Ricetta dello zucchero invertito, facile ed economica

Ricetta dello zucchero invertitoOggi ti presento la ricetta dello zucchero invertito, ingrediente che, così come racconto nella pagina che ci ho dedicato, utilizzo spesso nei miei dolci in sostituzione di una parte dello zucchero normale.

Anche se in molti lo sostituiscono con il miele, data la sua simile composizione, non sono esattamente la stessa cosa. Così, un giorno, da appassionata di scienze quale sono ed in particolar modo della chimica, mi sono decisa di prepararlo in casa. Inoltre, gli ingredienti da utilizzare sono facilmente reperibili quindi, non poteva essere una mission impossible!

Per eseguire il procedimento, devi avere indispensabilmente un termometro di cucina a sonda ed una bilancia di precisione. Per il resto, basta un po’ di tempo per scoprire come lo zucchero invertito può veramente cambiare il risultato dei tuoi prodotti da forno, e dei tuoi gelati.

Provaci, ti garantisco che non è così difficile! Questa ricetta l’ho presa dal blog spagnolo “Cocinando con Goizalde“, e l’autrice utilizza il Thermomix (l’equivalente al Bimby italiano), per eseguirla.

Fai quindi un bel barattolo di zucchero invertito, così da averlo pronto ogni volta che possa esserti utile. Se ne usa così davvero poco, che ne avrai per molto tempo!

Ricetta dello zucchero invertito

Ricetta dello zucchero invertito

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 400 g circa di prodotto

Ingredienti

  • 330 g Zucchero
  • 100 ml Acqua minerale
  • 1,7 g Acido citrico (Oppure acido tartarico, usati entrambi per produrre il vino)
  • 1,7 g Bicarbonato

Preparazione

  1. Versare nella pentola l’acqua, lo zucchero e l’acido citrico;

  2. Riscaldare a fiamma media, mescolando spesso con una frusta, fino a che si formerà uno sciroppo trasparente;

  3. Togliere la pentola dal fuoco quando lo sciroppo raggiunge i 100 ºC (è indispensabile utilizzare la sonda del termometro di cucina);

  4. Fare raffreddare fino al raggiungimento dei 50 ºC.

  5. Quindi, aggiungere il bicarbonato e mescolare ancora con la frusta. Si produce un’effervescenza completamente naturale, dovuta alla reazione chimica del bicarbonato entrando in contatto con la soluzione acida;

  6. Ricetta dello zucchero invertito

    Quando lo sciroppo finale, ovvero lo zucchero invertito, si sarà ben raffreddato, travasare in un barattolo pulito possibilmente a chiusura ermetica.

    Eccolo pronto per l’uso. Prova e vedrai la differenza!

Conservazione

Tieni lo zucchero invertito dentro di un barattolo a chiusura ermetica ed a temperatura ambiente. Si conserverà perfettamente durante un’anno, anche se noterai che il suo colore cambia, tendendo ad ingiallirsi.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Encarna

Dietro a "Mammachepaella", ci sono io, Encarna, mamma, moglie, dipendente part-time e food blogger: un cuore spagnolo diviso tra l'Italia e la Spagna, così come le mie ricette. Mi diverte sperimentare in cucina, ma ogni tanto si presenta qualche flop dai quali imparo cose nuove.

14 Risposte a “Ricetta dello zucchero invertito, facile ed economica”

    1. Ma prego! No no, serve acqua minerale naturale, ecco, non dal rubinetto. Poi se ti va, fammi sapere come ti sei trovata. Io non ne posso più fare a meno!

  1. Salve,
    vorrei utilizzare lo zucchero invertito per fare il panettone e volevo sapere se in questo caso devo considerare la regola relativa alla preparazione di tipo B (sostituzione del 50-60% dello zucchero).
    Resto in attesa di risposta.
    Grazie.

    1. Ciao Francesco. Mi riprometto ogni anno di fare i panettoni e non trovo mai la giusta spinta… Quindi, premettendo che non gli ho mai fatti, parto dal presupposto che si tratta di grande lievitato. Pertanto sì, direi che sarebbe giusto usare la regola di tipo B.
      Se ti va, fammi poi sapere com’è andata 😉

  2. buon giorno
    vorrei sapere se è possibile usare il cremor tartaro al posto dell’acido citrico, se si, dovrei mettere lo stesso peso?
    grazie

    1. Ciao Laura! Sì, puoi usarlo nella stessa misura (dosi identica dell’acido citrico). Il cremor tartaro è il sale derivato dall’acido tartarico e, come indicato tra gli ingredienti, può essere tranquillamente sostituito.

    1. Ciao! L’uso del limone lo sconsiglio in quanto lo zucchero invertito prodotto, deve durare nel tempo. Cioè che si prepara una grossa quantità (quella della mia ricetta è già tanta), e poi dura settimane o addirittura mesi, in base all’uso che se ne fa. Usando il limone, lo zucchero ottenuto non può essere conservato così a lungo, quindi bisognerebbe prepararlo in piccole quantità, ogni volta che serve.

  3. Salve. Volendo fare una piccola dose di zucchero invertito, rispettando le proporzioni e volendo sostituire l’acido citrico con il succo di limone quanto succo di limone devo usare rifacendomi all’esempio sopra descritto? (330 g. di zucchero, 100 ml. di acqua, 1,7g. di bicarbonato, succo di limone___?) Grazie

    1. Ciao Mario, sinceramente non l’ho mai preparato con il succo di limone. Non saprei quindi darti delle proporzioni esatte che garantiscano una buona riuscita dello zucchero invertito.
      Mi dispiace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Icona torna su MAMMACHEPAELLA