Crea sito

CANNOLI AL CAFFÈ

Cannoli salati al caffè

Cannoli al caffè con ripieno di crema al gorgonzola, granella di pistacchio e spolverata di pecorino romano.
Pensi ad un cannolo e subito ti viene in mente il dolce ripieno di ricotta… oggi però i miei cannoli sono salati e di dolce hanno solo il ricordo dopo averli finiti!

  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i cannoli al caffè

I cannoli al caffè sono la trasformazione di un classico con degli ingredienti che camuffano la vera natura del piatto.. un salato con l’aspetto di un dolce.

Gli impasti

  • 100 gfarina 00 (50g ad impasto)
  • 3uova (1 e mezzo ad impasto )
  • 40 gfarina di semola di grano duro rimacinata (20g ad impasto )
  • 20 gcaffè in polvere (Miscela etiopica – 1° impasto )
  • 20 gcaffè in polvere (Miscela brasiliana – 2° impasto )
  • 15 gcacao amaro in polvere (5g – 1° impasto / 10g – 2° impasto)

La farcia

  • 100 gmascarpone
  • 150 gricotta di pecora
  • 150 ggorgonzola (Piccante)

Decorazione

  • q.b.pistacchi
  • q.b.pecorino romano

Preparazione dei cannoli al caffè

Gli impasti

  1. Troviamo due impasti, il primo con un caffè etiopico dalle accese note floreali e il secondo quello più scuro con un caffè brasiliano con note caramellate ambedue contrastati con un po’ di cacao amaro.Praticamente una pasta all’uovo, ma ovviamente con qualche variante.. usiamo 50gr di farina 00, 20gr di farina rimacinata di grano duro, 20gr di polvere di caffè etiopico 5gr di cacao amaro e 1 e mezzo uova intere, ovviamente per il secondo usiamo le stesse quantità cambiando il caffè e utilizzando 10g di cacao per contrastare le note dolciastre della miscela brasiliana.

    Impastiamo per 20 min circa e poi messa in frigo a riposare per 30min.

La farcia

  1. Nel frattempo uniamo a freddo le tre creme unendole tra loro con una frusta poi le travasiamo in una saccapoche che riporremo in congelatore per freddare più velocemente.

La cottura

  1. Riprendiamo gli impasti e stendiamo con il mattarello ad uno spessore 2/3mm circa per poi copparli con un ring, prendiamo i cilindri metallici per i cannoli e chiudiamo il cerchio intorno al cilindro, bagnando con un po’ d’acqua il punto di contatto. Avendo preventivamente riempito un padellino con dell’olio di semi, con una pinza da cucina ci aiutiamo per immergere il cannolo nell’olio per qualche secondo (sarà cotto quando si saranno create le classiche bollicine).

  2. Dopo aver fatto raffreddare per bene su carta assorbente togliamo delicatamente il cannolo dalla forma e lasciato ancora ad asciugare per perdere l’umidità in eccesso. Nel frattempo riduciamo in granella i pistacchi per poi tostarli in un padellino per far uscire tutti gli oli essenziali e poi mettiamoli anch’essi a raffreddare fuori fuoco.

L’impiattamento

  1. Siamo arrivati al momento più bello.. prendiamo la farcia dal congelatore e riempiamo in modo classico il cannolo per poi terminare con la granella di pistacchi su ambo i lati, spolveriamo del pecorino romano..Sembra un dolce ma ha l’intensità e la prestanza del salato…

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martanoskitchen

La cucina è come una bella donna, per conquistarla devi dare sempre il meglio di te, ricordandoti sempre che un pizzico di pepe non guasta mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.