rosolare per bene. Aggiungiamo il riso e facciamolo tostare dopo di che sfumiamo con il vino e dopo che sarà evaporato l’alcool iniziamo a bagnare con il brodo (deve essere sempre caldo).

    Nel frattempo in due scodelle mariniamo il salmone con olio, succo di limone, aneto tritato e pepe bianco. In una scodella mettete 2/3 del salmone (sarà quello che cuoceremo) il restante nell’altra (sarà quello che lasceremo crudo).

    Arrivati a 2/3 della cottura del riso aggiungiamo lo zafferano e continuiamo la cottura. Nel frattempo tostiamo le noci in un padellino senza nessun grasso aggiunto (anche bruciacchiate vanno bene!). Quando saranno cotte passiamole in uno scolapasta agitandole con le mani per fargli perdere la pellicina ed eventuali residui più piccoli, poi mettiamole da parte.

    Arrivati a 3 minuti circa dalla fine aggiungiamo il salmone e facciamo cuocere fino al termine, aggiustiamo di sale(assaggiate magari non serve!) e pepe bianco, a fuoco spento mantechiamo con una noce di burro e se necessario un mestolo scarso di brodo.

  2. Impiattiamo aprendo il risotto a disco su un piatto piano poi aggiungiamo il salmone crudo marinato, la granella di noci tostate, lo tzest di limone e qualche rametto di aneto… buonappetito!!

IL CONSIGLIO DEL SOMMELIER..

Su questo piatto così elaborato e ricco di ingredienti consiglio una bollicina: Prosecco Valdobbiadene Andreola Sesto Senso Dry, https://andreola.eu/prodotto/sesto-senso/ abbiniamo proprio un dry perché possiede un residuo zuccherino più elevato rispetto agli extra dry e ai brut, questo piatto ha bisogno di un grande supporto sia olfattivo che gustativo e questo vino rappresenta in toto tutte queste sensazioni: all’olfatto profumi di frutta fresca e fiori di pesco, al palato morbidezza ed un equilibrio non comune.

Il consiglio è stato offerto da: Patrizia il sommelier del ristorante Cavour di Ivrea. https://www.facebook.com/ristocavour/

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martanoskitchen

La cucina è come una bella donna, per conquistarla devi dare sempre il meglio di te, ricordandoti sempre che un pizzico di pepe non guasta mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.