Crostata ai fichi freschi

Crostata ai fichi freschi il dessert alla frutta perfetto a fine pasto. Questa è una ricetta ottima da preparare a fine Agosto quando sulle tavole siciliane, c’è abbondanza di questo frutto delicato. Questo dolce é un guscio croccante di pasta frolla che accoglie la confettura casalinga che ogni anno preparo con i fichi freschi appena raccolti dal mio albero. Quale modo migliore per esaltarne il sapore zuccherino? Io adoro le crostate fatte in casa, vedi ricetta crostata di crema e frutta facile e mi diverto sempre a sperimentarne di nuove. Per chi ama questi deliziosi frutti non c’è nulla di più goloso. Ma quali sono i frutti consigliati per fare la crostata?  l’ideale da utilizzare per questa crostata, sono i fichi neri. Sono più zuccherini e risultano essere l’ingrediente perfetto per questa ricetta.

Non vi resta che provare la mia crostata ai fichi freschi e farmi sapere cosa ne pensate voi.

Crostata di fichi freschi
  • Difficoltà:Media
  • Preparazione:60 minuti
  • Cottura:40 minuti
  • Porzioni:8
  • Costo:Medio

Ingredienti

Pasta Frolla

  • Farina 00 250 g
  • Zucchero a velo 100 g
  • Burro 100 g
  • Uova intere 2
  • Sale 1 pizzico

Composta di Fichi freschi

  • Fichi freschi 500 g
  • Zucchero 150 g
  • Buccia di limone 1
  • Cannella in stecche 1

Decorazione crostata

  • Fichi freschi 8
  • Zucchero di canna 150 g
  • Burro 50 g

Preparazione

Pasta frolla

  1. Per prima cosa preparate la pasta frolla. Prendete la farina e disponetela su una spianatoia a fontana. Rompete le uova, unite lo zucchero, un pizzico di sale e mischiate il tutto con le mani. Unite il burro, a temperatura ambiente e impastate ancora. Con l’impasto ottenuto formate una palla, ricopritela con una pellicola e mettetela in frigo a riposare per trenta minuti. (nella parte meno fredda del frigorifero)

    Passate ora a preparare la
    composta di fichi.
    Prendete i vostri fichi ed eliminate la pelle, tagliateli a pezzettini.

    Prendete un tegame e versatevi lo zucchero e fate scaldare. Unite i fichi, la buccia del limone e la stecca di cannella. Fate cuocere a fuoco dolce per almeno venti minuti.
    Lasciate raffreddare la composta di fichi e trascorsi trenta minuti riprendete la vostra pasta frolla.

    Stendetela su una spianatoia leggermente infarinata, ricavando un cerchio dello spessore di circa 4 mm  (del diametro di 24 cm).
    Con l’aiuto del matterello sollevate la frolla già stesa, e ponetela delicatamente sulla tortiera circolare del diametro di 24 cm. Fate aderire la frolla allo stampo e aiutandovi con un coltellino ritagliate la parte in eccesso che fuoriesce dai bordi.

  2. A questo punto, versate all’interno della frolla, alla quale avrete praticato dei fori con una forchetta, la composta di fichi che avete preparato e livellatela per bene.

  3. Passiamo a decorare la nostra crostata con i fichi.

    Prendete i fichi che avevate messo da parte e privateli della pelle. Divideteli in quattro parti e disponeteli a raggiera sulla crostata in più file concentriche. Fatto ciò spolverizzateli con lo zucchero di canna e dei fiocchetti di burro.
    Procedete ad infornare la vostra crostata ai fichi freschi per trentacinque minuti a 160°.

  4. Servite la vostra crosta di fichi freschi tiepida o fredda, a fine pranzo o cena o per una golosa merenda. Buon appetito.

    Sevi è piaciuta la mia ricetta, condivideta sui social.

Consigli pratici

La crostata ai fichi freschi si conserva per due tre giorni al massimo in frigorifero.

Se la composta di fichi vi sembra troppo “grossolana” passatela con il minipimer e risulterá piú cremosa.

La composta di fichi se volete potete conservarla in dei vasetti precedente mente sterilizzati anche fino a sei mesi. Potete unire anche dei chiodi di garofano a vostro piacimento.

Dolci da forno

Informazioni su fantasiaincucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare poi ho iniziato anche a fotografare i piatti più riusciti. Quindi cucino, fotografo mangio e do' sempre volentieri consigli ai miei amici per ricette sfiziose e su dove andare a pranzo o a cena.

Precedente Ricetta cotolette di sarde facili Successivo Cocktail di gamberi in salsa rosa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.