Crea sito

Cannoli salati gorgonzola e melagrana – Antipasto autunnale sfizioso

I cannoli salati gorgonzola e melagrana sono un antipasto autunnale sfizioso. Se vi capitasse di avere ospiti all’improvviso, ricordatevi questa ricetta: con pochi semplici ingredienti otterrete un piccolo capolavoro. Questa ricetta arriva dalla scuola de La Cucina Italiana, dove molti anni fa ho frequentato qualche corso. La crema dei cannoli del maestro chef Davide Negri era identica, ma la melagrana l’ho aggiunta io. Per i crostoli, invece, lo chef aveva fritto del pancarré, ma io per praticità ho adoperato un rotolo di pasta sfoglia pronta: non sempre c’è il tempo di impastare e comunque questi piccoli cannoli con gorgonzola e melagrana vengono benissimo anche con la sfoglia confezionata. Abbinandoli a frollini salati con crema di zucca, lasagne con radicchio e cavolini di Bruxelles, insalata mista e torta al cioccolato regina di Saba otterremo un gran bel pranzo della domenica.

Cannoli salati con gorgonzola e melagrana
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 rotolopasta sfoglia (rettangolare)
  • 100 mlpanna da montare
  • 100 ggorgonzola
  • 20 gporro (finemente affettato)
  • 1.5 gcolla di pesce
  • 100 gmelagrana (sgranata)
  • 20 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 10 gburro (fuso)

Preparazione dei cannoli salati gorgonzola e melagrana

Come fare i cannoli di sfoglia

  1. Cannoli salati con gorgonzola e melagrana

    Preparare i cannoli di sfoglia chiede un po’ di manualità, per avvolgere in modo regolare la sfoglia sul cilindro e, soprattutto, per non romperli mentre li sfiliamo. Questa è la vera difficoltà e spesso mi capita di faticare nello svolgere questa delicata operazione.
    Dunque: cominciamo ungendo di burro i cilindretti. Se questo lavoro è fatto con cura, tutto sarà più facile. Quindi accendiamo il forno a 200°. Tagliamo la sfoglia, lungo il lato lungo, a strisce larghe circa un centimetro. Solleviamo delicatamente una striscia e avvolgiamola a spirale sul tubo di metallo. Lasciamo libere le due estremità (o una sola, nel caso dei coni) per poter acchiappare i supporti di metallo e sfilarli, quando dovremo farlo. Attenzione però: mentre arrotoliamo sovrapponiamo un poco strisce una all’altra, in modo da non lasciare spazi vuoti. Sarebbero punti deboli, antiestetici e, soprattutto, lascerebbero uscire il ripieno. Una volta pronti, adagiamo i cannoli ben distanziati su una teglia foderata di carta forno, pennelliamoli velocemente con poco latte, e cuociamo a 200° per quindici, venti minuti.
    A cottura ultimata, NON aspettate che i cannoli siano completamente freddi per sfilare i cilindretti. Ruotate piano il supporto e poi estraetelo. Buona fortuna…

Prepariamo la crema gorgonzola e melagrana

  1. Facciamo cuocere il porro con burro e acqua in una piccola padella, fino a che non sia diventato trasparente. Intanto scaldiamo la panna, a fuoco dolce. Uniamo il gorgonzola, mezzo foglio di colla di pesce e lasciamo sciogliere mescolando. Fuori dal fuoco, aggiungiamo il porro a questa crema di gorgonzola, regoliamo il sale e frulliamo velocemente con il frullino a immersione. Lasciamo raffreddare il composto e riponiamolo in frigorifero. Dovrà diventare molto freddo. Trascorso il giusto tempo, montiamo con una frusta la crema di panna, porro e gorgonzola fino ad ottenere un composto fermo e spumoso a cui aggiungeremo, per finire, una parte dei chicchi di melagrana.

Completiamo il montaggio dei cannoli salati gorgonzola e melagrana

  1. Trasferiamo la crema di gorgonzola e melagrana in un sac à poche, facendo attenzione, nello scegliere il beccuccio, che permetta il passaggio dei chicchi di melagrana. Procediamo riempiendo i cannoli, quindi tamponiamo le estremità con parmigiano grattugiato e guarniamo con i chicchi di melagrana rimasti.

    Serviamo subito o conserviamo in frigorifero.

Leggete ancora un attimo

Non scherzo: sfilare i cilindretti a volte è davvero complicato. Abbiate cura, se dovete ancora acquistarli, di scegliere quelli aperti, così al momento di sfilarli potrete stringerli leggermente.

Se vi avanzassero dei cannoli di sfoglia, vi consiglio di riempirli con una crema dolce. Io, molto semplicemente, ho mescolato la panna avanzata a cento grammi di ricotta di pecora, ho aggiunto un cucchiaio di zucchero a velo, ho rimontato il tutto e… voilà.

Se vuoi leggere tutte le mie ricette, e molto altro, TORNA ALLA HOME. E seguimi anche su Facebook, dove potremo chiacchierare a più non posso.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.