Cotolette di abbacchio con panatura di patate

Le Cotolette di abbacchio con panatura di patate, sono davvero fantastiche. Una panatura differente dalla normalità, ma pur sempre gustosa. Questa potrebbe essere un’idea buona anche per Natale, un’alternativa al classico abbacchio al forno. Volendo, le cotolette così panate, possono essere anche fritte nell’olio bollente, certamente meno leggere, ma sicuramente più croccanti. Inoltre, questa ricetta è l’ideale per chi è allergico o intollerante al glutine, perché per prima cosa la cotoletta va infarinata, ma nella farina di riso e non di grano tenero.

Per questa ricetta, chiedete alla vostra macelleria di fiducia, di prepararvi le cotolette ma che siano quelle adatte alla panatura, perché differenti da quelle da mangiare a scottadito. Meno carnose le prime, ma perfette per questo tipo di preparazione.

A Roma è tradizione, rispetto al resto d’Italia, mangiare l’abbacchio, ossia un agnello da latte, che non abbia superato i 6 chilogrammi. Quindi la carne che viene portata in tavola è di piccole dimensioni, e molto più tenera. Dai 6 ai 12 chili parliamo di agnello, e quando questo peso viene superato, parliamo di pecora.

Se vi piace questo tipo di carne, allora non perdetevi le prossime ricette:

Cotolette di abbacchio con panatura di patate
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti

12 cotolette d’abbacchio da panare
3 patate grandi
2 uova
4 cucchiai farina di riso
q.b. sale
q.b. olio extravergine d’oliva

Strumenti

1 Teglia
oppure
1 Carta forno
oppure
2 Piatti
oppure
1 Frusta a mano
oppure
2 Canovacci
oppure
1 Grattugia
oppure

Come si preparano le Cotolette di abbacchio con panatura di patate

Per preparare le Cotolette di abbacchio con panatura di patate, sistemate tutti gli ingredienti sul vostro piano di lavoro, ma già dosati.

Pelate le patate, sciacquatele sotto l’acqua corrente, ed asciugatele bene con un canovaccio.

Grattugiatele dalla parte dei fori più grandi, e sistematele all’interno di un canovaccio asciutto, strizzandole affinché perdano più acqua possibile.

Aggiustatele di sale e pepe, e lasciatele all’interno di un piatto.

Preparate le uova, sbattendole con un pizzico di sale, ed infarinate le cotolette di abbacchio.

Passatele successivamente nell’uovo sbattuto, e subito dopo nelle patate grattugiate come si fa con il pane grattugiato.

Sistematele mano mano, all’interno di una teglia da forno, precedentemente foderata con carta forno, e unta uniformemente con un filo di olio extravergine di oliva.

Ungetele in superficie anche quando le avrete posizionate tutte, ed infornate, ma a forno già caldo a 200°C., in modalità statica.

Fate cuocere per circa 20 minuti, o comunque fino a quando non saranno della doratura che più gradite, ma girandole almeno una volta.

Servite le vostre Cotolette d’abbacchio con panatura di patate, caldissime.

Consigli varianti e conservazione

Le cotolette d’abbacchio si conservano in frigorifero per qualche giorno, ma senza panatura, perché i filetti di patata si staccherebbero con facilità.

Si tratta di una ricetta che va preparata all’ultimo momento, anche perché è buonissima se mangiata calda.

Vi è piaciuta la mia ricetta Cotolette di abbacchio con panatura di patate? Seguitemi sulla pagina Facebook InstagramPinterest  per non perdere nessuna novità!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.