Crea sito

Pandoro fatto in casa

Natale si avvicina e cosa c’è di più buono, dolce e ricco d’amore di un pandoro fatto in casa, da regalare, da regalarsi. Buonissimo, soffice , profumato e burroso il pandoro a casa mia è il re della tavola. I miei figli non amano canditi e uvetta quindi vanno alla grande le veneziane , lievitato pasquale poi diffuso anche a natale e questo fantastico grande lievitato a stella. io l’ho preparato con pasta madre, ma ovviamente possiamo tranquillamente prepararlo con lievito di birra. Basterà sciogliere 5 gr di lievito di birra fresco in 30 ml di acqua appena zuccherata. Impastiamoci 60 gr di farina per grandi lievitati e formiamo un panetto. Quando il nostro panetto sarà almeno raddoppiato di volume utilizziamolo al posto della pasta madre nella realizzazione del pandoro fatto in casa.

  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo15 Ore
  • Tempo di cottura55 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti primo impasto

  • 90 gpasta madre rinfrescata 3 volte in giornata
  • 270 gfarina per panettone
  • 220 guova
  • 80 gzucchero
  • 95 gburro bavarese

ingredienti secondo impasto

  • primo impasto
  • 50 gfarina grandi lievitati
  • 40 gtuorli
  • 130 gburro bavarese
  • 10 gmiele
  • 20 gcioccolato bianco
  • Mezzabuccia d’arancia
  • Mezzabuccia di limone
  • 1 cucchiainoessenza di vaniglia
  • 4 gsale
  • q.b.zucchero a velo vanigliato

Strumenti

  • Impastatrice
  • Stampo per pandoro da 1 Kg

Preparazione

  1. Dopo aver rinfrescato la pasta madre 3 volte in giornata lavoriamola nell’impastatrice con la farina ( io uso questa )e metà del peso delle uova. Quando saranno assorbite aggiungiamo le restante. Solo quando l’impasto sarà ben legato uniamo lo zucchero in due volte, come abbiamo fatto con le uova e , solo in un secondo momento il burro a temperatura ambiente. Lavoriamo fino a quando l’impasto non sarà incordato, ossia elastico al punto tale che non si strappa.

  2. Mettiamo il primo impasto a lievitare in un luogo tiepido fino a quando non avrà triplicato il volume. Ci vorranno circa 12 ore . Io generalmente parto verso le 20 e alle 7 del mattino verifico la lievitazione. Se il primo impasto non è lievitato dobbiamo aspettare e non proseguire con il secondo impasto.

  3. Quando Abbiamo il volume giusto del primo impasto rimettiamolo nell’impastatrice e aggiungiamo la farina. Lavoriamolo e aggiungiamo i tuorli. Quando la pasta avrà ripreso la corda uniamo lo zucchero e , quando sarà stato incorporato il burro a temperatura ambiente in 3 volte aspettando che si sia raggiunta l’incordatura prima di aggiungere la dose seguente.

  4. Nel frattempo sciogliamo il cioccolato a bagnomaria e mescoliamolo con miele, vaniglia e scorze di agrumi. Quando l’impasto sarà incordato terminiamo con il composto di miele e cioccolato bianco e il sale.

  5. A incordatura avvenuta mettiamo l’impasto su un piano da lavoro imburrato e lasciamolo riposare 30 minuti. Arrotondiamo per bene con le mani imburrate e mettiamo nello stampo per pandoro imburrato. Lasciamo lievitare fino a quando l’impasto non arriva ad 1 cm dal bordo dello stampo . Cuociamo in forno statico a 160°per circa 50 minuti.

  6. la temperatura interna dovrà essere di 93° per verificare la cottura. Sforniamo e lasciamo raffreddare almeno 6 ore prima di toglierlo dallo stampo e servirlo, meglio dopo almeno un giorno, con tanto zucchero a velo.

Questo post contiene Link di affiliazione!
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.