Cream tart salata: l’antipasto scenografico

Cream tart salata: l'antipasto scenografico

Cream tart salata: l’antipasto scenografico è servito. Dopo la versione della Cream tart dolce, ecco la cream tart salata, una variante rustica della torta più trendy del momento di cui mi sono letteralmente innamorata. Anche in questo caso la ricetta prevede la preparazione di due strati di biscotto friabile ma questa volta al parmigiano, farciti con una mousse, al formaggio. L’idea l’ho trovata davvero perfetta da servire per un antipasto o per un aperitivo in compagnia, potete scegliere di decorare la vostra cream tart salata sempre in maniera diversa cambiando ogni volta gli ingredienti della farcitura e quelli dei decori. Potrete cioè utilizzare la Fantasia e personalizzarla di volta in volta.
Vi lascio alla ricetta della Cream tart salata: l’antipasto scenografico spiegata passo passo, per dare alla vostra torta la forma di che preferite e stupire così io vostri ospiti. Io ho scelto, salmone, radicchio e pomodorini a Voi lascio la vostra fantasia nel farcirla.

Cream tart salata: l'antipasto scenografico
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Cream tart salata:

  • 300 gfarina 0
  • 125 gburro freddo
  • 1 pizzicosale
  • 80 gparmigiano Reggiano DOP (Grattugiato)
  • 2uova

Per la farcia

  • 280 gformaggio spalmabile
  • 2 cucchiaiformaggio grattugiato (parmigiano)
  • 180 gpanna fresca da montare
  • erba cipollina (a piacere)

Come preparare la Cream tart salata: l’antipasto scenografico

  1. Iniziate a preparare la pasta frolla salata mettendo in una ciotola la farina setacciata, il parmigiano, lievito, sale e pepe (a scelta)

  2. Aggiungete poi le uova ed in ultimo il burro, ben freddo, tagliato a pezzetti.

  3. cream tart salata

    Lavorate velocemente la frolla partendo dal centro ed incorporando man mano tutta la farina. Lavorate fino ad ottenere un panetto compatto.

  4. Avvolgetela quindi nella pellicola e lasciatela in frigorifero per 30 minuti.

  5. cream tart salata

    Una volta ripresa, dividetela in due parti e stendetele con l’aiuto di un mattarello su della carta forno ottenendo uno spessore di circa 3 mm.

  6. Utilizzando una sagoma , ritagliate le due sfoglie a forma di stella cava. Cuocete in forno a 180 °C per circa 12 minuti o fino a leggera doratura.

Come farcire la cream tart salata

  1. A parte montate la panna fresca ed incorporate, delicatamente, anch’essa.

    Una volta raffreddate completamente le due forme sfornate passate alla farcitura.

  2. Mettete la prima forma sul piatto da portata e, dopo aver trasferito la crema nella sac a poche, formate dei ciuffetti su tutta la superficie. Adagiate sopra la seconda forma.

    Ricoprite, anche qui, la superficie con la crema.

  3. Decorate poi con pomodorini, olive, roselline di salmone e il radicchio.

  4. La vostra Cream Tart salata è pronta, lasciatela riposare in frigorifero un paio di ore prima di servirla. Buon appetito, Barbara.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.