Trombette dei morti, facciamoci il risotto

La trombetta dei morti, nome scientifico, Craterellus cornucopioides è un fungo molto ricercato e viene anche essiccato e polverizzato per usarlo come condimento. Viene chiamato trombetta dei morti, non tanto per il colore scuro, quasi nero, ma perché spunta intorno al 2 novembre, giorno della Commemorazione dei Defunti. Ho avuto la fortuna di riceverne in regalo un bel po’ da un caro amico e ho scelto un semplice risotto.

  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Riso Carnaroli 400 g
  • Funghi Trombette dei Morti 300 g
  • Cipolla bianca 1/4
  • Burro (compreso quello per la mantecatura) 50 g
  • Parmigiano reggiano 50 g
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. La preparazione richiede almeno 2 lt. di brodo vegetale preparato in precedenza facendo sobbollire una cipolla, due carote, una bella costa di sedano e qualche grano di pepe per circa un’ora, filtratelo e tenetelo in caldo.
    In una pentola, adesso, mettete il burro (circa 50 grammi) fatelo sciogliere e mettete la cipolla a soffriggere. Appena la cipolla è diventata trasparente aggiungiamo i funghi e fateli rosolare ben bene, adesso possiamo aggiungere il riso e cominciare a tostarlo rimescolandolo.

  2. Appena diventa traslucido, cominciamo ad aggiungere il brodo filtrato copriamo di poco il riso e aggiustiamo di sale e pepe, lasciamo assorbire il brodo rimestando di tanto in tanto. Man mano che il brodo viene assorbito ne aggiungiamo altro fino a che il riso non è al dente, solo a quel punto spegniamo il fuoco e mantechiamo con fiocchi di burro e parmigiano, copriamo e lasciamo riposare per 2 minuti.

  3. Adesso possiamo gustarci questo piatto che ha profumi molto interessanti e volendo possiamo abbinarci un buon bicchiere di falangina.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.