Tortei di patate – solo 3 ingredienti

Tortei di patate, ricetta facilissima e deliziosa per preparare il Tortel di patate o Tortati, delle frittelle di patate tipiche del Trentino, croccantissime fuori e morbide dentro. Un piatto tipico della cucina trentina povera e forse l’antipasto trentino per eccellenza! Se siete venuti da queste parti o in Val di Non o in Val di Sole, avrete sicuramente mangiato i Tortei de patate trentini. E che bontà!

I Tortei di patate si servono come antipasto con salumi e formaggi, al posto del pane, per una merenda deliziosa, ma vengono anche serviti come contorno, al posto delle classiche patate fritte, o in accoppiata con l’insalata di cavolo cappuccio e l’insalata di fagioli. Sono di una bontà strepitosa!

Il tortel di patate viene preparato con le patate grattugiate con pochissima farina. La particolarità è proprio la grana della patata, che viene grattugiata così fine, da formare una pastella, praticamente uguale all’impasto della Torta di patate trentina (in versione grande) che però viene cotta in forno. I Tortei di patate vengono poi fritti formando un tortello di patate (da qui il nome). La loro croccatezza esterna e la morbidezza del suo interno, li rende unici e comunque diversi dalle classiche Frittelle di patate e dai Rosti di patate.

Se non li avete ancora provati, dovete assolutamente rimediare. Ve ne innamorerete! Ecco la ricetta dei Tortei di patate. Io li ho accompagnati con speck, formaggio e un buonissimo Salame Piemonte IGP di Raspini, dal colore rubino e con un perfetto equilibrio tra parti magre e parti grasse, preparato con le migliori carni suine provenienti da allevamenti piemontesi, con aggiunta di Barolo DOCG all’impasto e di una miscela di spezie selezionate, come pepe nero, chiodi di garofano, aglio e noce moscata. E come si sposava bene con il Tortel di patate!

Sponsorizzato da Raspini Salumi

Tortei di patate ricetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura6 Minuti
  • Porzioni14 pezzi
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
149,34 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 149,34 (Kcal)
  • Carboidrati 12,14 (g) di cui Zuccheri 0,85 (g)
  • Proteine 1,33 (g)
  • Grassi 10,93 (g) di cui saturi 1,85 (g)di cui insaturi 8,52 (g)
  • Fibre 1,76 (g)
  • Sodio 67,68 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 34 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Tortei di patate: ricetta e preparazione

  • 1 kgpatate bianche (Kennebec)
  • 1 cucchiaiofarina 00 (15 g)
  • q.b.sale
  • q.b.olio di semi di arachide (per friggere)

Preparazione dei Tortei di patate (Tortel di patate)

  1. Per preparare i Tortei di patate vi consiglio di utilizzare delle patate a pasta bianca che rilasciano meno acqua. La varietà tipica è la Kennebec. Vengono benissimo anche con le classiche patate a pasta gialla: vi basterà farle scolare un po’ di più.

  2. Pulire le patate - Ricetta Tortei di patate

    Sbucciate le patate e ponete in una scodella con l’acqua fredda. Poi grattugiatele con una grattugia dai fori larghi (esiste proprio la grattugia per tortei con i fori da 5 mm). Per comodità e perchè il risultato è lo stesso (ma molto più veloce), tagliate le patate a tocchetti e inseriteli in un mixer o in robot con le lame.

  3. Patate grattugiate per i tortei di patate ricetta

    Azionate per qualche minuto e otterrete la grana giusta: una specie di pastella (o purea) grossolana e granulosa.

  4. Far scolare le patate

    Rovesciate le patate grattugiate all’interno di uno scolapasta a maglie strette o in un colino e fatele scolare dall’acqua di vegetazione per 15 minuti.

  5. Impasto del Tortel di patate

    Trascorso il tempo, inserite le patate all’interno di scodella e unite la farina e due prese di sale. Se volete, potete aggiungere anche una spolverata di pepe. Amalgamate il tutto brevemente.

  6. Come fare i Tortei di patate

    In una padella antiaderente, scaldate un dito di olio a 170°C. Quando l’olio sarà arrivato a temperatura, prelevate mezzo mestolo di pastella (o 1 cucchiaiata) e versatelo all’interno dell’olio. Date una forma tondeggiante irregolare e appiattite a ca. 1 cm, formando il tortel di patate.

    Formate anche gli altri tortei de patate a seconda delle dimensioni della vostra padella. Io ne ho fritti 4 alla volta.

  7. Fate cuocere per 3 minuti, poi girate dall’altro lato, controllando sempre che siano diventati dorati e croccanti. Proseguite la cottura sull’altro lato per altri 3 minuti.

    Prima di prelevare ogni mestolo di pastella, mescolate sempre il composto, in modo che rimanga omogeneo.

  8. Cottura dei Tortei di patate - frittelle di patate trentine

    Quando saranno dorati da entrambi i lati, scolate i Tortei di patate su della carta assorbente da cucina, per eliminare l’olio in eccesso. Proseguite così fino ad esaurimento dell’impasto.

  9. I vostri Tortei de patate trentini sono pronti! Mangiateli caldi, appena fatti, insieme a formaggi o ai salumi tipici, come speck, luganega e mortandela, ma anche insieme ai vostri salumi preferiti. Vi assicuro che anche con il Salame Piemonte IGP di Raspini erano una cosa pazzesca!

  10. In alternativa, serviteli con insalata di cavolo cappuccio, fagioli borlotti con la cipolla e carne salada, oppure come contorno. Sapete che esiste anche la versione dolce? Spalmate della marmellata di mirtilli rossi (la stessa della Torta di grano saraceno) sul vostro Tortel di patate e scoprirete una cosa meravigliosa! Lo so che è un’accoppiata un po’ azzardata, ma dalle mie parti si utilizza spesso la confettura in abbinamento ad altre pietanze, come con la Wienerschnitzel, la cotoletta viennese.

  11. Tortei di patate ricetta

    Spero di avervi fatto venire l’acquolina in bocca! Fatemi sapere nei commenti se provate questi deliziosi Tortei di patate.

Conservazione

  1. I Tortei di patate vanno serviti appena fatti, ancora tiepidi, per gustarli al meglio. Se dovessero avanzare, meglio rifriggerli in olio velocemente che riscaldarli al microonde o al forno. Si sconsiglia la congelazione.

Leyla consiglia…

I Tortei di patate, anticamente, venivano fritti nello strutto. Se preferite e se siete solito utilizzarlo, potete sostituire l’olio di semi con lo strutto, oppure fare metà e metà.

Se la pastella dovesse diventare di colore marroncino, man mano che preparate i tortelli, vuol dire che le patate si stanno ossidando: non c’è nessun problema e vi verranno perfetti ugualmente.

Quando consumarli? Il Tortel di patate non ha stagione! Sono ottimi in occasione di una grigliata all’aperto, in primavera ed estate, ma altrettanto buoni da gustare in autunno e inverno, in una baita di montagna, con il fuoco che arde e ci scalda.

Ci sono varie versioni di questa ricetta: alcuni aggiungono anche uova o latte, ma la ricetta originale dei Tortei di patate è così come ve l’ho descritta, con solo 3 ingredienti. Lo sapete che nel 1998 è stata fondata a Sporminore (TN) la “Confraternita della torta e del tortel da patate”? Nella ricetta indicata, i tortelli di patate sono formati solo da patate, sale, olio. La bontà nella semplicità.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Tortei di patate – solo 3 ingredienti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.