Brodo cotto in pentola a pressione

Il Brodo cotto in pentola a pressione, è davvero delizioso, perché con questo metodo di cottura, la carne rilascia tutte le sostanze e i gli aromi all’acqua. Alla fine, possiamo dire che della carne rimangono solo le fibre, ma mai gettarla via, perché comunque è ottima almeno di sapore. Se non vi va di mangiarla così, in modo semplice, potete sempre condirla con qualche salsa, tipo: Conserva di salsa verde emiliana. Ma possono andare bene anche le chutney di frutta, la salsa verde, piuttosto che la maionese aromatizzata e così via. Con la pentola a pressione, non solo si risparmia del tempo, ma anche energia, perché i tempi di cottura vengono dimezzati. Una volta diventate pratiche, vi accorgerete di poter sfruttare ancora meglio questa meravigliosa pentola, perché riuscirete a mandare avanti la cottura per altri 5 minuti a fuoco spento.

Per questa ricetta ho utilizzato la Pentola a pressione Lagostina classica da 3,5 l, perché sufficiente per due persone.

Potete vedere un piccolo video sul procedimento, andando a cercarlo su : Facebook InstagramPinterest

Per chi avesse dei dubbi o poca dimestichezza, vi consiglio di dare un’occhiata al link che vi lascio:

Brodo cotto in pentola a pressione
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

500 g carne da brodo
1 patata
1 costa sedano
Mezza cipolla
1 cucchiaio passata di pomodoro
q.b. sale
q.b. acqua

Strumenti

1 Pentola a pressione
oppure
1 Pelapatate
oppure

Come si prepara il Brodo cotto in pentola a pressione

Per preparare il Brodo cotto in pentola a pressione, avrete bisogno di pochi ingredienti e strumenti, ma organizzate comunque il vostro piano di lavoro.

In questo modo avrete tutto a portata di mano, e renderete tutto il procedimento ancora più semplice.

Pelate la patata, la carota, spellate la cipolla, eliminate il filo al sedano e sistemate tutto assieme alla carne, direttamente all’interno della pentola a pressione.

Aggiustate di sale, unite un cucchiaio di passata di pomodoro, e coprite carne e verdure con l’acqua, ma solo fino ad arrivare al segno.

Dunque i liquidi nella pentola a pressione, in generale, non dovranno mai superare il livello segnalato.

Chiudete con il coperchio, assicuratevi che la valvola di sfiato sia chiusa, e mettete la pentola su fiamma alta.

Quando inizierà un forte sibilo, abbassate la fiamma, quasi al minimo, e calcolate il tempo di cottura: 1 ora e 30 minuti.

Trascorso il tempo necessario, spegnete, e se avete necessità di aprire subito la pentola, allora alzate la valvola di sfiato poco alla volta, perché il vapore è talmente forte , che potrebbe fuoriuscire dalla stessa il brodo.

Altrimenti, lasciatela stiepidire per qualche minuto prima di aprirla, così che la pressione al suo interno, possa diminuire.

Ora che è tutto pronto, potete estrarre la carne e metterla in un piatto, assieme ai vegetali di cottura.

Servite il vostro Brodo cotto in pentola a pressione, da solo oppure con dei tortellini, stracciatella…insomma con quello che preferite.

Consigli varianti e conservazione

Il brodo può essere conservato per qualche giorno in frigorifero, all’interno di un contenitore possibilmente di vetro e a chiusura ermetica.

Questo perché, eviterete che prenda odori e sapori provenienti da altri alimenti conservati in frigo.

Potete anche congelare il brodo, mantenendolo così più a lungo.

Se non dovessero piacervi i vegetali cotti insieme, a partire dalla passata di pomodoro, nessun problema, anche senza sarà comunque buono.

Qualche volta, aggiungo un pizzico di maggiorana, o una grattugiata di scorzetta di limone.

Vi è piaciuta la mia ricetta Brodo cotto in pentola a pressione? Seguitemi sulla pagina Facebook InstagramPinterest  per non perdere nessuna novità!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.