Crème Caramel fatta in casa: ricetta classica e metodi di cottura

Crème-caramel

La crème caramel è una delle creme cotte più buone e anche una delle più antiche. La rivendicano sia i portoghesi sia i francesi, ai quali deve il suo elegantissimo nome. Sappiamo tuttavia che la preparavano già gli antichi romani, quindi probabilmente è a loro che dobbiamo dire grazie per questo straordinario budino.
Inizialmente, quando ho deciso di scrivere la ricetta della crème caramel fatta in casa, avevo pensato di andare a braccio e di affidarmi alla memoria. Poi però ho navigato ben bene sulla rete, in cerca di qualche aggiornamento, e infine ho cercato sul mio Talismano della felicità, epico libro di cucina che consiglio a tutti. La signora Ada Boni (leggete la sua vita: super appassionante) parla di crema al caramello e inserisce la ricetta tra i dolci con uova. Alla fine è proprio questa la ricetta della crème caramel che ho seguito: la più classica, che a ben vedere è anche l’unica, visto che le variazioni si riducono ad un uovo in più o uno in meno.
Anticipo che è possibile cuocere la crème caramel anche con la pentola a pressione, troverai tutte le spiegazioni più avanti.
Scopri la mia recensione sulla pentola a pressione Lagostina Mia Lagoeasy’Up da 7 litri, e tutte le ricette nel mio speciale: Cucinare con la pentola a pressione.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
249,37 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 249,37 (Kcal)
  • Carboidrati 40,80 (g) di cui Zuccheri 40,80 (g)
  • Proteine 7,45 (g)
  • Grassi 7,24 (g) di cui saturi 3,75 (g)di cui insaturi 3,50 (g)
  • Fibre 0,00 (g)
  • Sodio 47,14 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Cosa occorre per la crème caramel fatta in casa

  • 500 mllatte
  • 1 baccavaniglia
  • 100 gzucchero
  • 3uova (medie, intere)
  • 2tuorli

Per il caramello

  • 120 gzucchero
  • 25 mlacqua
Da oggi puoi ricevere tutte le ricette nuove sul canale Telegram del mio blog. È gratuito e per iscriverti ti basterà semplicemente aprire questo link: in questo modo sarai sempre aggiornato su ricette, segreti, consigli e novità. Potrai ricevere sul tuo telefono tutte le ricette, senza rischiare di perderne alcuna e senza bisogno di inserire nessun numero di telefono o indirizzo mail; se poi dovessi desiderare uscire dal canale, sarà sufficiente eliminarlo.

Strumenti

Per la ricetta della crème caramel servono soltanto uno stampo da budino in alluminio, una frusta e una teglia a bordi alti, poco più grande dello stampo.

    Come si prepara la crème caramel fatta in casa

    Bisogna ricordarsi di mettere in infusione la vaniglia nel latte. Possiamo usare il metodo di infusione e freddo e mettere la bacca di vaniglia a mollo nel latte (priviamola dei semini interni, con cui faremo un’altra cosa, per esempio la marinatura del pesce al cartoccio, con olio e limone), e aspettare qualche ora. Oppure possiamo scaldare il latte con la bacca e poi lasciarlo raffreddare completamente.

    Facciamo il caramello

    1. Mettiamo in un buon pentolino lo zucchero e l’acqua. Accendiamo un piccolo fornello e aspettiamo che lo zucchero si sciolga, senza mescolare.
      Così facendo, pian piano lo zucchero caramellerà, assumendo un bel colore ambrato. Quindi coliamolo nello stampo da budino e facciamo in modo che ricopra la maggiore superficie possibile.

    Prepariamo ora la crema

    1. Mettiamo in una ciotola le uova con lo zucchero e mescoliamo brevemente con la frusta. Evitiamo di montare le uova, così da evitare le bolle d’aria che ci darebbero poi una crema tutta buchi. Quindi versiamo a filo il latte freddo sulle uova, attraverso un passino a maglie strette, e mescoliamo con cura. Rimuoviamo la bacca di vaniglia prima di mescolare latte e uova. Infine coliamo pian piano il composto nello stampo da budino, dove il caramello lo stava aspettando.

    Cuociamo la crème caramel

    1. Crème caramel

      La crème caramel cuoce a bagno maria. Quest’operazione è delicata e bisogna prestarle la giusta attenzione. Cerchiamo una teglia rotonda a bordo alto. Dovrà essere più grande del budino, tanto da poterlo accogliere, ma non troppo grande. Adagiamo sul fondo un tovagliolo piegato in quattro in modo che il budino stia fermo e sia isolato dal fondo della teglia. Quindi riempiamo la teglia di acqua calda (non bollente) fino a tre quarti: bollendo non dovrà bagnare la crema. Infiliamo nella parte centrale del forno preriscaldato a 160°, dove cuocerà per 50 minuti.

    Variante veloce nella pentola a pressione

    1. Se abbiamo fretta e vogliamo far presto, possiamo cuocere la crème caramel a bagno maria nella pentola a pressione. Ci vorranno due sole accortezze, che sono 1) il tovagliolo sul fondo e poca acqua e 2) coprire completamente la crema con la stagnola o con la pellicola termoresistente, affinché non si bagni con il vapore. Cuocerà a fuoco molto basso, per 25 minuti a partire dal fischio.

    Consigli utili e suggerimenti

    La crème caramel fatta in casa, quand’è perfetta, non ha buchi, ma è morbida e omogenea. E non sa di uova: non ne ha né il gusto né l’odore. Infatti il temuto effetto frittata è sempre dietro l’angolo. Le due cose si ottengono mescolando il composto il meno possibile e usando tempi di cottura lenti e fuoco dolce. Per questo garantisco che il metodo di cottura migliore è il forno basso. La pentola a pressione è un buon metodo, veloce e sbrigativo. Invece io sconsiglio del tutto il microonde, che molti usano per questo dolce semplice e delicato: infatti la crème caramel è una ricetta antica, fatta con soli tre ingredienti, ed è buonissima, ma va coccolata un po’, raffreddata bene e servita da sola o con un cucchiaio di panna o un biscotto alle mandorle o alle nocciole.

    Se ti piacciono i budini, troverai altre ricette, tra le quali panna cotta caffè e cardamomo – ricetta con infusione a freddo, ed anche il budino persiano con latte di cocco e pistacchi.
    Torna alla HOME per conoscermi meglio leggendo Chi sono, scopri i Piatti vegetariani, le Ricette liguri, e tutte le cose buone che prepara la Regina in cucina. E non perdere le Ricette per Natale.

    Seguimi su Facebook, su Instagram, e d’ora in poi anche su Telegram: vedrai che non ti capiterà più di essere senza idee per cena!

    Nota: In questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

    4,8 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    2 Risposte a “Crème Caramel fatta in casa: ricetta classica e metodi di cottura”

    1. Buongiorno son qui a leggere le sue ricette della tradizione che mi riportano a casa la Liguria…..la mia seconda patria Grazie per la sua semplicità nella descrizione fa sentire il calore la passione che ci mette in quello che fa e tutte le ricette provate sono perfette a presto ed “ad maiora semper “buon lavoro

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.