Focaccia con fiori di zucca e lievito madre

Focaccia con fiori di zucca e lievito madre

Focaccia con fiori di zucca e lievito madre
Focaccia con fiori di zucca e lievito madre

 

Sono molto felice di farvi vedere questa focaccia perchè ne sono molto orgogliosa, bella e buonissima e poi con i fiori di zucca era davvero spettacolare. Vi debbo dire che era davvero molto leggera, soffice e ben alveolata e spero che anche voi possiate riuscire a raggiungere questi risultati con la ricetta che vi darò.

Ero alla ricerca di una farcitura per la focaccia del Venerdì sera, ma avevo voglia di qualcosa di diverso, l’alternativa era fare la classica focaccia simil- pugliese con pomodorini ed olive. Però la mia mamma torna dal fruttivendolo con una busta stra colma di fiori di zucca ed ecco l’idea, nata con il mio amore Francesco-Polvere di grano, ospite a casa mia. Facciamo una focaccia con i fiori di zucca, ovvio! Poi con ingredienti più di stagione così non si può, e credo che anche a voi piacerà moltissimo!

Estiva, allegra, colorata… è di una bontà eccezionale! Con fiori di zucca, provola ed alici sott’olio… Con gli altri fiori, ho preparato questa parmigiana di zucchine e fiori di zucca.

Focaccia con fiori di zucca e lievito madre
Focaccia con fiori di zucca e lievito madre

Focaccia con fiori di zucca e lievito madre

Prima di passare alla ricetta, voglio ringraziare il mio amore senza il quale non era possibile questa focaccia, mi ha aiutato nella stesura e nel condimento. In quel tardo pomeriggio faceva un caldo torrido ed ero davvero fiaccata. Ma se si vuole mangiare qualcosa di veramente buono e genuino, il caldo non fermerà noi impastatrici/ori folli e compulsivi.

La focaccia è stata preparata con il lievito in coltura liquida (li.co.li.), ma darò le indicazioni per prepararla con pasta madre. E’ vivamente consigliabile usare un’impastatrice.

IMG_3501

Ed ecco la ricetta, buona preparazione!

Ingredienti per una teglia 25×35-40 cm circa 

(dimensioni della mia teglia in ferro blu)

  • 450 g di farina in totale, io ho usato:
  1. 150 g di Caputo rossa o farina con W 300-330
  2. 250 g farina di grano tenero W 280-300
  3. 50 g di solina integrale (o farro, tipo 1, quello che volete per un sapore più rustico)
  • 70 g di li.co.li. rinfrescato (16% circa)
  • 325 g di acqua*
  • 10 g di olio extravergine d’oliva
  • 9,5 g di sale
  • 4 g di malto d’orzo in sciroppo

Per la rifinitura:

  • fiori di zucca (una quindicina)
  • un vasetto di alici
  • 1 provola
  • olio evo q.b.
  • acqua q.b.
  • sale q.b.

Note sul lievito

Chi ha la pasta madre solida metterne 90 grammi e aggiungere 15 g circa di acqua in più all’impasto.

 Procedimento

 

Rinfrescare il li.co.li. ed attenderne il raddoppio. Fare una breve autolisi, setacciando le farine nella ciotola della planetaria, unite il 55% del’acqua e date una mescolata grossolana con una spatola in silicone. Fate riposare circa 30-40 minuti (se fa caldo, mettete in frigo). Trascorso questo tempo, iniziare ad impastare unendo il li.co.li., il malto e l’acqua a filo, gradualmente. Unire il sale e poi il resto dell’acqua. Essendo un impasto ad elevata idratazione, consiglio di usare il gancio a foglia. Infine, aggiungere l’olio a filo poco per volta. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo ed incordato. Passare al gancio alla fine.

NOTE

Consiglio di usare acqua molto fredda di frigo e se del caso stoppare l’impasto in frigo e riprendere poi ad impastare.

Fate riposare l’impasto in ciotola per 30 minuti, poi fate un giro di pieghe a tre, riposo di 30 minuti, coperto a campana e altro giro di pieghe a tre. Poi versare l’impasto in un contenitore unto con dell’olio e dopo ulteriori 30 minuti, riporre in frigo anche per 2 giorni, io per 36 ore. Se usate un contenitore quadrato è possibile valutare meglio lo sviluppo. Tirare poi l’impasto dal frigo e attendere il completo sviluppo, anche 5-6 ore (dipende dalla temperatura, con questo caldo sarà breve).

IMG_3486

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al raddoppio dell’impasto, oleate una teglia con l’olio extravergine d’oliva. Io uso teglie in ferro blu e basta giusto una pennellata. Rovesciare l’impasto su un piano cosparso di abbondante semola, stenderlo delicatamente con il polpastrelli quel poco per allargarlo, sollevate e scrollatelo per eliminare la farina in eccesso e adagiatelo sulla teglia. Allargate l’impasto con le mani fino a ricoprire tutta la teglia. Fate riposare mezzoretta, in attesa che si riscaldi il forno. Preriscaldarlo alla max temperatura (250°)

pizap.com14684834117131

Distribuite sulla superficie un’emulsione formata da pari quantità di olio evo ed acqua.

Cottura

Infornate la focaccia in forno ventilato pre-riscaldato ultimo ripiano in basso a 250° per 12-5 minuti. Sfornate, mettete la provola a pezzettini, i fiori di zucca puliti, asciugati e privati del pistillo e poi aperti. Irrorate con un filino di olio evo e un pizzicchino di sale. Rimettere in forno a 220°, ripiano centrale, e cuocete per altri 5-6 minuti circa (ogni forno è a sè, chiaramente). Sfornare e sollevarla dalla teglia e far raffreddare su una gratella.

IMG_3492

Tagliare a fette con l’ausilio di un coltello o una forbice taglia pizza.

Ecco la focaccia con i fiori di zucca cotta!

IMG_3495

Leggerezza e bontà, sono i due aggettivi più adatti a questo tipo di focaccia!

Provatela anche voi e fatemi sapere!

Focaccia con fiori di zucca e lievito madre
Focaccia con fiori di zucca e lievito madre

Leggera, soffice e davvero gustosa

13720612_10210465670746965_2069365607_o

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” a questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdevi tutte le novità

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.