Crea sito

Puntarelle alla romana

Puntarelle alla romana, ricetta molto semplice per preparare l’insalata di puntarelle, tipica romana. La conoscete? Ma le puntarelle cosa sono? Praticamente sono i germogli (talli) che si formano al centro della cicoria catalogna, detta anche cicorione o cicoria cimata: assomigliano leggermente a degli asparagi, sono croccanti e hanno un gusto leggermente amarognolo.

Puntarelle con alici sono la morte sua! Le amo da morire! Non c’è volta in cui sono stata in un ristorante di Roma e non ho ordinato le Puntarelle alla romana! Prima della Pasta alla gricia, della Pasta alla carbonara, della Pasta all’amatriciana o della Pasta cacio e pepe, non poteva mancare mai una porzione di Insalata di puntarelle. Da qualche anno le trovo finalmente anche dalle mie parti, così posso gustarmele anche a casa mia!

Le puntarelle sono ricche di vitamine, sali minerali e fibre (tra cui l’inulina). Sono poco caloriche, depurative e diuretiche. Essendo un alimento così ricco, è meglio orientarsi su ricette con le puntarelle crude, anche se si possono cucinare e fare le puntarelle cotte in padella oppure preparare una buona pasta con puntarelle. In questo modo però alcune sostanze nutritive andrebbero sicuramente perse. La stagione delle puntarelle è indicativamente da febbraio a maggio, anche se dipende dal periodo di semina della cicoria e in genere, si può trovare al mercato tutto l’anno.

Spero di avervi incuriosito! Ecco la ricetta delle Puntarelle alla romana, per un’insalata croccante e ricca di gusto.

Puntarelle alla romana ricetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Puntarelle alla romana: ricetta e preparazione

  • 600 gpuntarelle (germoglio di cicoria catalogna)
  • 30 golio extravergine d’oliva
  • 10 gaceto di vino bianco
  • 3 filettiacciughe (alici)
  • 1 spicchioaglio
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe nero

Preparazione delle Puntarelle

  1. Per preparare al meglio le puntarelle, dovrete iniziare con pulire le puntarelle e poi tagliare i germogli a filetti. In vendita esiste anche il taglia puntarelle, per sfilettare in modo molto veloce. Verranno poi messe in ammollo in acqua e ghiaccio per 1 ora per far perdere il gusto amarognolo e per farle arricciare, in modo da avere la loro tipica forma. Poi verranno condite con un’emulsione di olio, aceto, aglio e acciughe che darà origine alla vostra Insalata di puntarelle. E puntarelle e alici sono favolose! Perfino io che non amo le acciughe, le mangio con gusto.

  2. Pulire le puntarelle e sfilettarle - Ricetta puntarelle

    Prendete la cicoria e togliete via tutte le foglie verdi esterne, tenendo solo il cespo di cicoria catalogna (il torsolo centrale). Tagliate via la base più coriacea, fino ad avere solo i germogli: le nostre puntarelle.

    Lavatele sotto l’acqua ed eliminate eventuali residui terrosi.

  3. Tagliare le puntarelle - Ricetta puntarelle alla romana

    Prendete una puntarella e tagliatela a metà in senso verticale. A questo punto sfilettatela nel senso longitudinale: da ciascun germoglio di media grandezza dovrete ottenere circa 10 filetti. Man mano adagiate le puntarelle in un’ampia scodella.

  4. Lasciare in ammollo - Ricetta puntarelle alla romana

    Terminato di pulire le puntarelle, ricopritele con acqua fredda e ghiaccio e lasciate in ammollo per 1 ora. Potete anche lasciarle per più tempo: in genere io lo faccio alla sera e metto la scodella in frigorifero con acqua e ghiaccio fino al giorno dopo. Perderanno perfettamente l’amarognolo e diventeranno belle arricciate.

  5. Trascorso il tempo, scolate le puntarelle dall’acqua e tamponatele con della carta assorbente.

  6. Preparare l'emulsione per Insalata di puntarelle

    Preparate l’emulsione. In una scodellina adagiate i filetti di acciughe e l’aglio schiacciato (potete anche tagliare entrambi finemente con il coltello). Unite l’olio, l’aceto, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Schiacciate le acciughe con una forchetta fino a quasi farle sciogliere. Amalgamate il tutto.

  7. Condire le puntarelle - Ricetta puntarelle

    Poco prima di servire, potete condire le puntarelle con l’emulsione. Non fatelo troppo prima, in modo che i germogli rimangano belli croccanti. Le Puntarelle alla romana sono pronte per essere gustate. Un contorno davvero delizioso e gustoso!

    E a voi piace l’Insalata di puntarelle?

Conservazione

  1. Le Puntarelle alla romana si conservano in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 1 giorno. Si sconsiglia la congelazione.

Leyla consiglia…

Se amate le acciughe, potete mettere nell’emulsione anche 4-5 filetti. Và a gusto!

Le foglie della catalogna non buttatele! Potete utilizzarle per zuppe, minestre o come erbette in torte salate o per altre preparazioni.

Se amate la cucina romana, non perdetevi anche:

SUPPLI DI RISO

PIZZA BIANCA (con la mortazza)

SALTIMBOCCA ALLA ROMANA

MARITOZZI

***
In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

***
Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.