pomodori

Acquasale cilentana

frisa

Acquasale cilentana.

L’acquasale è un piatto tipico della cucina cilentana. Un tempo questa pietanza era la colazione dei pescatori e dei contadini. La sua preparazione è semplicissima; basta bagnare il pane biscottatto con poca acqua, in modo da lasciarlo croccante e condirlo con olio, sale, origano e pomodorini. Un piatto della cucina povera, ma ricca di sapori e profumi, che valorizza i prodotti del territorio e, il concetto che in cucina non si butta via nulla. Così con del pane raffermo o biscottato , un goccio di olio evo e dei pomodori rossi e succosi, la magia in tavola si crea, in riva al mare, al calar del sole, dove le nostre tradizioni, e il clima caldo, raccontano la storie di tutti i commensali, che con un buon vinello si perdono in fragorose risate, e la gioia di essere figli di questa terra si compie. La generosità e l’ospitalità di noi meridionali si traduce con un meraviglioso sorriso, accompagnato da una delle cucine più ricche di tradizioni e genuinità. Al sud si vive così: nonostante tutte le vicissitudini e difficoltà, riusciamo a creare attimi di grande bellezza. Forse è per questo motivo che si dice: al sud piangi due volte, quando arrivi e quando te ne vai.
Arriverderci a settembre con la rubrica 100% Made in Italy su Fuudly.

Acquasale è dedicata ad Annamaria, una piccola, ma grande donna archeologa e giornalista, che affronta tutti i giorni la sua vita con una forza incredibile, e un sorriso avvolgente che scalda il cuore. A lei auguro di realizzare tutti i suoi sogni. Grazie Anna non solo per la ricetta dell’acquaesale 😉 ma anche per essere entrata a far parte della mia vita.

Ingredienti:
Pane biscottato o friselle: 200g
pomodorini datterini: 150g
pomodorini datterini gialli: 150g
mozzarelline di bufala: 100g
Olio Evo: q/b
sale: q/b
basilico: q/b
origano:q/b
Acqua: q/b

Procedimento: Disponete il pane biscottato su un piatto, bagnatelo quel tanto che basta con l’acqua, e conditelo con i pomodorini tagliati, mozzarelline, sale, basilico, origano e un filo d’olio.
Bon appetit
Madame Bistrò

La frisa pugliese

11328702_10205881391347883_1290923633_o

La frisa o fresella, è una specialità dell’Italia meridionale. Un piatto tipico che possiamo trovare sia in Campania, Calabria, e Puglia. La frisa è un prodotto da forno, molto simile ai taralli di grano duro, tagliata a metà in senso orizzontale e cotto due volte nel forno, cioè biscottata. Essendo simile ad una fetta di pane duro, prima di procedere con i vari condimenti, si bagna nell’acqua per ammorbidirla. La tradizione pugliese prevede che la frisa venga bagnata nell’acqua di mare e condita con i pomodori freschi. Questo è un piatto eccezionale, ricco di storia e di tradizione, una pietanza che d’estate è molto indicata, buona e leggera, si presta ad ogni tipo di condimento, diventando così un piatto unico , facile e veloce da preparare. La ricetta che vi propongo oltre ad avere come base il pomodoro, ha l’aggiunta del tonno, olive nere e rucola.

ingredienti:
– 4 frise
– 200 g di tonno all’olio d’oliva
– 200 g di pomodorini
– 100 g di rucola
– 1 cipollina novella
– 100 g di olive nere
– origano
– basilico
– sale
– olio
– peperoncino

Procedimento :Bagnate le frise sotto l’acqua corrente e sistematele in un piatto.Tagliate i pomodorini a metà, metteteli in una ciotola con il tonno, le olive, la cipollina tagliata sottile e la rucola precedentemente lavata ed asciugata, aggiungete poi l’origano, un filo d’olio, il basilico e un pizzico di peperoncino, mescolate il tutto e con questo composto condite le frise .

Buon appetito

Pubblicato in Antipasti | Commenti disabilitati su La frisa pugliese

Gnocchi di patate con pomodori datterino, ricotta salata e salsiccia

11280702_10205755905970827_217835837_o

No, non è la settimana dello gnocco Emoticon grin, oltre al fatto che ne vado matta, vi posto un ‘altra ricetta a base di gnocchi, perchè me ne sono rimasti un pò, così ho deciso di fare un primo piatto , con quello che avevo in casa. Anche questa ricetta e super veloce e facile. Il gusto è incredibilmente buono. Un primo perfetto semplice ma d’effetto. Le special guest di questo piatto sono i dolcissimi e ricercati pomodorini datterino, che troviamo freschi al mercato proprio in questo periodo, dolcissimi e succosi, sono i pomodori ideali per i condimenti che richiedono pochi minuti di cottura. Infatti il datterino è così delicato che richiede una cottura veloce e non aggressiva, per non alterare tutto il suo sapore unico e paradisiaco. Un’altra chiccha di questa ricetta è la ricotta salata di pecora, che contribuisce a rendere i sapori, armonici ed equilibrati .

Ingredienti per 4 persone :
– 500 g di gnocchi di patate
– 250g di pomodorini datterini
– 3 salsicce al pepe ( no con il finochietto)
– ricotta salata
– basilico
– 1 spicchio d’aglio
– 6 cucchiai di olio Evo
– sale e pepe q/b
11271501_10205755921251209_1852175392_o
Procedimento: Versate in una padella l’olio, lo spicchio d’aglio il basilico e le salsisse sbriciolate, fate rosolare per 5 minuti. Aggiungete i pomodorini tagliati a metà e cuocete il tutto per una decina di minuti, salate e pepate. Cuocete gli gnocchi, scolateli e mantecateli nella padella. Servite gli gnocchi con una spolverata di ricotta grattugiata. Il piatto è pronto , gustatelo con un buon calice di Malvasia Emoticon wink .
Bon Appetit
Madame Bistrò

Pubblicato in Primi Piatti | Commenti disabilitati su Gnocchi di patate con pomodori datterino, ricotta salata e salsiccia