crostata di fragole con crema

Un classico a primavera la crostata di fragole con crema è un dolce fresco e goloso. Dopo un’inverno a suon di mele pere e arance , quando nel branco della frutta arrivano le fragole vuol dire che la primavera avanza con la sua ricchezza di frutti colorati e succosi. Così si preparano gran coppe di fragole con zucchero e limone, di fragole con panna e diventano uno degli ingredienti più gettonati in dolci, che , pur nella loro semplicità, fanno gola. Un guscio di pasta frolla

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:1 ora
  • Porzioni:8 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

per la frolla

  • 300 g Farina 00
  • 150 g Burro
  • 150 g Zucchero
  • 2 Tuorli
  • 1 pizzico Sale
  • 1/2 Buccia di limone grattugiata

per la crema

  • 800 ml Latte
  • 80 g Farina 00
  • 4 Tuorli
  • 120 g Zucchero
  • 1/2 Buccia di limone grattugiata

per decorare

  • 400 g Fragole
  • 2 cucchiai Zucchero

Preparazione

  1. Prepariamo la frolla impastando velocemente la farina con il burro morbido, i tuorli, lo zucchero, il sale e la buccia di limone. Formiamo una palla che avvolgiamo con pellicola e mettiamo in frigo almeno 30 minuti. Procediamo con la crema . mettiamo a scaldare 700 ml di latte. Lavoriamo il restante latte con la farina, lo zucchero, i tuorli e la buccia di limone. Versiamo nel latte caldo e ,sempre mescolando cuociamo fino a quando non comincerà ad addensarsi la crema. Copriamo e lasciamo raffreddare. Stendiamo la frolla su della carta forno aiutandoci con poca farina e rivestiamo la nostra tortiera per crostate. Copriamo con altra carta forno, quindi con dei fagioli secchi e cuociamo per circa 15 minuti. Terminiamo la cottura senza fagioli e secondo foglio di carta forno. Lasciamo raffreddare. Versiamo la crema nel guscio di pasta frolla. Decoriamo con le fragole a fettine e , se vi piacciono, piccole foglioline di menta. Cospargiamo con poco zucchero e teniamo in frigo fino al momento di servire.

Note

Se ti piacciono le mie ricette segui la pagina facebook di creando si impara!

Clicca qui per tornare alla HOME!

Precedente penne al baffo Successivo zucchine all'italiana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.