Crea sito

Angelica salata: torta salata intrecciata sofficissima

Angelica salata, ricetta di un rustico delizioso, una torta salata intrecciata a forma di ciambella ripiena di salumi e formaggi, la versione salata della famosa Torta Angelica. Non vi dico quanto è soffice e saporita! Quando l’assaggerete capirete la bontà!

In questo ultimo periodo mi sto appassionando di lievitati salati: dopo il Babà rustico e il Danubio salato, non poteva mancare la torta Angelica salata. La sua forma intrecciata è sempre d’effetto e potrete servirla come antipasto, oppure in un buffet o per un aperitivo. A Natale, la potete servire come corona di Natale.

La cosa bella è che potete farcire la vostra Angelica rustica come più vi piace e scegliere i vostri formaggi o salumi preferiti, ma anche olive, pomodori secchi o verdure. Si presta benissimo a creare ogni volta una versione sempre nuova.

Per la ricetta dell’Angelica salata ho utilizzato la farina di grano tenero tipo 2 del Molino Rachello, proveniente dalla molitura di frumenti coltivati nelle Oasi Rachello, lontano da fonti di inquinamento e controllati secondo i più alti standard agronomici. La farina tipo 2 mantiene la crusca e il germe vitale del grano, dando quel pizzico di rustico in più alla ricetta. Se avete piacere, potete vedere le farine del Molino Rachello direttamente nel loro shop. Dal 14 al 20 dicembre 2020 tutte le farine sono scontate al 10%. Con il codice sconto Dulcisssinforno5 potete avere un ulteriore sconto del 5%.

Spero di avervi incuriosito, ora vediamo insieme come preparare questa sfiziosa Angelica salata. Ve la consiglio… è di una bontà unica!

Sponsorizzato da Molino Rachello

Angelica salata ricetta
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore 45 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni10 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Angelica salata: ricetta e preparazione

Per il lievitino

  • 130 gfarina (Farina tipo 2 Molino Rachello)
  • 75 gacqua
  • 12 glievito di birra fresco

Per l’impasto

  • 370 gfarina (Farina tipo 2 Molino Rachello)
  • 150 glatte (tiepido)
  • 100 gburro (morbido)
  • 40 gparmigiano Reggiano DOP
  • 3tuorli (media grandezza)
  • 1 cucchiaiomiele di acacia
  • 10 gsale

Per il ripieno

  • 150 gprovola (o edamer, fontina)
  • 100 gprosciutto cotto
  • 100 gpancetta
  • 100 gsalame
  • q.b.latte (per spennellare)

Preparazione della Torta Angelica salata

  1. Per preparare l’Angelica salata è necessario creare prima il pre-impasto (lievitino) e poi l’impasto vero e proprio. Ed è proprio questo il segreto della sua sofficità.

    La farina di grano tenero tipo 2 Molino Rachello, che ho utilizzato, è una farina forte (W300) ed è particolarmente adatta per la panificazione (pane, pizza e rustici), anche con biga da 18-20 ore, oltre che per prodotti secchi e per la pasta fatta in casa.

    Se utilizzate il lievito di birra secco, ne serviranno 4 grammi.

  2. Per prima cosa estraete il burro dal frigorifero, in modo che diventi morbido e preparate il lievitino o pre-impasto.

  3. Amalgamare acqua, lievito e farina

    Versate in una ciotola l’acqua, unite il lievito di birra sbriciolato e mescolate con una forchetta.

  4. Preparazione del lievitino - Ricetta Angelica salata

    Unite anche la farina, mescolate e poi impastate brevemente a mano. Non è necessario che diventi liscio ed omogeneo. Formate una palla, riponetela nella stessa scodella. Coprite con la pellicola trasparente e fate lievitare nel forno spento con luce accesa per 1 ora.

  5. Sciogliere il lievitino nel latte - Ricetta torta angelica salata

    Trascorso il tempo, riprendente il lievitino e adagiatelo nella ciotola della planetaria, diviso a pezzi con le mani. Unite anche il latte leggermente tiepido e il miele e fate sciogliere brevemente il composto utilizzando la frusta K o a foglia.

  6. Unire farina e tuorli - ricetta angelica salata

    Pesate la farina e tenetela da parte, dato che verrà inserite nell’impasto in più step. Unite quindi 1/3 della farina e amalgamate l’impasto con la frusta K. Quando sarà completamente assorbita, unite i tuorli, il parmigiano e un altro terzo di farina.

  7. Unire burro e salate - Angelica rustica

    Fate assorbire le uova e vedrete che in poco tempo l’impasto si sarà staccato dalle pareti. Aggiungete anche il burro morbido a pezzetti e il sale. Alzate la velocità della planetaria e continuate a lavorare l’impasto, unendo la restante farina poco alla volta a cucchiaiate.

  8. Impasto torta Angelica salata pronto

    Quando avrete ottenuto un impasto morbido e liscio, togliete la frusta e inserite il gancio per impastare. Lavorate l’impasto per 10 minuti, avendo cura di fermare la planetaria e di staccare l’impasto ogni tanto.

  9. Lievitazione impasto

    L’impasto base della vostra Angelica salata è pronto. Formate una palla tra le mani e adagiatela all’interno di una scodella leggermente unta di olio. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare nel forno spento con lucina accesa per 2 ore, fino al raddoppio.

  10. Stesura impasto - Angelica salata ricetta

    Trascorso il tempo, rovesciate l’impasto sulla spianatoia infarinata. Sgonfiate l’impasto con i polpastrelli delle mani e stendete delicatamente con il mattarello, formando un rettangolo dell’altezza di circa ½ cm.

  11. Aggiungere il ripieno - Torta salata Angelica

    Distribuite su tutta la superficie i salumi e il formaggio tagliati a dadini, lasciando liberi i bordi. Arrotolate dalla parte più lunga e formate un rotolo. Con un coltello affilato, dividete il rotolo a metà nel senso della lunghezza, formando due cordoni e intrecciateli tra di loro, formando una ciambella.

  12. Intrecciare i cordoni

    Delicatamente, spostate la torta angelica salata su una teglia rivestita di carta da forno, coprite con pellicola e lasciate lievitare nuovamente per 45 minuti, sempre nel forno spento con funzione lievitazione o con la luce accesa.

  13. Ultima lievitazione

    Passata anche l’ultima lievitazione, accendete il forno statico a 180°C

  14. Cottura Angelica salata

    Estraete la teglia e spennellate le parti di impasto dell’Angelica salata con del latte. Infornate nel forno statico preriscaldato a 180°C per 35 minuti, fino a doratura.

  15. Angelica salata ricetta

    Una volta pronta, servite la Torta salata Angelica subito, calda e filante, in tutta la sua morbidezza.

Conservazione

  1. Torta Angelica salata ricetta

    L’Angelica salata si conserva all’interno di un sacchetto alimentare (tipo per il congelatore) o coperta con pellicola per 1 giorno. Si può anche congelare. Per gustarla al meglio, vi consiglio di servirla calda o tiepida. Il giorno dopo è meglio riscaldarla per qualche minuto.

Leyla consiglia…

Potete variare il ripieno a vostro piacimento, mantenendo sempre la proporzione di 150 g di formaggio e di 300 g di altri ingredienti (salumi, pomodori secchi, olive). Per esempio, potete utilizzare 200 g di prosciutto e 100 g di olive tagliate a pezzetti. Giocate un po’ in base ai vostri gusti.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.