Crea sito

Sushi affumicato

Il Sushi affumicato è un’interpretazione “più occidentale” del classico sushi giapponese (che io adoro). Infatti invece del pesce crudo ho utilizzato un tris di pesci affumicati: salmone, pesce spada e tonno.
Nello specifico ho realizzato una variante del sushi chiamata futomaki, rotolini di riso avvolti nell’alga nori con due, tre ripieni, solitamente pesce crudo e verdure, selezionati per completarsi a vicenda. La scelta del pesce affumicato cambia abbastanza il gusto del piatto rispetto all’originale ma non lo fa assolutamente rimpiangere rendendo per altro più semplice e veloce la preparazione e più accettabile, per le nostre abitudini, il sapore.
Gli ingredienti come il riso specifico per sushi, il wasabi (una salsa verde molto piccante ottenuta da una pianta giapponese appartenente alla famiglia del rafano e del ravanello), la salsa di soia, l’alga nori (un’alga giapponese pressata e tostata che si presenta sottoforma di fogli di color verde scuro), e l’aceto di riso, indispensabili per la riuscita del piatto, si trovano ormai facilmente non solo nei negozi specializzati ma anche nei maggiori supermercati.
La preparazione del riso è la parte più importante della ricetta, solitamente nella confezione sono riportati i passaggi per raggiungere un buon risultato ma io, di seguito, vi riporto gli step che vi permetteranno di ottenere un risultato pressoché perfetto.

Sushi affumicato

Ingredienti:
250 g di riso per sushi
Una confezione di alga nori (5 fogli)
200 g di salmone affumicato
100 g di pesce spada affumicato
100 g di tonno affumicato
Una carota
Una costa di sedano
Quattro cucchiai di aceto di riso
Due cucchiai di zucchero
Mezzo cucchiaino di sale
Salsa di soia qb
Wasabi qb

Preparazione:
Prendere il riso, sciacquarlo molto bene in acqua fredda corrente per eliminare residui di sporco e amido quindi lasciarlo a mollo in altra acqua fredda pulita per una mezz’oretta abbondante

Prelevare il riso, versarlo in una pentola, preferibilmente con il coperchio trasparente in modo da poter controllare la cottura senza doverlo alzare, insieme a 300 ml di acqua fredda e accendere la fiamma

Una volta che l’acqua inzia a bollire abbassare la fiamma e far andare per 10/12 minuti circa senza mai alzare il coperchio e senza mescolare. A fine cottura l’acqua dovrà essere stata completamente assorbita

Scolare il riso e stenderlo in uno strofinaccio inumidito, coprirlo con un altro strofinaccio inumidito in modo che i chicchi non si secchino a contatto con l’aria e lasciarlo raffreddare per un’oretta

In un pentolino miscelare l’aceto con lo zucchero e il sale scaldandolo leggermete senza farlo bollire così che le polveri si sciolgano quindi mettere il riso in una ciotola larga e aggiungere il liquido amalgamando bene con un cucchiaio di legno

Prendere un foglio di alga nori, posizionarlo in un piano con la parte lucida rivolta verso il basso (preferibilmente sopra il makisu, una stuoia di bambù che facilita l’arrotolamento e il compattamento del cilindro che si andrà a formare)

Con le mani leggermente inumidite stendere uno strato sottile di riso, lasciando liberi due centimetri sul bordo superiore dell’alga

Coprire il riso con le fette di pesce affumicato, posizionare nel centro le verdure tagliate a bastoncini e arrotolare, aiutandosi con il makisu, premendo leggermente in modo da compattare il riso facendo si che il bordo di alga lasciato libero appoggi sopra la restante alga sigillando il cilindro così ottenuto

Continuare lo stesso procedimento per le altre alghe quindi posizionare i rotoli in un tagliere e, con un coltello molto affilato, ricavare delle fette spesse 4/5 centimetri

Consumare i futomaki immergendoli nella salsa di soia e aggiungendo una punta (attenzione a non esagerare) di wasabi

Sushi


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook