Calamarata

Calamarata – ricetta napoletana

368 Kcal circa a persona

La calamarata è una ricetta di origini napoletane che prende il nome proprio dal formato di pasta che ha la stessa forma dei calamari tagliati per realizzare il piatto.
Io mi ero messa in testa da un po’ di tempo di realizzare questo buonissimo primo piatto di pesce, ma quel giorno non avevo i calamari da tagliare, poi mi sono ricordata di avere i totani congelati già tagliati e l’ho realizzata con quelli.
Ovviamente se potete, scegliete i calamari, sicuramente la ricetta vi darà più soddisfazione !!!
Quando andrete a scolare la pasta abbastanza al dente e a completare la cottura con il condimento a base di calamari, si creerà un corpo unico e non vi resterà che gustarlo in tutti i suoi sapori.
Provare per credere !!!

Calamarata
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone

  • Pasta calamarata 350 g
  • Calamari freschi 600 g
  • Pomodoro pelato a pezzetti 200 g
  • Pomodori ciliegino o pachino 450 g
  • Aglio 4 spicchi
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Prezzemolo 1 mazzetto
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Calamarata

    Iniziamo lavando e pulendo i calamari eliminando le interiora e la pelle, poi tagliarli a fette spesse circa 2 centimetri.
    In una padella mettere l’olio e.v.o., gli spicchi di aglio (interi o tritati), soffriggere leggermente, poi unire i pomodori precedentemente lavati e tagliati a metà, aggiungere il prezzemolo tritato (tenendone da parte una manciata), lasciare cuocere coperto per 2-3 minuti.
    Unire i pomodori pelati a pezzetti e aggiungere i calamari tagliati, aggiustate di sale, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco medio, il sughetto non dovrà essere troppo ristretto a fine cottura, in caso contrario aggiungete un goccio di acqua.
    Nel frattempo mettete a bollire l’acqua salata per la pasta e a bollore cuocere la pasta fino a quando risulterà molto al dente, poi scolate e aggiungetela al sugo di calamari e completate la cottura mescolando spesso, aggiungendo acqua se risulterà troppo asciutto.
    A cottura completata aggiungere il prezzemolo messo da parte e servite.

    Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube

    Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter

Antipasti, contorni, primi e secondi piatti, Home, Primi piatti di pesce

Informazioni su loscrignodelbuongusto

Ciao a tutti mi presento - Lo scrigno del buongusto e' il nome del mio blog, mi chiamo Francesca, sono abruzzese doc, e dopo alcuni anni con un sito web di cucina, ho deciso di aprire un blog, quindi molti di voi mi conoscono già' ! Mi piace cucinare e non sono ne' una chef ne' una cuoca di professione, ma c'e' solo la voglia di cucinare, preparare e inventare nuovi piatti. Le ricette non sono copiate,anche le foto non sono scaricate da internet, ma sono mie. Per i piatti che sono super conosciuti mi informo su come deve essere la base di quella data ricetta e ne realizzo una mia. Ho la passione per la cucina da quando ero piccola e adesso la condivido con tutte le persone che mi seguono ogni giorno. Questo blog e' dedicato alla cucina italiana e estera, e troverete ricette suddivise per categorie, per la cucina estera dove mi piace molto realizzare piatti di altri stati e vedere cosa mangiano e spero di incuriosire anche voi ! Non per questo tralascio la cucina tradizionale italiana ma troverete tante ricette sia italiane che estere ! Spero che le mie ricette vi piacciano e che continuerete a seguirmi anche in questo blog, sempre con ricette nuove e a volte curiose. Spero che "Lo scrigno del buongusto" vi faccia incuriosire e provare ricette che troverete qui e magari mi farete sapere anche come vi sono venute. Potete seguirmi su tutti i social e anche su youtube con qualche video, anche se per ora non sono molti. Se vi va lasciate qualche commento e se vorrete farmi felice, seguitemi sui social e condividete le mie ricette....mi aiuterete a farle conoscere, grazie ! Seguitemi su Facebook Pinterest Twitter Instagram Youtube Se volete restare aggiornati iscrivetevi alla newsletter [wysija_form id="3"]

Precedente Acqua detox al gusto anguria Successivo Granita al melone casalinga

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.